Il Viale Andrássy a Budapest

Tutte le informazioni per visitare il Viale Andrassy di Budapest: storia, palazzi, negozi, come arrivare e altre informazioni utili.

Quando 1872 si decise di costruire un grande viale per collegare il centro di Pest con il Parco cittadino, nessuno pensava che quella strada sarebbe diventata la più bella di Budapest. Nacque così il Viale Andàssy, 2,5 km di palazzi, teatri, vetrine di negozi di lusso e caffetterie storiche, inserito oggi nell’elenco del Patrimonio mondiale protetto dall’Unesco.

Passeggiare lungo Viale Andràssy

Il Viale Andràssy, dal nome dell’ex ministro presidente Andrássy Gyula, collega Piazza Deák alla Piazza degli Eroi. E’ lungo 2,5 km e si divide in tre tratti: in quello più vicino al centro spiccano eclettici palazzi in stile neo-rinascimentale che nascondono agli occhi dei più fontane e statue, quello centrale, più largo, in origine pavimentato in legno è incorniciato da alberi disposti su entrambi lati, l’ultimo tratto invece si caratterizza per la presenza di palazzi con bei giardini che si alternano a villette di lusso.

Sotto il viale corre la metro più vecchia d'Europa

La metro più vecchia d'Europa
La metro più vecchia d’Europa

Sotto il Viale corre la Metropolitana 1, la prima linea di metro dell’Europa centrale, inaugurata nel 1896 per le celebrazioni del Millennio. I lavori di restauro hanno riprodotto fermate e gallerie rispettandone lo stile originale, le carrozze sono moderne ma ricalcano gli antichi vagoni, ogni stazione è un piccolo museo con tanto di foto e testi. Quel che si offre al passeggero non è, dunque, solo una semplice corsa in metro ma anche un breve viaggio nel tempo.

Il Teatro Nazionale dell'Opera di Budapest

Sul grandioso Viale non si affacciano solo splendide dimore e ville ma anche importanti istituzioni culturali ospitate in palazzi monumentali. Primo fra tutti, il Teatro Nazionale dell’Opera (1884), uno dei più bei teatri dell’opera del mondo.

Il Teatro Nazionale dell'Opera di Budapest
Il Teatro Nazionale dell’Opera di Budapest

L’edificio in stile rinascimentale con ornamenti barocchi fu costruito su progetto di Miklos Ybl, il più importante architetto ungherese del 19° secolo. L’entrata del teatro è custodita dalle statue di Liszt ed Erkel, i più grandi compositori ungheresi, entrambe opera di Alajos Stróbl. L’atrio è pomposo, elegante lo scalone d’onore, bellissima la platea con il soffitto affrescato da Károly Lotz (Apoteosi della musica) uno dei più grandi pittori di quel tempo.

Si sono qui avvicendati direttori d’orchestra di fama mondiale come e tutt’oggi l’Opera di Stato di Budapest è tra i  principali teatri europei con un calendario fittissimo di concerti, balletti, opere liriche.

Informazioni per la Visita al Teatro dell’Opera: fermata M1 Orario di apertura: dal lunedì al sabato dalle 11 all’inizio degli spettacoli. Domenica e festivi dalle 16. Costo ingresso Euro 11,50; per i possessori della Budapest Card sconto del 20%).

L'Accademia Nazionale di Budapest

Lungo il Viale Andràssy si trova un altro vanto della Budapest musicale: è l’ Accademia Musicale fondata nel 1875 da Liszt e che, in suo onore, ne porta il nome. Essa non è solo il prestigioso ateneo musicale ungherese ma anche il più importante spazio concertistico della città. Ascoltare un concerto di musica classica nel suo auditorium è un’esperienza appassionante. Lo splendido palazzo in Art Nouveau, attuale sede dell’Accademia, fu inaugurato nel 1907. A dare il benvenuto al visitatore una statua in bronzo di Liszt collocata all’entrata principale, realizzata da Stróbl. Molto belli gli interni in stile Liberty, mirabile il foyer al primo piano decorato dall’affresco (Fonte della giovinezza) di A. Korosfoi-Kriesch.

Dove dormire a Budapest

Per prenotare un hotel a Budapest vi consigliamo Booking.com. Potete scegliera tra circa 200 hotel con foto e commenti di chi ha già soggiornato.
Vai a Booking.com