10 cose da fare e vedere in Costa del Sol

Una guida completa e dettagliata alle 10 cose da fare e vedere in Costa del Sol.

costa del sol

La Costa del Sol è, nel bene e nel male, il simbolo di come sia cambiato il nostro modo di viaggiare. Quasi sconosciuta fino agli anni ’60, per una serie di coincidenze è diventata una meta prima del turismo ricco e poi di quello di massa. In pochi decenni i piccoli villaggi di pescatori sono stati accerchiati da hotel di 20 piani, ristoranti, bar e discoteche. Questo ha attirato ancora più persone e così via, fino atrasformare questo tratto di Spagna nel ritrovo estivo preferito dai giovani di tutta Europa.

Torremolinos, Estepona e Fuengirola sono i simboli della cementificazione selvaggia a vantaggio delle vacanze a basso costo mentre altri paesi, come Nerja e Benalmadena, hanno cercato di resistere ed in parte ci sono riuscite. Al di fuori delle rotte più turistiche ci sono molte cose belle da scoprire in Costa del Sol: ad esempio i pueblos biancos, i paesi con le case tutte bianche dalla tipica architettura andalusa. Tra questi consigliamo Ronda con il suo fantastico strapiombo e Mijas, perfettamente conservata e per questo ritrovo di artisti.

In questa pagina vi consigliamo i 10 paesi da vedere in Costa del Sol.

Se state cercando un hotel, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 800 hotel in Costa del Sol con prezzi, foto e i commenti di chi ha già soggiornato. Vai a Booking.com

Marbella in Costa del Sol

1

Gli yacht ancorati nel porto e i negozi con le marche internazionali più prestigiose fanno subito capire che Marbella non è come le altre località della Costa del Sol. Ma non fatevi scoraggiare dai ricconi che si aggirano nella zona di Puerto Banús o giocano a golf sugli innumerevoli campi. Marbella ha 25 km di spiagge in gran parte accessibili anche a chi non ha una carta di credito oro e, soprattutto, ha un centro storico ideale per passare una serata dopo un giorno di sole e mare. La parte più antica della città ha perfettamente conservato lo spirito andaluso, nonostante i palazzoni che l’assediano da vicino: cortili fioriti, case bianche, balconi colorati, patii e fontane. Da vedere piazza di Los Naranjos con il palazzo del comune e l’antica Casa del Corregidor  e la Chiesa Maggiore dell’Incarnazione.

Malaga in Costa del Sol

2

Pablo Picasso portò per sempre negli occhi i colori di Malaga, la città in cui nacque prima di iniziare a girare il mondo. Certamente la Malaga in cui visse l’artista era meno cementificata di quella odierna ma resta comunque una delle località più belle di tutta la Costa del Sol. La sagoma del Castello di Gibralfaro e le mura che portano all’Alcazaba offrono bellissimi scorci sul Mediterraneo.

Un po’ più in basso c’è Teatro Romano, l’arena La Malagueta e il centro storico della città. Di sera turisti e cittadini si riversano sul lungomare di La Farola, costeggiato da bar, ristoranti e chiringuitos. Un buon periodo per visitare la città è Pasqua, quando tutta la popolazione partecipa ai riti della Semana Santa, una festa straordinaria a metà tra religione e passione, famosa ed apprezzata in tutto il mondo.

Se volete approfondire, abbiamo una pagina dedicata alle 10 cose da fare e vedere a Malaga.

Estepona in Costa del Sol

3

Come per molte altre località della Costa del Sol, anche Estepona offre un numero impressionante di hotel e appartamenti, ristoranti e pub, discoteche e bar, tutti a poco prezzo e tutti a pochi metri dal mare. Basta attraversare la strada e si è in acqua! Infatti, la vita della cittadina, giorno e notte, si svolge sul bel viale alberato con palme che corre lungo La Rada, l’attrezzatissima spiaggia. Di sera, la passeggiata si conclude sempre con un giro nella Marina del porto poco distante. Pochi chilometri fuori città c’è Costa Natura, una spiaggia con sabbia nera vulcanica famosa per essere una delle spiagge naturiste più famose d’Europa.

Fuengirola in Costa del Sol

4

Anche a Fuengirola si ripete il tipico paesaggio di molte cittadine della Costa del Sol: il viale con le palme a ridosso del mare, la spiaggia lunghissima e super-attrezzata, i palazzoni con hotel e appartamenti a ridosso delle spiagge. Anche in questo caso, tutto a buon prezzo e per questo scelto da ragazzi di tutta Europa che a Fuengirola passano le loro estati. Le spiaggie più belle si trovano fuori dal centro storico e si susseguono per 8 chilometri: tra queste meritano una visita Los Boliches, La Campana, Torreblanca e Las Gaviotas. Per chi non ama passare tutta la giornata al mare, pochi chilometri fuori dal centro c’è lo zoo, un parco acquatico e il Parco Fluviale Sohail ideale per una giornata di divertimento a contatto con la natura.

