10 cose da fare e vedere a Tenerife

Una guida completa e dettagliata alle 10 cose da fare e vedere a Tenerife

Tenerife
Tenerife

Tenerife ha 350 km di spiagge, alcuni villaggi incantevoli, un clima primaverile tutto l’anno e una natura rigogliosa. Non stupisce quindi che attiri ogni anno milioni di turisti in cerca di un posto caldo e tranquillo dove passare l’inverno. L’atmosfera è come sospesa nel tempo, perché qui risuona ancora la storia delle popolazioni indigene che per millenni l’hanno abitata. Il nome Tenerife deriva direttamente dalla lingua dei Guanches, gli abitanti originari dell’isola che poi furono sterminati durante le colonizzazioni colombiane. Loro la chiamavano l’isola Tene Ife che significa “Montagna Innevata”. Il nome si riferisce al Teide, la montagna più alta di Spagna che si trova giusto al centro dell’isola e che mostra sempre la cima piena di neve, in qualsiasi periodo dell’anno. Il Teide è una meta obbligata di ogni vacanza a Tenerife. Tra un tuffo e un altro, le località più importanti da visitare sono Puerto de La Cruz, La Orotava e Isla Baja nel nord. Al sud meritano una visita Santa Cruz e La Laguna. L’isola è piccola, si gira in macchina o in autobus, e i prezzi sono convenienti. In questa pagina vi di scoprire l’isola delle Canarie partendo dalle 10 cose da fare e vedere assolutamente a Tenerife durante una vacanza. 

Se state cercando un hotel a Tenerife vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 5500 hotel con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com.

Le spiagge di Tenerife

1Non si può parlare di Tenerife senza far riferimento alle sue spiagge ed al suo mare; in fondo sono il motivo per cui 10 milioni di persone ogni anno de

Le spiagge di Tenerife
Le spiagge di Tenerife

cidono di andare a Tenerife e nelle altre isole delle Canarie. A Tenerife ci sono 350 chilometri di coste di ogni tipo. La più famosa e frequentata dell’isola è Las Teresitas che si trova a soli 7 km da Santa Cruz e questa la rende ideale per rinfrescarsi un pò mentre si è in visita alla città. E’ una spiaggia lunga circa 1,5 km ed è composta di sabbia (4 milioni di sacchi) portati dal Sahara. E’ piena di palme e di piante chiamate “uva del mare” che le donano un aspetto caraibico; ci sono tutti i servizi e i divertimenti che ci si aspetta in una delle spiagge urbane più famose del mondo.

Santa Cruz de Tenerife

2Santa Cruz de Tenerife è la capitale dell’isola. Negli ultimi anni ha avuto una crescita disordinata che ha in parte alterato la sua bellezza naturale ma che l’ha resa uno dei centri di divertimento più importanti di tutte le Canarie.

Santa Cruz de Tenerife
Santa Cruz de Tenerife

Ha 200.000 abitanti e dopo Las Palmas di Gran Canaria è la seconda città più popolata delle Canarie. Si trova in una splendida baia in cui la città è disposta ad anfiteatro. Escluse le zone che sono nate negli ultimi anni, la parte più interessante di Santa Cruz è la zona intorno al porto in cui si snoda un percorso urbano tra ramblas e ampi viali alberati in cui si susseguono anche begli esempi di architettura modernista. Il centro nevralgico della città è Plaza de Espana, uno dei più importanti esempi di architettura franchista della Spagna. Da questo punto potrete partire per scoprire i monumenti più interessanti che trovate nella pagina dedicata a Santa Cruz de Tenerife, a partire dall’Auditorium costruito da Santiago Calatrava.

Puerto de La Cruz

3Se non fosse per quei palazzoni di cemento cresciuti a dismisura negli ultimi decenni per accogliere un numero crescente di turisti, Puerto de La Cruz sembrerebbe essersi fermata agli inizi del secolo scorso,quando divenne il luogo di rifugio invernale per ricchi signori provenienti dal freddo nord Europa.

