L’Ilot Sacré di Bruxelles

Il quartiere a ridosso della Grand Place dove batte il cuore antico di Bruxelles.

L'Ilot Sacré di Bruxelles
L'Ilot Sacré di Bruxelles

Proprio a ridosso della Grand Place, batte il cuore antico di Bruxelles: l’Îlot Sacré, un labirinto di stradine e vicoli dichiarato Patrimonio dell’Umanità che ha saputo resistere alla modernizzazione urbana, racchiuso tra rue de l’Ecuryer, rue du Marchè aux Herbes e rue des Bouchers.

Il quartiere dell’Îlot Sacré è una vivace isola pedonale ricca di pregevoli abitazioni sei – settecentesche completamente ristrutturate e animata da negozietti, rinomate botteghe del merletto, caffè, birrerie. La zona prospera di ristoranti tipici, i cui tavoli si susseguono lungo le pittoresche vie che portano nomi a dir poco eloquenti (via del Pane, del Burro, delle Aringhe, etc …), con le loro specialità di pesce e frutti di mare.

Non c’è posto migliore per provare i piatti tipici della gastronomia belga anche se è concreto il rischio di ritrovarsi in posti molto turistici. Assolutamente da non perdere le famose moules et frites (cozze e patatine fritte). Nel quartiere va segnalata la presenza della Maison de Toone, il popolare teatro delle marionette. Una tradizione che va avanti dal 1835. Oltre ad essere un laboratorio, un colorato museo di marionette provenienti da tutto il mondo ed un teatro dove i burattini si esibiscono in divertenti spettacoli, la Maison è anche un tipico estaminet, un bistrot con muri di mattoni rosa, travi annerite e suolo lastricato. (La Maison è visitabile tutti i giorni tranne il lunedì a partire da mezzogiorno da Febbraio a Dicembre; orario spettacoli: 20.30, sabato pomeriggio ore 16).

Ogni angolo dell’Isolotto Sacro è dunque, una piccola scoperta per il visitatore. Ovunque uno spettacolo di persone che popolano giorno e notte le strade del quartiere, dappertutto un’aria di freschezza ed allegria che avvolge piacevolmente tutto e tutti.

Le Gallerie Reali di Saint Hubert: il primo e il più bel centro commerciale della storia.

Il quartiere d’Ilot Sacré fiancheggia le eleganti “Gallerie Reali di Saint Hubert” del 1846, prima galleria coperta in Europa, luogo alla moda e tempio dello shopping di lusso. La Galleria lunga 200 metri è formata da tre gallerie che si susseguono una dietro l’altra, la Galleria del Re, la Galleria della Regina e la Galleria dei Principi. Un tempo l’incantevole corridoio è stato anche un importante centro culturale frequentato da artisti e intellettuali. Lo splendido edificio ospita, sotto un bel tetto vetrato, al primo piano prestigiose boutiques, librerie d’arte, negozi di antiquariato, gioiellerie, botteghe artigiane, raffinate sale da tè e persino un teatro ed un cinema.

La Galleria Saint Hubert a Bruxelles
La Galleria Saint Hubert a Bruxelles

Tappa obbligatoria per gli amanti del cioccolato il celebre negozio Neuhaus (1912), con il suo sconfinato ed elegante assortimento di praline. Chissà in quale di questi negozi, un tempo botteghe, il passionale Verlaine acquistò la pistola con la quale sparò all’amante Rimbaud colpevole di averlo abbandonato? Magari potete pensarci sbirciando tra le vetrine superbamente decorate oppure  sorseggiando un caffè, solitamente accompagnato dai tipici biscotti allo zucchero di canna (speculoos), in una delle eleganti caffetterie che ancora conservano quel particolare fascino d’altri tempi.

