Ospedali, pronto soccorso e farmacie a Bruxelles

Tutte le informazioni per assicurarsi una vacanza tranquilla e l'ospedale a cui rivolgersi in caso di emergenza.

Gli italiani che si recano a Bruxelles per studio, vacanza o lavoro hanno diritto all’assistenza sanitaria come in Italia. Per ottenerla, però, è necessario portarsi dietro la Tessera Sanitaria italiana rilasciata dalla propria Asl di competenza.

La tessera copre tutte le normali prestazioni di emergenza e il rimborso delle spese mediche sostenute. Non copre i costi di eventuali trasporti di emergenza in Italia. Le strutture sanitarie belghe sono di ottimo livello, in linea con gli standard europei e quelli italiani.

Pronto soccorso a Bruxelles

Il Pronto Soccorso di Bruxelles risponde al numero europeo 112. Questo è il numero da chiamare in caso di incidente o urgenze varie. A Bruxelles sono attivi anche altri numeri di emergenza medica: il 100 per il pronto soccorso e il 105 della Croce Rossa. Molto probabilmente vi risponderanno in fiammingo o francese, quindi se non conoscete queste due lingue, passate il telefono ad un belga che potrà aiutarvi a chiedere aiuto.

Farmacie a Bruxelles (Apoteeke)

Le farmacie a Bruxelles sono indicate con la scritta Pharmacie/Apoteeke e un simbolo verde. Le farmacie di Bruxelles e sono fornite di tutti i medicinali che si trovano anche in Italia. Vendono farmaci da banco senza ricetta e medicine con ricetta, che quindi dovrete portarvi dietro dall’Italia. Se usate farmaci particolarmente rari, è una buona idea portarseli dietro dall’Italia. Molte farmacie sono aperte fino alle 23 e ce n’è una ogni 5 km circa. L’indirizzo delle farmacie notturne è affisso nelle bacheche di quelle chiuse.

Numeri utili per le emergenze

In caso di emergenza il modo più veloce e sicuro di chiedere aiuto è telefonare al 112, il numero unico di emergenza attivo in tutta Europa. Questo numero è disponibile per tutti i casi in cui c’è pericolo, quindi anche incidenti stradali, fuoco o crimini.