La Cattedrale e la Giralda di Siviglia

La Cattedrale e la Giralda di Siviglia, Patrimonio Mondiale dell'Unesco

La Cattedrale e la Giralda di Siviglia

L’imponente Cattedrale de Santa Maria a Siviglia, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, fu costruita nel posto in cui prima c’era la Moschea Mayor a 17 navate, abbattuta nel XV secolo, perché, secondo molti, iniziava a mostrare segni di decadenza. Ma in realtà si dice che il motivo reale per cui si costruì questa cattedrale sia stato perché Siviglia voleva superare in bellezza il duomo di Toledo, simbolo della Chiesa Spagnola. Così la maestosità della Cattedrale l’ha confermata il monumento religioso più grande del mondo cristiano dopo San Pietro e Saint Paul, nonché una delle ultime cattedrali gotiche mescolate allo stile rinascimentale. Della precedente costruzione moresca demolita, restano solo la Giralda e alcuni resti nel Patio de los Narajos.

La Cappella Reale e quella Maggiore

L’interno di questa straordinaria chiesa è concepita come quello di una basilica il cui perimetro si rifà alle moschee arabe. E’ composta da cinque navate in stile gotico e da due cappelle, la Maggiore e la Reale, dove furono seppelliti Fernando III, sua moglie Beatrice di Svevia e il figlio Alfonso X il Saggio. La Cappella Mayor o Presbiterio raccoglie un immenso retablo ispano-fiammingo scolpito e dipinto con le scene che raffigurano la vita di Cristo e della Vergine. La Cappella Reale (1575) è coperta da una grande cupola rinascimentale e preceduta dall’altare su cui si erge la statua di legno della Vergine de los Reyes, patrona della città, che si trova al centro delle due tombe di Alfonso X e di sua madre.

La Cappella de la Antigua e il Mausoleo di Colombo

Nella Sacristìa de los Calices si trova invece il celebre Tesoro con sculture e dipinti di Murillo, Juan Valdès, Goya. Nella vicina Cappella della Vergine de la Antigua si trova il Sepolcro di Cristoforo Colombo. Il Museo della Cattedrale contiene inoltre opere di grandi pittori, libri, ornamenti ed una sontuosa collezione di oreficeria.

La Giralda

A fianco dell’abside della grande cattedrale si erge la Giralda (anche detta Banderuola), il monumento più caratteristico di Siviglia. La torre alta ben 96 metri rappresenta un antico minareto del XII secolo, il cui nome deriva dalla statua bronzea della Fede che venne aggiunta nel 1568 nella sua parte superiore. La statua della Fede che sovrasta la torre gira su se stessa a seconda del vento, come dice stesso il suo nome, e raffigura appunto la Fede con stendardo e palma tra le mani. Il suo nome, Giraldillo poiché “girevole”, ha ispirato anche quello della torre stessa, la Giralda. La Giralda ha ricoperto la zona che un tempo era quella della Grande Moschea demolita nel XV secolo e di cui venne salvato solo questo minareto, poi tramutato in campanile. La sua decorazione è frutto dello stile caratteristico degli Almohadi, dinastia musulmana, nemica del lusso e fautrice della semplicità. Dalla rampa di scale posta all’interno della cattedrale si può salire fino ad una piattaforma alta 70 metri da cui ammirare uno dei panorami più belli di Siviglia. Le pareti sono decorate con rombi che si intrecciano sulle finestre gemelle e su altre cieche. Un tempo qui si trovava una torretta la cui cupola recava 4 palle dorate, ma il terremoto del 1355 la distrusse, così Hernan Ruìz II ideò la nuova costruzione a 5 piani, che rappresenta il simbolo trionfante del cristianesimo.

Centro storico

A piedi.

Cattedrale
Lunedì: 11-15.30Dal martedì al Sabato: 11-17
Domenica e festivi: dalle 14.30 alle 18.00

Giralda
Lunedì: 11-15.30
Dal martedì al Sabato: 11-17
Domenica e festivi: dalle 14.30 alle 18.00

Cattedrale 9 €
Giralda 8 €