Tossa de Mar in Costa Brava: il Paradiso Blu

Tossa de Mar in Costa Brava. Una guida dettagliata alla localitò di Tossa de Mar in Costa Brava: spiagge, locali, cosa visitare e dove mangiare.

Tossa de Mar in Costa Brava
Tossa de Mar in Costa Brava

Tossa de Mar è il vero gioiello della Costa Brava, a circa 80 km da Barcellona. E’ una cittadina bellissima, con un centro storico perfettamente conservato e a picco sul mare. Si tratta di un luogo talmente bello che la Ciutat Vella è stata dichiarata, già nel 1931, Monumento Storico-Artistico Nazionale. Le mura fortificate che circondano il centro storico sono l’unico esempio di paese fortificato medievale ancora visibile in tutta la Costa Brava.

Anche se la costruzione originale risale al XII secolo, le mura attuali sono il risultato di una ricostruzione realizzata nel 1387 e che serviva per difendere la città dalle incursioni dei pirati mori. Di quella costruzione resta la quasi totalità del perimetro originario con tre grandi torre cilindriche, chiamate del Codolar, de las Horas e de Joanes. La zona turistica più nuova della città è pulita, ordinata con una buona offerta di hotel, ristoranti e bar. A differenza della vicina Lloret de Mar, meta giovanile e casinara, il turismo di Tossa è sofisticato e di buon livello. Per chi vuole scoprire la parte più bella della Costa Brava, Tossa de Mar è una visita quasi obbligata.

Le spiagge di Tossa de Mar

Le spiagge di Tossa de Mar
Le spiagge di Tossa de Mar. El Codolar.

Tossa de Mar ha un mare stupendo, premiato con la Bandiera Blu della Comunità Europea. Le spiagge sono pulite, ordinate e con un acqua è cristallina; l’unico inconveniente è che sono piccole e quindi molto affollate, soprattutto ad Agosto. Le spiagge di Tossa sono quattro: la più grande è Platja Gran, che parte dal promontorio della Città Vecchia e arriva fino al monumento alla Gavina Joan (il Gabbiano Jonathan Livingstone, protagonista del romanzo di Richard Bach ).

Subito dopo il monumento c’è Platja del Reig, un pezzetto di sabbia da cui si arriva arrampicandosi sugli scogli che stanno alla fine della spiaggia del Mar Menuda. Quest’ultima si trova verso la fine della cittadina ed è costeggiata da ristoranti e bar. Alla fine dell’arenile c’è una piscina naturale amata dai bambini e dalle persone che non sanno nuotare; è anche il punto d’ingresso dei sub della vicina scuola di Diving.

L’ultima spiaggia, la più caratteristica, è quella di Es Codolar che si trova proprio sotto la Città Vecchia. E’ il luogo dove i pescatori riparano le loro barche e si rifugiano durante il cattivo tempo. Ci si arriva salendo per carrer Portal, nella parte antica della città e poi riscendendo attraverso le scale. Per trovare posto, bisogna arrivarci prima delle 9 del mattino.

Cosa e dove mangiare a Tossa de Mar

Tossa ha una buona offerta di ristoranti e tapas bar. Per mangiare ottimi piatti di mare senza spendere un capitale, c’è El Portal, nell’omonima via. Menu di 15 euro a testa per un antipasto di mare, un’abbondante paella marinara, una squisita crema catalana e una bella brocca di sangria. Da provare le cozze alla marinara. Per uno spuntino veloce, c’è Es Congre, proprio sul Passeig del Mar, il viale alberato che costeggia la spiaggia. Qui 4 0 5 piatti di tapas e 2 birre gelate non costano più di 20 euro. Dopo il pranzo per chi cerca un ottimo caffè o dei dolci tipici di Tossa, c’è la Pastisseria Jukar, prima della Placa de l’Eglesia. Un altro buon posto dove mangiare è il Caffè Berlin. Si trova in un vicoletto nella parte nuova della città. Salite per Carrer La Guardia, in Piazza dell’Eglesia e poi girate a sinistra per Nou Sant Antoni. Vi consigliamo di prenotare al mattino mentre state andando in spiaggia. Si mangia bene e si paga poco, (Menu a 12 euro) per questo è sempre affollato.

Cosa vedere a Tossa de Mar

La Città Vecchia di Tossa de Mar
La Città Vecchia di Tossa de Mar

Vi consigliamo una passeggiata nella Città Vecchia e una visita al Museo cittadino. Molti entrano pensando di trovare qualche vecchio cimelio e invece trovano alcuni capolavori, compreso un quadro di Marc Chagall chiamato Il Violinista. Si tratta di un regalo che l’artista francese fece alla città che lo ospitava. Fu proprio Chagall a definire Tossa de Mar, il Paradiso Blu. Lui, di colori, se ne intendeva.

Dove dormire a Tossa de Mar

Tossa de Mar non ha una buona offerta di hotel; ci sono invece molti appartamenti, camere in fitto e diversi campeggi. Questo significa che non c’è molta folla d’estate ma anche che bisogna prenotare in tempo.  Potete verificare disponibilità e offerte in Costa Brava con Booking.com. Per Tossa de Mar potete scegliere tra circa 40 hotel, B&B, e appartamenti per ogni fascia di prezzo. Potete leggere i commenti di chi ha già soggiornato negli alberghi, verificare la disponibilità e i prezzi, ed effettuare una prenotazione senza pagamenti anticipati. Vai a www.booking.com

Pubblicità
Alfonso Cannavacciuolo è un copywriter e redattore professionista. Scrive per aziende e agenzie pubblicitarie. Insegna scrittura in master e università e ha pubblicato tre manuali di scrittura con Hoepli editore. Appassionato di viaggi e fotografia, scrive guide e reportage. Ha fondato 10cose.it nel 2009. Oggi 10cose.it è uno dei principali portali turistici italiani.