Il Cimitero ebraico di Praga

Il cimitero con 12.000 tombe che racconta la storia degli ebrei di Praga

Il Cimitero ebraico di Praga
Il Cimitero ebraico di Praga

Nulla racconta dello Josefov e della vita degli ebrei del ghetto di Praga, più delle lapidi del cimitero ebraico. Insieme alla Sinagoga Vecchianuova è la testimonianza più antica e importante del quartiere. Le 12.000 tombe del cimitero sono un esempio di “creatività mortuaria obbligata“, perché come per i vivi, anche gli ebrei morti di Praga non potevano lasciare il ghetto.  Nel corso dei secoli il cimitero si è allargato fino a quando non c’è stato più spazio intorno: a questo punto le tombe più nuove sono state sovrapposte a quelle vecchie, creando questa architettura che sembra decadente e improvvisata ma ha una sua logica razionale. Pare che sia stata la follia di Hitler a salvare il vecchio Cimitero Ebraico di Praga dalla distruzione: dopo lo sterminio degli ebrei, infatti, il suo piano prevedeva la costruzione, proprio vicino al cimitero, di un “Museo esotico di una razza estinta“.

Scopri le 10 cose da fare e vedere a Praga

12.000 lapidi e migliaia di storie personali

Il cimitero ebraico contiene circa 12000 lapidi ma le tombe sono molte di più, perché molte sono sprofondate nel terreno e quelle di legno si sono distrutte con il passare dei secoli. Molte sono state interrate volontariamente perché le usanze religiose vietano di toccare le tombe, quindi più volte è stato portato terreno aggiuntivo per coprire quelle più vecchie. Nel corso dei secoli questo ha dato luogo a 12 livelli con in superficie le lapidi che venivano salvate dall’interramento. Sulle tombe sono visibili i simboli delle famiglie praghesi e quelli delle tradizioni ebraiche: oltre alla tradizionale stella di Davide sono ricorrenti il grappolo d’uva (simbolo della fertilità e della saggezza), la cassetta dell’elemosina (simbolo della beneficenza). Gli animali di solito indicano un cognome e gli strumenti la professione del defunto (forbici – sarto, violino – musicista).

La tomba del Rabbino Loew, creatore del Golem di Praga

La tomba più importante è senza dubbio quella del leggendario Rabbino Loew da sempre associata alla leggenda del Golem di Praga. Secondo questa leggenda il Golem è una creatura di fango creata dal Rabbino Loew per difendere gli ebrei del ghetto dalle persecuzioni. Il Golem è una figura che potevano creare solo i rabbini che conoscevano l’arte magica e attraverso le stesse tecniche che Dio aveva usato per creare Adamo. Il Golem di Praga è un essere molto forte, ubbidiente ma privo di anima, che poteva essere usato per lavori pesanti o per difesa degli ebrei perseguitati.

 Il Golem di Praga aveva sulla fronte incisa la parola “verità” (in ebraico emet]) che il rabbino scriveva per risvegliare i golem da lui creati col fango. Quando i golem diventavano troppo grandi e ingestibili, il rabbino cancellava la lettera e da emet, trasformando la parola sulla loro fronte in “morte” (in ebraico met). Quando uno dei golem sfuggiti al controllo combinò più guai del previsto, il rabbino smise di servirsi dei Golem nascondendoli nella soffitta della Sinagoga Staronova di Praga, dove secondo la leggenda si troverebbero ancora oggi.

La statua del rabbino si trova davanti al municipio e mai nessuno (nazisti, sovietici, graffitari) e neanche i piccioni si permette di sporcarla. Si racconta anche che la tomba del rabbino resti pulita e immacolata, nonostante nessuno la pulisca da secoli. Tra le crepe potrete notare i biglietti con richieste di ogni genere lasciate dalle persone in visita al cimitero di Praga.

La tomba di Franz Kafka

Kafka era nato e cresciuto nello Josefov di Praga e fu uno degli ebrei che andò via quando agli ebrei venne dato il permesso di andare anche in altre parti di Praga. Lui si trasferì al numero 22 del Vicolo d’Oro, nel Castello, dove visse con la sorella Ottie. La tomba di Kafka non si trova in questo cimitero ma nel Nuovo Cimitero Ebraico. Per arrivarci prendete la metro fermata Želivského. La tomba dello scrittore è nel settore 21.

Orari, biglietti e altre informazioni per la visita al Cimitero Ebraico di Praga

Indirizzo: Quartiere Ebraico di Praga.

Come arrivare: a piedi.

Novembre – Marzo
Lunedì – Domenica 09.00 – 16.30

Aprile – Ottobre
Lunedì – Domenica 09.00 – 18.00
Chiuso: sabato e festività ebraiche