Siviglia

Sivigna-Plaza de España-Foto di il Baro

10 cose da fare e vedere a Siviglia

Siviglia è flamenco, tapas, corrida, feste….tutto ciò che incarna l'essenza della Spagna. Potrete scoprire gli antichi quartieri con le loro stradine strette, la tranquillità dei parchi e l'allegria della gente che si rivela soprattutto durante le feste per le quali la capitale andalusa è famosa. Siviglia custodisce un patrimonio architettonico di grande valore, la Cattedrale, la Giralda e i Reales Alcazares ne sono un esempio, ma è consigliabile visitare la città nelle stagioni più miti, per evitare di farsi soffocare dal caldo. La vita della città, soprattutto in estate, si concentra intorno al fiume Guadalquivir, attualmente unico porto fluviale della Spagna, che divide in due la città; mentre d'inverno i cittadini si riuniscono nelle taverne. Insomma, in qualsiasi periodo dell'anno, Siviglia è sempre viva. Per godersi il divertimento, senza trascurare le bellezze della città, vi proponiamo alcune cose da non perdere durante una vacanza a Siviglia.

Se state cercando un hotel, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Circa 280 hotel a Siviglia con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com

Siviglia-Reales Alcazares-Foto di Enric likes Funk

Reales Alcazares a Siviglia

I Reales Alcazares (Palazzi Reali) sono i monumenti più imponenti di Siviglia. Caratteristica di questi edifici è la mescolanza di stili e delle decorazioni, che vanno dall'islamico al neoclassico. L'Alcazàr, antica fortezza araba, è un grande esempio dell'architettura mudéjar con saloni, patii e giardini che creano un'affascinante combinazione di colori. Accanto all'Alcazar sorge il Palazzo di Carlos V che custodisce un'importante collezione di arazzi raffiguranti la conquista di Tunisi da parte del re. Dal Palazzo si può accedere direttamente ai Giardini dell'Alcazar in cui lo stile arabo ha unito forme rinascimentali a forme romaniche.

Quando: dal 1 ottobre al 31 marzo: dal lunedì alla domenica dalle 9.30 alle 17.00. Dal 1 aprile al 30 settembre: dal lunedì alla domenica dalle 9.30 alle 19.00
Mai: 1 e 6 gennaio, venerdì Santo e 25 dicembre
Quanto: 7,50 euro
Come: con i bus n° 1, 5, C3, C4, 21, 23, 25, 26, 30, 31, 32, 34, 35, 40, 41 e 42
Siviglia-Cattedrale-Foto di leoplus

La Cattedrale di Siviglia

Lo stile gotico e quello rinascimentale si uniscono nel più imponente monumento del mondo cristiano, dopo la Basilica di San Pietro: la Cattedrale de Santa Maria di Siviglia. È costituita da cinque navate interne, in stile gotico, e da due cappelle, la Cappella Reale e la Cappella Maggiore. La prima è sovrastata da una cupola rinascimentale; la seconda custodisce dipinti che ritraggono scene della vita di Cristo e della Vergine. La Cattedrale è sorta nel luogo in cui prima si ergeva la Moschea Mayor, abbattuta nel XV secolo, e dell'antica costruzione conserva solo la Giralda e alcuni resti del Patio de los Narajos.

Quando: da lunedì a sabato dalle 11.00 alle 17.00; domenica e festivi dalle 14.30 alle 18.00. Dal 1 luglio al 31 agosto: da lunedì a sabato dalle 9.30 alle 15.30; domenica e festivi dalle 14.30 alle 18.00
Quanto: 7 euro. La domenica ingresso gratuito
Come: con il tram T1, fermata alla stazione Archivo de Indias
Siviglia-Giralda-Foto di Anual

La Giralda di Siviglia

La Giralda, emblema della capitale andalusa, è la torre campanaria della Cattedrale: un monumento alto ben 96 metri che rispecchia in pieno lo stile degli Almohadi, rigidi in materia religiosa e nemici del lusso, nell'unire all'imponenza monumentale una raffinata semplicità. La Giralda deve il suo nome alla statua della Fede (detta appunto Giraldillo) che la sovrasta e che gira su sé stessa in base alla direzione del vento. Dall'interno della Cattedrale è possibile accedere ad una piattaforma, posta in vetta alla torre, dalla quale poter ammirare tutta la città dall'alto.

