Atomium e Parco Laeken a Bruxelles

Il Parco Laeken e L'Atomium di Bruxelles. Tra dolci colline e splendidi giardini d'inverno, svettano le 9 sfere supertecnologiche del gigantesco modello di una molecola di cristallo di ferro.

Atomium e Parco Laeken a Bruxelles
Atomium e Parco Laeken a Bruxelles

Fuori dal centro di Bruxelles si estende il grande Parco di Laeken, con i suoi 26 ettari su una superficie complessiva di 160 ettari che comprende anche altre aree verdi pubbliche: il Demanio reale, il Parco di Osseghem (Heysel) con l’Atomium, monumento simbolo di Bruxelles, il Demanio di Stuyvenberg e il Giardino Coloniale. 

Il Parco di Laeken fu creato nel 1850 dal re Leopoldo II intorno al castello settecentesco che divenne poi la residenza reale. Al centro del parco si trova il “Monumento alla Dinastia” in stile gotico dedicato a Leopoldo I, inaugurato nel 1880 in occasione del cinquantesimo anniversario dell’indipendenza del Belgio dall’Olanda. Grandi alberi di ippocastano e magnolia costeggiano i viali del parco che raggiunge il massimo dello splendore soprattutto in primavera con la fioritura di gelsomini e biancospini. Due costruzioni all’interno del parco conferiscono allo stesso un aspetto orientaleggiante. Si tratta del Padiglione cinese, che ospita un’ interessante collezione di porcellane  e oggetti cinesi e giapponesi del XVII-XVIII secolo, e della Torre giapponese, eretta per l’Esposizione universale di nel 1900 e qui rimontata nel 1902-06. Il parco è dunque un vero scrigno di meraviglie ma il vero gioiello sono le straordinarie cupole di vetro e ferro delle Serre reali.

Le Serre Reali a Bruxelles

Le sette serre, considerate tra le più grandi al mondo, furono costruite per volere di Leopoldo II dagli architetti Balat ed Horta in stile art nouveau tra il 1875 ed il 1893. Capolavoro architettonico, ma soprattutto straordinario patrimonio naturalistico con rare specie botaniche tropicali e subtropicali, le serre aprono le porte al pubblico solo per venti giorni all’anno tra fine aprile e inizio maggio offrendo uno spettacolo incantevole.

L'Atomium: "brillante" simbolo architettonico e scientifico del XX secolo

Nel parco Heysel spicca l’Atomium, gigantesco modello in acciaio di una molecola di cristallo di ferro ingrandita 165 miliardi di volte che tocca i 102 metri di altezza. Costruzione avveniristica, eretta nel 1958 in occasione dell’Esposizione universale, celebra la materia di cui ne riproduce per l’appunto la struttura atomica.

L’Atomium si compone di nove sfere metalliche collegate tra loro da una struttura tubolare. All’interno le sfere ospitano mostre temporanee e permanenti e attraverso le loro piccole finestre ed oblò è possibile guardare le altre sfere e il panorama sottostante. La sfera centrale accoglie una piccola caffetteria, mentre nella sfera più alta si può addirittura cenare sotto le stelle godendo di una splendida vista sulla città. Riaperto nel 2006, dopo lunghi lavori di restauro che hanno interessato non solo la struttura esterna ma anche gli interni, l’Atomium rimane una delle principali attrazioni turistiche della città con quasi mezzo milione di turisti all’anno. E dire che fu progettato e costruito per durare solo sei mesi.

Poco distante dall’Atomium si trova il Planetarium, tappa imperdibile per gli amanti dell’astronomia, e la Mini Europe che contiene la riproduzione dei monumenti più rappresentativi d’Europa  in scala 1:25.

Orari di apertura e prezzi dei biglietti per il Parco Laeken e l'Atomium di Bruxelles

Indirizzo: Avenue de l’Atomium
Come arrivare: Metro: linea 6 fermata Heysel / Heizel
Orari di apertura:Tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
24 e 31 dicembre: dalle 10:00 alle 16:00
24 dicembre e 1 gennaio: dalle 12:00 alle 18:00
Prezzi dei biglietti: Adulti: 12 €
Studenti e ragazzi dai 12 ai 17 anni: 8 €
Da 6 a 11 anni: 6 €
Bambini di età inferiore a 6 anni e persone disabili: gratis