ALTRO DA VEDERE A BRUXELLES

Bruxelles
Bruxelles è una di quelle città che si visitano per esaurimento, cioè quando finito il classico giro delle capitali europee, si cerca un viaggio nuovo, "accontentandosi" di visitare anche luoghi meno noti e interessanti. Bruxelles condivide questo destino con molte altre città europee, ma sa prendersi una rivincita nei confronti di questo viaggiatore sfiduciato offrendogli un lungo elenco di cose...
Atomium e Parco Laeken a Bruxelles
Atomium e Parco Laeken a Bruxelles. Tra dolci colline e splendidi giardini d'inverno, svettano le 9 sfere supertecnologiche del gigantesco modello di una molecola di cristallo di ferro.
Il Museo del fumetto di Bruxelles
Se il Belgio è considerato la patria della "Nona arte", come molti definiscono il fumetto, Bruxelles con il suo Centre Belge de La Bande Dessinèe può essere definita il tempio del fumetto.
Il Museo di Belle Arti di Bruxelles
I Musei Reali di Belle Arti di Bruxelles sono il più grande complesso museale del Belgio, la quintessenza dell'anima culturale ed artistica della città.
Parchi, giardini e zone verdi di Bruxelles
Bruxelles possiede un patrimonio naturalistico di eccezionale estensione: 1.700 ettari di foresta (di Soignes) e 600 ettari di parchi e giardini comunali disseminati nella città. La capitale belga vanta, meritatamente, il titolo di città europea con più spazi verdi.
La Cattedrale di San Michele e Santa Gudula a Bruxelles
La  maestosa Cattedrale di San Michele e Santa Gudula è un miscuglio di stili diversi: le torri sono in stile gotico, le vetrate sono d'impronta rinascimentale, la facciata riprende elementi dell'architettura quattrocentesca.
La Grand Place di Bruxelles
Il cuore del centro storico di Bruxelles è la Grand Place o Grote Markt, orgoglio dell'architettura fiamminga, una delle più belle piazze al mondo come la definì Victor Hugo. Più che una piazza un immenso salone ricco di bellissimi edifici e di un'atmosfera particolare tanto che l'Unesco l'ha dichiarata Patrimonio dell'Umanità.

Scopri la Grand Place
Il Quartiere Europeo di Bruxelles
Moderna, dinamica, efficiente, Bruxelles vibra al ritmo dell'Europa. Molti la considerano di fatto la capitale d'Europa (insieme a Strasburgo e Lussemburgo).
Il Quartiere Sablon a Bruxelles
Il quartiere Sablon a Bruxelles è un quartiere vivace, molto frequentato soprattutto dagli appassionati di mobili e oggettistica. Qui hanno sede i negozi degli antiquari più famosi di Bruxelles e numerose gallerie d'arte.
Museo Magritte di Bruxelles
Nell'elegante cornice di palazzo Altenhol, la più importante ed eterogenea esposizione collezione dedicata al genio surrealista belga.
Art Noveau a Bruxelles
Alcuni meravigliosi esemplari di edifici costruiti secondo lo stile architettonico in voga nei primi anni 20 del Novecento: giochi di luci, vetrate colorate e motivi floreali furono le linee guida dell'Art Nouveau.
Il Manneken Pis di Bruxelles
Il Manneken-Pis di Bruxelles. La statua del bambino che fa pipì, simbolo della città e cittadino più famoso di Bruxelles.
La Brussells Card
La Brussells Card è la carta turistica ufficiale di Bruxelles. Permette di entrare gratis in più di 30 musei cittadini e ottenere sconti sul biglietto di ingresso di molte attrazioni, ristoranti, bar e negozi convenzionati.
Tutte le informazioni su come funziona la metro di Bruxelles e gli autobus, le diverse tipologie di biglietti e i prezzi per spostarsi velocemente in tutta la città.
Autobus, treni, taxi e altri mezzi per arrivare dagli aeroporti di Bruxelles-Zaventem e Bruxelles-Charleroi al centro di Bruxelles. Scopri orari e tariffe per raggiungere il centro della capitale belga.
Come arrivare a Bruxelles in auto, moto, treno o autobus. Tutte le informazioni per arrivare a Bruxelles con la propria auto, orari e prezzi dei treni e itinerari consigliati
Clima, meteo e temperature a Bruxelles. Tutte le informazioni per scegliere il periodo migliore per visitare Bruxelles e cosa mettere in valigia.
Tutte le informazioni per non correre rischi e assicurarsi una vacanza tranquilla, quali zone della città evitare e i numeri a cui rivolgersi in caso di emergenza.
Per andare a Bruxelles, i cittadini italiani e dei Paesi UE non devono richiedere alcun visto d'ingresso, ma basterà munirsi di carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto. Tutte le informazioni sui documenti per andare a Bruxelles.