Quando: da lunedì a sabato dalle 11.00 alle 17.00; domenica e festivi dalle 14.30 alle 18.00.
Dal 1 luglio al 31 agosto: da lunedì a sabato dalle 9.30 alle 15.30; domenica e festivi dalle 14.30 alle 18.00
Quanto: 7 euro. La domenica ingresso gratuito
Come: con il tram T1, fermata alla stazione Archivo de Indias
Siviglia-Triana-Foto di afloresm

Il quartiere di Triana a Siviglia

La riva occidentale del fiume Guadalquivir accoglie il caratteristico quartiere di Triana, in cui convivono la città antica e la città moderna. In origine Triana era un quartiere di marinai, operai, industriali e ceramisti ed, ancora oggi, addentrandovi nel quartiere, potrete acquistare le ceramiche realizzate artigianalmente nei laboratori. Il lungofiume, invece, che si estende dal puente San Telmo al puente de Isabel II, è un concentrato di bar e ristoranti alla moda che offrono, di sera, una buona occasione di intrattenimento. Altra caratteristica di Triana è il mercato coperto nel quale è possibile ammirare i resti delle civiltà araba e romana.
Siviglia-Casa de Pilatos-Foto di bongo vongo

Il Barrio de San Bartolomé a Siviglia

Stile barocco, gotico e rinascimentale si compenetrano negli elementi che compongono il Barrio de San Bartolomé. Dalla Chiesa di Santa Maria la Blanca, a Plaza de San Francisco alla Casa de Pilatos fino alla Chiesa de Santa Magdalena, un intreccio di stili diversi fanno il fascino di questo quartiere. San Bartolomé con il suo labirinto di stradine strette contornate da le vecchie case basse, è un luogo solitario e silenzioso, ideale per lunghe e tranquille passeggiate a piedi. Sebbene il Barrio non sia una destinazione nota al turismo sivigliano, in realtà conserva tutta l'autenticità della città.
Siviglia-Plaza de España-Foto di seiho

Plaza de España a Siviglia

Plaza de España, all'interno del Parque de Maria Luisa, venne costruita nel 1929 in occasione dell'Esposizione Iberoamericana, su progetto dell'artista sivigliano Gonzalez. Decorata con mattoni, ceramiche e marmi colorati, la piazza ha un suo particolare simbolismo: la forma semicircolare richiama all'abbraccio della Spagna alle sue nuove colonie; le 58 panchine rappresentano tutte le province spagnole; il Palacio Espanol al suo interno, imponente e fiero, rappresenta il prestigio della potenza mondiale spagnola; infine, Plaza de España guarda verso il fiume, rotta da seguire per raggiungere l'America.
Siviglia-Shopping-Foto di Metro Centric

Cosa comprare a Siviglia

Siviglia offre un'ampia scelta di prodotti tipici: tra ceramiche, ventagli, pizzi, abiti tradizionali e le imperdibili ballerine di Siviglia (piccole bambole di pezza), le botteghe degli artigiani offrono di tutto. Molto in voga anche la lavorazione del ferro e del vimini, gli artigiani sivigliani, infatti, si dilettano a creare piccoli capolavori. Accanto alle botteghe, non mancano i mercadillos, mercati popolari dove è possibile trovare merci usate e d'antiquariato. Non solo artigianato, ma anche grandi firme: il centro storico è una grande aerea commerciale che offre una fitta varietà di negozi in cui acquistare i capi delle più note griffe internazionali.
Siviglia-Torrijas-Foto di Eduardo

Cosa mangiare a Siviglia

La cucina sivigliana offre prodotti freschi sia della terra che del mare. Il pesce è l'elemento principale della tavola, cucinato accuratamente e quasi sempre fritto; per gli amanti della carne, invece, non mancano gustosi piatti come l'oca alla sivigliana o l'agnello fritto. Che mangiate carne o pesce, la cucina a Siviglia è impreziosita da un uso appropriato delle spezie, com'è da buona tradizione araba. Patria delle tapas, le zone di Triana e de La Macarena sono i luoghi ideali per gustare questa pietanza accompagnandola con ottima birra o sangria. Ricca anche l'offerta di dolci, tra cui le torrijas, i borrachuelos e gli alfajores.
Siviglia-Uscire la sera-Foto di Phillip Capper

Uscire la sera a Siviglia

Sia d'inverno che d'estate, Siviglia è una città sempre attiva. I sivigliani non si lasciano fermare né dal freddo e né dal caldo e ogni giorno dell'anno è quello giusto per stare insieme, riversarsi nelle strade e nei locali e divertirsi: questo è lo spirito della gente. Nei mesi più freddi il divertimento si concentra nella zona del Barrio Santa Cruz, dove nei bar e nelle discoteche si prosegue fino all'alba. La zona di Triana, invece, è quella giusta per trascorrere serate più tranquille, ascoltando musica dal vivo. D'estate il divertimento si sposta lungo il fiume dove vengono allestiti bar, chioschi e discoteche all'aperto.
Siviglia-Dove dormire-Foto di Herry Lawford

Dove dormire a Siviglia

Essendo una meta turistica molto popolare, tappa obbligata durante un tour in Andalusia, Siviglia presenta un'ottima capacità ricettiva. In base alla tipologia di alloggio che preferite e al budget che volete spendere, la città ha a disposizione hotel, ostelli, appartamenti o stanze sia economici che extra lusso. Nel prenotare la vostra vacanza a Siviglia, ricordate che l'autunno e la primavera sono i periodi di alta stagione, ma la capitale andalusa è bella da visitare e da vivere in ogni periodo dell'anno. Ogni angolo di Siviglia è da esplorare, luoghi conosciuti e meno noti hanno un fascino che vale la pena scoprire.

Se state cercando un hotel, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Circa 280 hotel a Siviglia con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com