L’Abbazia di Westminster a Londra: storia, opere, orari di apertura e costo del biglietto

La maestosa chiesa gotica che fa da cornice agli eventi più importanti della storia inglese: dalle incoronazioni dei sovrani ai funerali della Regina Madre e di Lady Diana.

L'Abbazia di Westminster a Londra

Nel cuore di Londra, non troppo lontano dal Big Ben e dal Parlamento Inglese, sorge la chiesa gotica più grande e più bella della città: è l’Abbazia di Westminster, il cui nome completo è Collegiate Church of St. Peter at Westminster.Luogo di sepoltura di numerosi monarchi d’Inghilterra fino al 1760, tradizionale scenario delle incoronazioni reali sin dal 1066 e di altre cerimonie solenni (funerale di Lady Diana, matrimonio di William e Kate), la prestigiosa chiesa è sotto la diretta giurisdizione della corona inglese. Patrimonio mondiale dell’umanità dal 1987, l’antico edificio religioso è uno dei simboli più conosciuti di Londra e il luogo sacro più amato dal popolo inglese.

Un po' di storia dell'Abbazia

L’attuale abbazia, risalente al XIII secolo, fu costruita sul sito della chiesa in stile romanico fatta edificare da Edoardo il Confessore per adempiere ad un voto, a sua volta eretta sulle rovine di una cappella consacrata a San Pietro su cui nel 960 d.C sorse un monastero benedettino. Nel 1245 Enrico III ordinò che fosse costruita una chiesa per custodire le spoglie del re Edoardo, canonizzato nel 1161.
La lunghezza e la verticalità della navata, i rosoni, le splendide volte, le ricche decorazioni, conferirono alla chiesa quell’aspetto gotico francese che tutt’ora la caratterizza. La chiesa venne consacrata nel 1269 ma bisognerà aspettare due secoli prima di veder terminata la navata centrale, completamente rifatta nel 1390 in stile gotico fiammeggiante. Nel 1493 il maestro vetraio J. Thirk eseguì la grande vetrata occidentale di St. Margret. Agli inizi del XVI secolo, Enrico VII fece aggiungere una cappella all’estremità orientale, in onore della dinastia Tudor, meraviglioso esempio dello stile Perpendicular (gotico inglese) allora in uso. Solo nei primi anni del XVIII secolo furono terminate le due imponenti torri della facciata principale, opera di un allievo di Wren. Maestoso il portone d’entrata in stile vittoriano decorato con angeli, santi, sovrani, prelati. Più bella la duecentesca facciata del transetto nord con il grande rosone, i portali strombati e la serie di archi rampanti.

Una visita nella chiesa gotica più alta del Regno Unito

L’interno dell’Abbazia di Westminster è una mix di stili architettonici che vanno dal gotico francese della navata alla complessa struttura della cappella di Enrico VII, fino agli esempi più elaborati dell’architettura sette – ottocentesca. L’Abbazia di Londra non è solo una chiesa ma anche un museo che racconta attraverso monumenti celebrativi, tombe, oggetti d’arte, la storia britannica. Appena si varca la soglia dell’abbazia, lo sguardo viene catturato dalla spettacolare navata centrale con alte volte a costoloni e pilastri di marmo. La sua imponente all’altezza (31 metri), contrapponendosi alla larghezza di soli 12 metri, conferisce allo spazio una maestosa verticalità.
Le tre navate e i transetti sono gremiti di tombe e lapidi dei personaggi  famosi che hanno fatto la storia del paese, da uomini politici a poeti. Così, vicino all’entrata una lapide ricorda Sir Winston Churchill, mentre l’Angolo dei Poeti (Poets’ Corner) nella navata meridionale, conserva i monumenti funerari di William Shakespeare, Lewis Carrol, Lord Byron, Charles Dickens. Vicino al coro si trova invece il monumento commemorativo a Sir Isaac Newton.
Al di là del coro, c’è il Sanctuary, il luogo dove da quasi un millennio sono incoronati i sovrani.  Dietro l’altare maggiore, che ingloba il mosaico dell’Ultima Cena di Salviati, si scorgono le cappelle reali. Magnifica la Cappella di Enrico VII, una vera e propria chiesa nella chiesa, con uno straordinario soffitto di volte a ventaglio.
Cuore dell’abbazia, la Cappella di Edoardo il Confessore nella quale è posto il reliquario contenente le spoglie del santo. Qui si trova anche uno degli oggetti di maggior valore storico, ovvero il Trono dell’Incoronazione (Coronation Chair) in legno di quercia, tutt’ora utilizzato. Completano la visita i chiostri (Great e Little Cloister) attorno ai quali si sviluppano una serie di edifici. E precisamente, la Chapter House, bellissima sala capitolare di forma ottagonale della metà del ‘200 con pavimento a mosaico e affreschi trecenteschi, la Pyx Chamber, così chiamata perché conteneva la pisside con i campioni d’oro e d’argento delle monete, l’Undercroft Museum (Museo della Cripta) che ripercorre la storia dell’Abbazia.

Informazioni per la visita all’Abbazia di Westminster

Indirizzo: 20 Dean’s Yard

Come arrivare: 
Metro: St Jame’s Park (District e Circle Line), Westminster (District e Circle Line e Jubilee Line)

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 16:30; il giovedì resta aperta fino alle 19:00.  Il sabato chiude alle 14:30. L’accesso è consentito fino ad 1 h prima della chiusura. La domenica è chiusa ai visitatori.

Costo del Biglietto: adulti: 18£, studenti: 15£,  ragazzi (6-16 anni) 8£.