Puerto de la Cruz a Tenerife
Puerto de la Cruz a Tenerife

Puerto de La Cruz, rispetto ad altre località dell’isola di Tenerife, è meta di un turismo tranquillo, più ricco e sofisticato. Attrae soprattutto per l’ampia offerta di hotel di ogni categoria, alcuni eccezionali luoghi di svago, le botteghe di lusso, i ristoranti con cucina tipica e internazionale e non ultimi, un centro storico molto ben conservato e un porto vivace e caratteristico. Scopri di più su Puerto de La Cruz

San Cristobal de la Laguna

4San Cristobal della Laguna è la cittadina più bella di Tenerife e forse anche una delle più belle delle Canarie. E’ un luogo di grande fascino e storia, protetto dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Antica capitale dell’isola di Tenerife, prima di Santa Cruz, La Laguna è un esempio eccezionale di “città-territorio”, primo esempio di città coloniale non fortificata che fece da modello per le città delle colonie americane.

La Laguna a Tenerife
La Laguna a Tenerife

La città venne progettata tendendo conto di profondi principi filosofici e realizzata grazie alle conoscenze della navigazione, la scienza principale dell’epoca della costruzione. Il centro storico, infatti, ricalca la mappa delle stelle, con edifici e luoghi importanti costruiti in corrispondenza delle stelle, proprio come in un’antica mappa dei marinai. Costruito nel 1500, il centro storico è rimasto intatto così come intatti sono i suoi quasi 600 edifici. Oggi grazie all’Università e alla Diocesi, è la capitale culturale e religiosa di Tenerife.

Scopri di più su San Cristobal della Laguna

La Orotava

5La Orotava è uno dei paesi di Tenerife che merita di essere visitato, abbandonando almeno per un giorno spiagge e sole. Il centro storico della città, la Villa de Abajo e la Villa de Arriba, sono ben conservati e molto rappresentativi della storia e della cultura delle Isole Canarie.

La Orotava a Tenerife
La Orotava a Tenerife

In passato la Villa de Abajo, la Città bassa, era il luogo dove vivevano le famiglie ricche di La Orotava mentre nella Villa de Arriba o Farrobo, viveva il resto della popolazione, soprattutto muratori, agricoltori e artigiani. Questa distinzione dura ancora oggi.  La Orotava, inoltre, dà il nome alla splendida valle stracolma di palme e bananeti che parte dal Teide per arrivare fino al mare. Un itinerario naturale di grande bellezza e fascino, una delle mete preferite dai viaggiatori che vanno a Tenerife.

La Montagna del Teide

6Il Teide è un vulcano attivo che ha fatto sentire per l’ultima volta la sua voce nel 1909. La tranquillità di questa maestosa creazione della natura ha fatto dimenticare che potrebbe tornare ad eruttare da un momento all’altro.

La Montagna del Teide
La Montagna del Teide

Oggi viene ricordato soprattutto per essere, con i suoi 3718 metri, la montagna più alta di Spagna e per la splendida natura che è cresciuta in questo luogo difeso come Parco Nazionale dal 1954. I coni vulcanici e le colate laviche che per secoli si sono stratificati, hanno creato uno paesaggio straordinario, per forma e colori. Anche la ricchezza biologica non è da meno; ci sono delle specie di alberi, piante ed animali che vivono solo in questo parco. Ed è altrettanto straordinario poter trovare in uno stesso luogo, alberi di banane, boschi di collina, foreste alpine. Anche se a Tenerife è molto più rilassante stordirsi in spiaggia, chi va su quest’isola non dovrebbe perdersi una scalata al Pico Vejo, la cima del vulcano.

Le Piramidi di Guimar e Candelaria

7Le Piramidi di Guimar, che si trovano nell’omonimo comune nel sud-est di Tenerife, rappresentano un vero mistero, forse più delle piramadi egiziane. Nessuno è ancora riuscito a trovare una spiegazione della loro utilità, ma soprattutto nessuno riesce a capire da chi sono state costruite.

