Le 10 cose da fare e vedere
nelle destinazioni più belle

Malta

Tre isole, Malta, Gozo e Comino fanno dell'arcipelago maltese un paradiso nel cuore del Mediterraneo, a soli 80 km dalle coste siciliane. Ma non sono solo il mare cristallino e il sole ad attirare ogni anno milioni di turisti. Di Malta si apprezza il felice connubio tra natura e arte, tra la possibilità di fare un tuffo nella Bluee Lagoon, uscire dall'acqua, e dopo pochi minuti andare a visitare tre siti Unesco e altre meraviglie storiche culturali. Prima di tutto La Valletta, città-fortezza, intatta, che conserva nella Cattedrale due opere di Caravaggio. Poi i templi megalitici di Gozo, che per le loro dimensioni colossali si riteneva fossero stati costruiti proprio da giganti. Infine il misterioso Ipogeo di Hal Saflieni, l’unico tempio preistorico sotterraneo del mondo.


In questa pagina vi consigliamo le 10 cose da fare e vedere a Malta durante una vacanza o un wek end.

Ventotene

Ventotene è un’isola dell’arcipelago pontino: ricca di storia e paesaggi marini e terrestri incontaminati, era nota ai Greci come “pandataria”, cioè dispensatrice di ogni bene. Oggi Ventotene è una piccola oasi che si trova a metà strada tra Ischia e Ponza: fa parte del comune di Latina e con i suoi circa 700 abitanti è il comune più piccolo dell’Italia centrale. Tranquilla, selvaggia e lontana dal turismo di massa, l’isola di Ventotene è frequentata da velisti e turisti di passaggio, in cerca di una vacanza rilassante e ferma nel tempo. Fino al 1965, infatti, la vicina isola di Santo Stefano era la sede di una colonia penale: per questo, forse, Ventotene e Santo Stefano non hanno subito lo sviluppo turistico delle isole vicine e offrono un paesaggio unico e intatto, vero paradiso per gli amanti del mare, delle immersioni e delle escursioni. Ventotene si raggiunge tutto l’anno in aliscafo, ma in primavera e in estate i collegamenti sono molto più frequenti e partono da Formia, Anzio e Terracina.


In questa pagina vi consigliamo le 10 cose da fare e vedere a Ventotene durante una vacanza o un wek end.

Ponza

Esclusi luglio e agosto, in cui Ponza viene assaltata da turisti italiani e stranieri, nel resto dell'anno la più grande delle isole Pontine vive placida e tranquilla come un piccolo paradiso mediterraneo. Isola di grande cucina di mare e di vini eccellenti, richiama soprattutto amanti del sole e del mare cristallino. Non è un'isola facile da girare, perché gran parte delle cale si raggiunge soltanto in barca ma ne vale la pena. Non è un caso che fondali trasparenti e ricchi di pesci attirano ogni anno migliaia di appassionati delle immersioni. Ma Ponza non è solo mare: è ricca di patrimoni storici a naturalistici tutti da scoprire. Colonizzata dai Greci e dai Romani, Ponza conserva una serie di strutture romane che vanno dal porto alle ville imperiali, dalle piscine alle peschiere e in tutta l‘isola è visibile inoltre l’intervento borbonico. Avventurarsi a piedi lungo le frazioni meno frequentate permette di ammirare scorci panoramici e tramonti indimenticabili. Ponza si raggiunge tutto l’anno in aliscafo e traghetto da Formia, Anzio e Terracina.


In questa pagina vi consigliamo le 10 cose da fare e vedere a Ponza durante una vacanza o un wek end.

Anversa in Belgio

Anversa si trova esattamente nel cuore d’Europa, alla foce del fiume Schelda, considerata uno dei porti marittimi e fluviali commerciali più grandi d’Europa. Un primato che le ha consentito di diventare nel XVI secolo un centro commerciale, mercantile, culturale ed artistico del continente europeo. Visitare Anversa significa scegliere di immergersi nella vera cultura fiamminga, conoscere la grande produzione pittorica del Seicento fiammingo di Rubens, Bruegel e Van Dyck, ammirare i palazzi nobiliari in stile Art Nouveau, Art Deco, neobarocco e neorinascimentale. Ma anche scoprire che Anversa è la Capitale dei Diamanti e della stampa tipografica, della moda e del design contemporaneo, delle “frituur”, dei “gaufres” e delle “Mani di Anversa” (gustosi biscottini al burro).


Ecco quindi le nostre 10 cose da fare e vedere ad Anversa

Bordeaux in Francia

Bordeaux ha un nome indissolubilmente legato al vino, il "vino" per eccellenza nel mondo, la cui produzione spiega gran parte della ricchezza di cui ancora oggi gode questa grande città francese.
Tutti i suoi monumenti, quindi, sono più o meno legati al commercio del vino: la Piazza della Borsa, con il palazzo dove si contrattavano i prezzi. I vecchi magazzini sul fiume Garonna, oggi straordinariamente convertiti in luoghi di svago. Ma spiegano con i soldi del vino anche le due straordinarie chiese, Sant'Andrea e San Michele, è il Museo di Belle Arti, secondo per ricchezza solo al Louvre.

Di recente, Bordeaux ha introdotto significativi cambiamenti al suo tessuto urbano, senza distruggere la sua identità architettonica, anzi salvandola da una decadenza certa. Grazie ai voli low cost, oggi è una delle mete più attraenti d'Europa.


