Il Castello di Buda, il Palazzo Reale simbolo della capitale

Il Castello o Palazzo Reale di Buda: cosa vedere nel Castello simbolo della capitale ungherese.

Il Palazzo Reale di Budapest
Il Palazzo Reale di Budapest

Anche se tutti lo chiamano Palazzo Reale, in realtà questo è il Castello di Buda, e prende il nome dal quartiere di Budapest in cui è ospitato. Inserito d’obbligo tra le cose da vedere a Budapest  Dall’alto del magnifico e romantico quartiere Buda, che insieme a Pest dà il nome alla città, il Palazzo-Castello domina la capitale ungherese.

La storia del Castello è lunga: nasce come fortezza nel Medioevo ma è il sovrano illuminato Mattia Corvino a renderlo uno splendido palazzo rinascimentale.

Come era accaduto per la Chiesa di Mattia, anche il Palazzo Reale viene distrutto durante l’occupazione turca per poi essere ricostruito dagli Asburgo in stile neobarocco e distrutto di nuovo durante la Seconda Guerra Mondiale.

Dopo aver svolto egregiamente il ruolo di “casa” dei sovrani ungheresi e asburgici, oggi è Patrimonio Mondiale UNESCO ed è sede della Galleria Ungherese ed altri musei da vedere assolutamente.

Al castello di Buda vi accoglie Turul, gigantesco rapace di bronzo

Il rapace Turul nel Palazzo Reale di Budapest
Il rapace Turul nel Palazzo Reale di Budapest

Il Castello di Buda si presenta all’esterno in tutta la sua imponenza: una facciata lunga 304 metri formata da due ali divise da una cupola centrale. Durante la visita vi imbatterete nel gigantesco rapace di bronzo Turul, simbolo delle tribù magiare che sembra voglia spiccare il volo dal pilastro del cancello d’ingresso in ferro battuto su cui è posto; nella bella statua equestre di Eugenio di Savoia sul belvedere che offre un panorama impareggiabile; nella monumentale fontana del re Mattia raffigurante il re in tenuta da caccia e la bella Elena, la protagonista di una nota ballata romantica.

Attraverso la “Porta dei Leoni” potrete accedere al pregevole cortile interno e, superato questo, in direzione sud, scorgerete la torre della Mazza, elemento superstite della fortificazione medioevale ed il barbacane.

I musei del Castello di Buda

Il Palazzo Reale ospita diversi musei: la Galleria Nazionale Ungherese con la sua eccezionale raccolta di arte ungherese che ne mostra l’evoluzione dal Medioevo ad oggi. Da non perdere la parte della collezione dedicata alle Pale d’altare tardogotiche. Particolarmente interessanti anche le sezioni dedicate al più grande pittore ungherese Mihaly Munkacsy e a Szinyei Merse, padre dell’impressionismo ungherese.

Nel Museo Storico di Budapest, sempre all’interno del Palazzo, si trovano esposti tutti i reperti archeologici facenti parte della storia della città dai primi insediamenti dell’epoca romana fino al XIII secolo infine, la Biblioteca Nazionale Széchenyi, la biblioteca più importante d’Ungheria, conserva i famosi codici corviniani.

Informazioni per la visita al Castello di Budapest

Orari di apertura e costo del biglietto del Palazzo Reale di Budapest

Orari di apertura: la corte del Castello è sempre aperta. Galleria Nazionale da martedì a domenica, 10-18. La biglietteria chiude alle 17. Chiusa lunedì.
Costo del biglietto: il Castello e i giardini sono gratis. I musei sono a pagamento (3200 fiorini, 8 €) ma sono inclusi nella Budapest Card.
Come arrivare: nella parte alta di Buda.  Con la funicolare (consigliato) che parte dal Ponte delle Catene. Con gli autobus 16, 16A e 116 da piazza Moszkva. A piedi con le scalinate dal Ponte delle Catene o con la salita accanto alla funicolare. Costo 1200 fiorini, operativa 7.30-22

Hotel a Budapest

Per prenotare un hotel a Budapest vi consigliamo Booking.com. Potete scegliera tra circa 2440 hotel con foto e commenti di chi ha già soggiornato. Vai a Booking.com

Pubblicità
Alfonso Cannavacciuolo è un copywriter e redattore professionista. Scrive per aziende e agenzie pubblicitarie. Insegna scrittura in master e università e ha pubblicato tre manuali di scrittura con Hoepli editore. Appassionato di viaggi e fotografia, scrive guide e reportage. Ha fondato 10cose.it nel 2009. Oggi 10cose.it è uno dei principali portali turistici italiani.