La città di Sant Antoni a Ibiza

Tutte le informazioni per visitare Sant Antoni a Ibiza: il paseo con il Caffè del Mar, le spiagge, monumenti, chiese e altri luoghi da vedere.

er capire quanto è bella la Baia naturale in cui sorge Sant Antoni, basti pensare che i Romani la battezzarono Portus Magnus. Questa baia oggi è una delle destinazioni turistiche più importanti di tutto il Mediterraneo. Esistono due Sant Antoni: una è quella amata dalle coppie e delle famiglie, che ci vanno in vacanza fino a giugno e poi dopo agosto; scelgono Sant Antoni per la grande offerta di servizi per grandi e piccoli. L’altra è la Sant Antoni di luglio e agosto, delle discoteche, dei giovani tedeschi, italiani, inglesi e olandesi amanti degli eccessi e sempre con il gomito alzato, della vita notturna, dellle spiagge dove si balla. Sant Antoni si trova nella parte nord dell’isola, a 20 minuti dalla cittadina di Ibiza con cui è ben collegata. Se amate la tranquillità, evitate di andarci ad agosto. In questo mese la confusione regna sovrana, di giorno e di notte.

Cosa vedere a Sant Antoni

L’origine di Sant Antoni di Portmany risale alla preistoria, come viene dimostrato dai ritrovamenti. Chiamato Portus Magnus dai Romani e Portumany dagli Arabi, Sant Antoni diventa un vero e proprio nucleo urbano dopo la Reconquista del re Jaume I. Nel XIV secolo si costruì la chiesa di Sant Antoni e nei suoi dintorni, il nucleo primitivo della città. La fortificazione di questa chiesa e delle abitazioni risale al XVI secolo e serviva a respingere l’attacco dei pirati e dei corsari, che proprio in quel periodo assediavano l’isola. La posizione di questa era strategica al centro del Mediterraneo, e per renderla più sicura si costruì, nel secolo XVII, una cintura di torrioni che costeggiavano tutto il perimetro insulare. Non a caso sull’isola si trovano molte di queste fortificazioni a difesa dei centri abitati; nel territorio di Sant Antoni c’è quella di Torri d’en Lluc, circondata da altissime scogliere. Merita una visita anche la chiesa di Santa Agnès, una cappella sotterranea, molto ben conservata ed estremamente suggestiva perché situata dentro una grotta.

I monumenti e le chiese di Ibiza città

Nel territorio di Sant Antoni ci sono una moltitudine di calette e spiagge che sorgono nei più contraddittori scenari: tra le rocce, come nei boschi di pini. Le sue acque sono calme e trasparenti, adatte a lunghi bagni, in esse potrete tranquillamente praticare immersioni. La costa frastagliata alterna grandi arenili a minuscoli luoghi più appartati, offrendo la possibilità di passare da un posto ad un altro con grande facilità. Inoltre queste zone sono ricche di servizi, e godono di panorami eccellenti e tranquillità assoluta. In questa pagina trovate gli itinerari completi delle spiagge di Sant Antoni.

Il Viale delle Palme

La parte più moderna della città è dominata dallo splendido Viale delle Palmeche fiancheggia il porto, sempre pieno di lussuose barche e traghetti passeggeri. Questo è il Portus Magnus, da cui la città prende il nome. San Antonio è famosa per l‘animata vita notturna che inizia e si conclude lungo i viali che costeggiano il mare e tra i bar del centro. Qui si concentrano una quantità impressionante di locali, ognuno con il proprio Dj, che offrono musica a tutte le ore: Mambo, Kanya, Savanna sono quelli più famosi, anche se sulla bocca di tutti il nome più ricorrente è Cafè del Mar.

La Puesta del Sol al Cafè del Mar

Il Cafè del Mar di Sant Antoni è così famoso che la compilation della sua musica si vende in tutto il mondo. Ogni sera dalla sua terrazza si svolge il rito della “Puesta del Sol”, l’attesa del tramonto. Si arriva al Caffè verso le 19.30/20 (alle Baleari il sole tramonta tardissimo) ci si siede e mentre si sorseggia l’aperitivo ascoltando musica chillout, si attende il tramonto. Man mano che passano i minuti, una folla crescente si raduna sulla spiaggia; se siete distratti, vi accorgete che è tramontato il sole dal lungo applauso che si scatena subito dopo. Il Cafè del Mar ha una lunga storia: progettato nel 1980 dall’architetto catalano Luis Guell, si trova su una roccia erosa dal vento e dal mare, giusto a 40 M dal mare, con una vista spettacolare sulla Baia. Al successo del Cafè del Mar ha contribuito Sandy Marton che nel suo famosissimo album “People from Ibiza” scrisse una canzone intitolata Cafè del Mar. Tutti i bar in cui si svolge la “Puesta del sol” si trovano nella parte della costa chiamata Calo d’es Moro a 10 minuti dal centro.