Il Museo Magritte a Bruxelles

Nell'elegante cornice di palazzo Altenhol, la più importante ed eterogenea esposizione dedicata al genio surrealista belga.

Museo Magritte di Bruxelles

Il Museo Magritte di Bruxelles ha aperto le porte nel giugno 2009. Il Museo è stato allestito nell’elegante palazzo Altenloh, interamente ristrutturato, che si affaccia sulla splendida neoclassica Place Royale. Un’esposizione di oltre 200 opere (tele, disegni, fotografie, sculture, lavori pubblicitari, film) su una superficie di 2500 metri quadrati distribuiti su tre livelli, ognuno dei quali racconta una fase artistica del maestro. 

Si tratta della più importante, nonché eterogenea collezione al mondo dedicata al genio surrealista belga, il più originale tra gli esponenti europei dell’intero movimento. Le opere provengono principalmente da lasciti, acquisti del Museo di Belle Arti di Bruxelles e da prestiti privati. Solo una parte delle opere esposte sarà quindi perennemente presente nel museo mentre per le altre concesse in prestito, ci sarà periodicamente un turn-over, garantendo però, sempre e comunque, una panoramica completa della carriera dell’artista.

Golconde di Magritte

Un museo per consacrare un grande elaboratore del reale, del mistero e della realtà onirica

Il percorso cronologico nell’arte, ma in un certo senso anche nella vita, di René Magritte (1898 – 1967), inizia dall’ultimo piano per poi scendere a quelli inferiori e si conclude con l’ultima opera rimasta incompiuta (Uomo seduto ad un tavolo) a causa del sopraggiungere della morte. Una grande fotografia in bianco e nero dell’artista segna l’inizio del percorso ad ogni livello. La foto che dà il via alla mostra ritrae, non a caso, Magritte con gli occhi chiusi, proprio a voler indicare l’ingresso nella mente del più enigmatico tra i pittori dei pensieri e delle idee, dei sogni e degli incubi.

Museo Magritte Bruxelles
Si parte dal terzo piano con i pannelli che riassumono la biografia del più grande pittore belga del XX secolo e l’esposizione dei suoi lavori giovanili (come le Mariage du Minuit).

Il piano porta il titolo di “La conqûete du surréalisme: 1898-1929” ed è interamente dedicato al surrealismo che, come ebbe a dire lo stesso Magritte ” è la conoscenza immediata del reale“. Al secondo piano, intitolato “L’échappée belle: 1930-1950“, sono esposte le opere su temi meno noti trattati dal pittore come la pubblicità, la guerra, il comunismo. Infine, il primo piano “Le domaine enchanté: 1951-1967“, racconta di Magritte “Imperatore delle luci“. Qui sono custodite le sue tele più rappresentative e conosciute, i capolavori della sua collezione come l’Empire des lumieres, le Domaine d’Arnheim, La Retour: opere in cui il giorno e la notte comunicano e si esprime quello che Magritte definiva “poesia“.

Domaine d'Arnheim Magritte

Orari e prezzi dei biglietti del Museo Magritte di Bruxelles

Indirizzo: Rue de la Régence 3
Come arrivareMetro: fermata Gare Centrale o Parc
Tram: 92, 94
Autobus: 27, 29, 38, 71, 95
Orari di apertura:Da martedì a venerdì: dalle 10:00 alle 17:00
Sabato e domenica: dalle 11:00 alle 18:00
Mai: lunedì, 1 gennaio, secondo giovedì di gennaio, 1 maggio, 1 e 11 novembre, 25 dicembre
Prezzi dei biglietti: Intero 8 €, ridotto 6 €.