Majas in Costa del Sol

5

Le case bianche di Mijas, così diverse dai palazzoni della costa, sono un bel rifugio per chi vuole passare qualche ora in uno dei pochi posti lasciati intatti dalla cementificazione selvaggia. Non fatevi fuorviare dalle nuove urbanizzazioni cresciute negli anni ’90 e prendete la strada che si arrampica fino al vecchio Pueblo Bianco. Non è un caso che molti musicisti, pittori e scrittori abbiano scelto Mijas come posto dove vivere. Il clima è quello della Costa del Sol, la cucina e l’accoglienza quella tipica dell’Andalusia, ma senza la folla, la confusione e il cemento delle altre località della Costa. Ci sono belle botteghe artigianali e artistiche, nonché molti ristoranti con la cucina locale ma la cittadina è abbastanza faticosa da scoprire perché tutta in pendenza. In questo caso potrebbero esservi utili i burro-taxi, i taxi a dorso di mulo!

Torremolinos in Costa del Sol

6

I palazzoni costruiti direttamente sulla spiaggia sono senza dubbio molto comodi per andare e tornare dal mare in pochi minuti ma non sono certamente il motivo per cui si va a Torremolinos. Quello che fino agli anni ’60 era un piccolo villaggio di pescatori oggi è la più turistica delle località della Costa del Sol. Ogni estate, migliaia di ragazzi da tutta Europa si danno appuntamento a Torremolinos attratti dalla grande disponibilità di alloggi a basso prezzo, mare pulito e divertimento sfrenato ad ogni ora del giorno. Nonostante negli ultimi anni la cittadina abbia cercato di scrollarsi da dosso la reputazione di meta “casinara” della Spagna, non è cambiato molto. Resta, quindi, la destinazione ideale per giovani in cerca di sole, mare e discoteche!

Ronda in Costa del Sol

7

Vale davvero la pena rinunciare a qualche ora di mare per arrampicarsi fino al paesino di Ronda. Costruito interamente su un costone di roccia con uno strapiombo di 160 metri sul fiume Guadalevín. Questa frattura nella roccia divide la città in due parti unite dallo spettacolare Puente Nuevo costruito nel 1784-88. Ronda ha una tipica struttura araba, con case bianche, stradine e balconi fioriti ed offre quindi piacevoli passeggiate con panorami straordinaria sul territorio circostante. Non mancano alcuni monumenti molto interessanti, come la Plaza de Toros (Corrida) più antica di Spagna e la Casa del Re Moro, un’abitazione da cui si accede, attraverso 200 scalini scolpiti nella roccia, al burrone che gli arabi usavano per tirare su l’acqua dal fiume Guadalevín.

Nerja in Costa del Sol

8

La quasi totalità di chi invade la Costa del Sol d’estate, ignora che a pochi chilometri dalle spiaggie ci sia il secondo monumento più visitato di Spagna. A Nerja, graziosa cittadina dalle case bianche, si trova una grotta lunga circa 4 km ricca di fenomeni naturali come stalattiti e stalagmiti e l’impronta di un movimento sismico di circa 800 mila anni fa. La parte più interessante sono le pitture rupestri lasciate dagli abitanti qualche migliaio di anni fa, ma anche oggetti di ceramica, utensili e sepolture. Ovviamente Nerja merita una visita anche se non vi appassionano le grotte rupestri: è un classico pueblo bianco, cittadina tipica dell’Andalusia con tutte case bianche, spiagge meno cementificate di quelle della Costa del Sol e, soprattuto, ha uno straordinario belvedere sul mare. Non a caso Nerja è chiamata anche il “Balcone D’Europa“.

Benalmadena in Costa del Sol

9

Benalmadena è divisa in tre grandi aree: il vecchio villaggio di Benalmadena che resiste strenuamente all’assalto del cemento; la zona “Costa” dove si concentrano i luoghi di divertimento, gli hotel per turisti i bar e i ristoranti e la tranquilla zona di “Arroyo de la Miel” dove vivono i residenti. Anche Benalmadena offre spiagge e belle passeggiate ma rispetto alle altre località della Costa del Sol è un po’ più pulita, organizzata e meno affollata. Rispetto alle vicine cittadine, inoltre, Benalmadena ha qualche attrazione in più: il Tivoli, un parco di divertimenti abbastanza famoso che attira persone da tutta la costa e il parco Selwo Marina, dove si può passare qualche ora un po’ diversa dal solito spiagge-mare-sole.

Dove dormire in Costa del Sol

10La straordinaria offerta di hotel, appartamenti, ville, B&B e altri posti dove dormire ha reso la Costa del Sol una delle destinazioni turistiche più importanti d’Europa. Come accade spesso per le destinazioni di massa, la presenza di migliaia di turisti in alcuni periodi dell’anno può pregiudicare la qualità dell’accoglienza. In compenso, però, la grande disponibilità permette di avere prezzi molto bassi e possibilità di prenotare fino all’ultimo momento. In tutta la Costa del Sol ci sono quasi 1.000 sistemazioni tra cui scegliere quasi tutte a pochi metri dal mare, con piscina e servizio di pensione completa.

Se state cercando un hotel, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 800 hotel in Costa del Sol con prezzi, foto e i commenti di chi ha già soggiornato. Vai a Booking.com