Candelaria a Tenerife
Candelaria a Tenerife

Le piramidi sono orientate astronomicamente per proiettare il loro cono d’ombra durante il solstizio d’estate e d’inverno. Il mistero viene dal fatto che i Guanches, le antiche popolazioni delle Canarie, non erano affatto un popolo evoluto, anzi. Vivevano nelle caverne, si sostenevano con la pastorizia ed usavano indumenti fatti con pelle di capra. Quando iniziò la colonizzazione delle Canarie ad opera degli spagnoli, i Guanches erano l’unica popolazione europea ancora ferma all’età della pietra. Come avrebbero potuto costruire delle piramidi così sofisticate e così simili a quelle trovate in Egitto, Mesopotamia e Sudamerica? Non distante da Guimar c’è Candelaria la capitale spirituale di Tenerife. Qui c’è la Cattedrale di Nostra Signora della Candelaria in cui si venera la statua di una Madonna trovata proprio sulla spiaggia di Guinar e ritenuta miracolosa. Sul lungomare ci sono le statue dei re Guanci, di cui sono state trovate le mummie proprio in questa zona, a cui veniva riservato un trattamento molto simile a quelle dei Faraoni d’Egitto.

Come muoversi a Tenerife

8Tenerife ha una forma triangolare con al centro il picco del Teide. Questa forma porta differenti caratteristiche climatiche nel nord e sud dell’isola, con più ore di sole nel Sud e più piovosità ed umidità nel Nord. L’isola è larga circa 50 km e lunga 80.

Come muoversi a Tenerife
Come muoversi a Tenerife

Per muoversi la scelta è tra gli autobus che i locali chiamano “Guaguas” o il noleggio dell’auto. Nel primo caso i pulman sono facilmente riconoscibili dall’acceso colore verde. La società che gestisce il servizio è la Titsa che mette a disposizione una mappa molto utile e dettagliata. Per l’auto a noleggio vi consigliamo di prenotarla on line e ritirarla direttamente al vostro arrivo all’aeroporto. Muovervi in auto non è difficile: esistono due grandi strade, TF1 e TF5 che costeggiano quasi tutta l’isola e uniscono le località più importanti sia costiere che dell’interno.

Cosa mangiare a Tenerife

9La cucina delle Canarie è la più aperta e multietnica d’Europa. L’ingrediente principale di quasi tutti i piatti è il Gofio, che si ottiene tostando farina di grano o di mais.

Cosa mangiare a Tenerife
Cosa mangiare a Tenerife

Lo si usa a colazione, pranzo e cena. Nel latte, nel pesce o per i dolci, arricchito con salse (mojos) più o meno piccanti e fantasiose. Le patate “papas”, sono il segno più evidente del rapporto che da sempre lega le Canarie con le Americhe. Le patate sono alla base di uno dei piatti tipici più importanti della cucina locale, le “papas arrugadas”, piccole patate cotte senza sbucciarle in acqua molto salata, quasi sempre acqua del mare e accompagnate con “mojo verde” o “mojo rojo”. Non può mancare il pesce, di ogni tipo, molluschi, crostacei e frutti di mare, tra cui spiccano i i “burgaos”, dei crostacei tipici dell’Atlantico e l’aragosta canaria, dal sapore straordinario. Tra i piatti di carne, il più amato dai locali è il “conejo en salmorejo” (coniglio marinato). Alle Canarie ci sono 10 vini Doc e liquori particolari, come quello alla banana o il rum al miele. Una citazione a parte merita la frutta delle isole, un vero trionfo di colori e sapori tropicali.

Hotel a Tenerife

10Tenerife è diventata in pochi decenni una delle destinazioni turistiche più ambite d’Europa. Il clima è ideale tutto l’anno, i prezzi ancora accessibili. Così sono sorti hotel in ogni luogo, in molti casi devastando il territorio.

Hotel a Tenerife
Hotel a Tenerife

L’offerta quindi è ampia: ci sono circa 6000 hotel in tutta l’isola con prezzi davvero bassi. Appartamenti, campeggi e ostelli partono da 20 euro per notte in camera doppia. Negli hotel si sale ma non tanto. Ovviamente le cittadine turistiche più ricercate hanno prezzi più elevati ma comunque accessibili. Per un hotel 3 stelle si parte da 35 euro in camera doppia. Fate attenzione a dove prenotate: Tenerife ha un interno molto montuoso, quindi se la vostra meta è il mare meglio tenere conto di questo elemento.

Se state cercando un hotel a Tenerife vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 5500 hotel con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com.