Ecco quindi le 10 cose da vedere a Bordeaux

Dresda in Germania

Dresda è una piccola città “gioiello” distesa sulle rive del fiume Elba, che sembra essere stata costruita per farsi ammirare, da entrambe le sponde, dai visitatori che non si stancano di fotografarne lo skyline composto da eleganti e raffinati edifici barocchi.

Situata nel cuore della Sassonia e dalle origini antico-medioevali, la “Firenze dell’Elba”, appellativo con cui è ancora oggi conosciuta, è una città il cui splendore è stato reso immortale grazie alle splendide vedute artistiche del pittore italiano Bernardo Bellotto, detto anche il Canaletto.
Per secoli Dresda è stata considerata una delle “perle” della Germania, grazie al fascino emanato dalle sue bellezze architettoniche e paesaggistiche.


Ecco quindi le nostre 10 cose da fare e vedere a Dresda

Norimberga in Germania

Quando si immagina un piccola città antica dal sapore millenario non si può non pensarla come Norimberga, che rappresenta l’archetipo della città medievale tedesca. Situata nel cuore della Baviera, nella regione settentrionale che prende il nome di Franconia, Norimberga (Nürnberg in tedesco) è attraversata dal fiume Pegnitz che divide le città in due aree perfettamente uguali, ed è circondata da imponenti mura di cinta che risalgono al XIV secolo e che contribuiscono a conferirle, ancora oggi, il suo intatto fascino di città medievale.

Oggi visitare Norimberga significa immergersi in un’atmosfera medievale fatta di case in pietra dalle facciate “a traliccio”, restare incantati dai suggestivi scorci sugli specchi d’acqua creati dal fiume che si infila tra le stradine e sotto i ponti, calpestare le pietre su cui camminarono gli imperatori del Sacro Romano Impero Germanico, curiosare tra gli stand del mercato più antico e grande d’Europa, lasciandosi tentare dai profumi di würstel e pan di zenzero.


Ecco quindi le nostre 10 cose da fare e vedere a Norimberga

Tolosa in Francia

Il momento migliore per posare il primo sguardo su Tolosa è al tramonto, quando la luce del sole si riflette sui mattoni rossi con cui è costruita gran parte degli edifici di questa bella città francese. Non a caso la chiamano "La città rosa", per la calda tonalità dorata che si irradia dalle pietre illuminate dal sole. A Tolosa è rosa tutto quanto merita di essere visto: la Piazza del Campidoglio, la basilica di Saint Sernin, l'Hotel d'Essezat, le i conventi dei Giacobini e degli Agostiniani. Ma c'è anche un altro colore con cui si identifica la città ed è il viola: Tolosa, infatti, è anche conosciuta come "Città delle violette" per la massiccia presenza di questo fiore nelle campagne e l'uso che ne viene fatto in cucina, pasticceria e profumeria. E se proprio vogliamo continuare a parlare di colori, c'è il verde della Garonna, della campagna circostante, delle acque del Canal du Midi. Poi c'è il blu profondo dello spazio, che potete scoprire visitando la straordinaria Città dello Spazio. Insomma, cè molto da vedere ma bastano anche pochi giorni. In questa pagina vi consigliamo le 10 cose da vedere assolutamente durante una vacanza o un week end a Tolosa.

Ecco quindi le nostre 10 cose da fare e vedere a Tolosa

Ancona in Italia

Attraversa distrattamente da chi si imbarca per la Croazia o da chi visita le Marche per le spiagge della Riviera del Cònero, Ancona ha invece molto da offrire: gioielli di arte e architettura, alcune chiese eccezionali, panorami e spazi verdi, ottima cucina e la tradizionale e sincera ospitalità marchigiana. Poi Ancona ha una particolarità: è l'unica città italiana da cui si può ammirare sia l'alba sia il tramonto sul mare. E il punto privilegiato di questa osservazione è il Duomo di San Ciriaco, splendida cattedrale romanico-bizantina a picco sul mare. Da questo, che è il punto più alto della città, scendendo verso il porto si incontrano l'armonica Piazza del Plebiscito, il parco del Passetto, la Chiesa di Santa Maria della Piazza per poi giungere all'Arco di Traiano e alla Mole Vanvitelliana.


Ecco quindi le nostre 10 cose da fare e vedere a Ancona

Vicenza in Italia

Non c'è modo migliore, per presentare Vicenza, delle motivazioni che ha usato l'UNESCO per inserire la città veneta nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità. "Vicenza è una realizzazione eccezionale in considerazione dei numerosi contributi architettonici di Andrea Palladio"..."Per la sua architettura, la città ha esercitato una forte influenza sull'architettura e le regole d'urbanesimo nella maggioranza dei paesi europei e del mondo intero". Visitare Vicenza, quindi, significa essenzialmente andare sulle tracce della vita e delle opere di Palladio. Del resto è inevitabile farlo: tutti i monumenti più rappresentativi della città sono opera dell'architetto vicentino. Si parte da Piazza dei Signori, con la Basilica Palladiana e il Palazzo del Capitaniato, si prosegue con l'eccezionale Teatro Olimpico, si scopre la complessità della produzione palladiana attraversando il Corso Palladio. Si resta meravigliati dalle linee armoniche di Villa La Rotonda. Poi Vicenza è accogliente, si gira a piedi, si mangia bene ed è ospitale!


Ecco quindi le nostre 10 cose da fare e vedere a Vicenza