10 cose da fare e vedere a Rotterdam

Una guida completa e dettagliata alle 10 cose da fare e vedere a Rotterdam.

Rotterdam
Rotterdam
Innovativa, futuristica ed efficiente: così è Rotterdam, la seconda città dei Passi Bassi dopo Amsterdam. Divisa dal fiume Nieuwe Maas, Rotterdam ha il porto più grande d’Europa, il punto nevralgico del commercio marittimo dei Paesi Bassi. Un valido motivo per sceglierla come meta di un viaggio è legato alle splendide opere di architettura moderna. Architetti di fama mondiale come Foster, Piano, Koolhaas, hanno reso unico lo skyline di Rotterdam che nel 2007 si è aggiudicata il premio di Città dell’Architettura. Passeggiando tra i quartieri della città un altro aspetto che, soprattutto un italiano nota è la mancanza di storia. Rotterdam negli anni ha perso quasi del tutto le tracce del suo passato, con le violente inondazioni del 1150 e il bombardamento tedesco del 14 maggio del 1940. Gli unici edifici sopravvissuti sono il municipio, che risale agli anni 20, l’ufficio postale, dagli interni lussuosi e che oggi ospita eventi e mostre e la Chiesa di San Lorenzo (Laurenskerk), unica testimonianza dell’antico centro cittadino medievale. La ricostruzione avvenuta negli anni ricorda lo stile americano di Manhattan con grattacieli, edifici in vetro e orti urbani. Molti architetti hanno scelto l’unione di materiali diversi, come quelli impiegati per costruire la Stazione Centrale caratterizzata dall’intersezione tra vetro e legno nella sala centrale e dall’acciaio inossidabile della copertura. Rotterdam è anche la città dello shopping di lusso con la Lijnbaan, la prima strada pedonale d’Europa del 1953, dove passeggiare tra boutique, grandi magazzini e concept store di artisti. Da vedere anche la Witte de Withstraat, la strada hipster con negozi di design ma anche caffè all’aperto ideali per una pausa a pochi passi dal centro. Se avete tempo per un fuoriporta, nei dintorni di Dordrecht ci sono i 19 mulini a vento di Kinderdijk dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Rotterdam è una città perfetta per chi ha voglia di vedere qualcosa di nuovo o per gli appassionati dell’architettura moderna.  Ecco quindi i nostri consigli sulle 10 cose da fare e vedere assolutamente durante un week end o una vacanza a Rotterdam.

Se state cercando un hotel a Rotterdam vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 200 hotel con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com.

Il Markthal

1

Rotterdam è una città multietnica, che accoglie più di cento nazionalità diverse, e questo aspetto risulta evidente dalla varietà di cibi presenti nel più grande mercato alimentare dell’Olanda, il Markthal.

Il Markthal
Il Markthal

La struttura di 95.000 metri quadrati, realizzata da Winy Maas dello studio di architettura MVRVD, attrae già per la sua forma ad arco con un’altezza di 40 metri che ospita uffici ed appartamenti residenziali. Entrando nel mercato e guardando verso l’alto si resta incantati dall’incredibile murales che riveste il soffitto, chiamato “Cornucopia” e realizzato da Arno Coenen e Iris Roskam. Sui pannelli in alluminio perforato sono raffigurati fiori, insetti e frutti colorati. Il Markthal fu inaugurato il 1 ottobre del 2014 dalla regina Maxima dei Paesi Bassi ed è entrato subito nella top ten dei luoghi più visti della città. In realtà non è il mercato a cui siamo abituati, qui il cibo è disposto per gradazione di colore, in ordine e, se alla vista dei prodotti vi viene fame siete nel luogo ideale per uno street food con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Scegliere tra le varie cucine etniche non è semplice soprattutto sentendo i vari profumi della cucina mediterranea, asiatica, sudamericana, greca e ovviamente olandese. Prima di andar via non dimenticate di assaggiare le buonissime polpette olandesi e il satay di pollo.

Orari di apertura del Markthal

Indirizzo: Verlengde Nieuwstraat;

Orari d’apertura: tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00.

Le case cubiche del quartiere Oude haven

2

A pochi passi dal Markthal si incontra l’antico e affascinante porto di Oude Haven, con barche ormeggiate sulle rive e imponenti navi storiche. Un luogo ideale per prendere un caffè nei vari bar con terrazze, magari guardando il The White House, il primo grattacielo d’Europa a superare i 43 metri d’altezza. Il vecchio porto è frequentato per lo più da ragazzi attratti dai locali in cui ballare e dai luoghi di ritrovo per studenti.

Le case cubiche del quartiere Oude haven
Le case cubiche del quartiere Oude haven

L’Oude Haven è anche il quartiere che ospita le meravigliose case cubiche che catturano lo sguardo, per il giallo intenso delle mura e soprattutto per la loro insolita forma. Chiamate anche “case palafitta”, il progetto è dell’architetto olandese Piet Blom, che costruì dei cubi inclinati di 45° che ricordassero la forma di un albero. Nel complesso le case dovevano ricreare l’immagine astratta di una foresta. Appartamenti incredibili da vedere ma viverci non dev’essere semplicissimo, sia perché si sviluppano su tre piani diversi, con scale molto ripide, sia perché tutto l’arredamento da parete deve necessariamente essere fatto su misura. Per capire cosa si prova a vivere in una delle 38 case cubiche è possibile pernottarci per una notte o visitare la casa museo Kijk-Kubus, perfettamente arredata. L’ingresso è quello che Piet Blom chiama “Street-house” per la sua inclinazione verso la strada ed è composto dai luoghi conviviali dell’appartamento (soggiorno, cucina e bagno), il secondo piano, chiamato “sky-house” ha le camere da letto e i servizi e l’ultima scala porta al “tabernacolo di Blom”, una camera che può essere utilizzata a proprio piacimento a forma di piramide con 18 finestre. Di sicuro un’esperienza unica ma prima di prenotare assicuratevi di avere un buon rapporto con le scale ripide!

Orari di apertura e costo del biglietto del Museo

  • Indirizzo: Overblaak 70;
  • Orari d’apertura: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00;
  • Costo del biglietto: € 3.00 adulti.

Kunsthal e Museum Park

3

Rotterdam è stata la capitale della cultura nel 2001, per questo non sorprende che abbia un parco chiamato Museum Park nel quale, tra alberi, ponti, frutteti e sculture è possibile visitare ben 5 musei.

Kunsthal e Museum Park
Kunsthal e Museum Park

Se il tempo a disposizione non è sufficiente per vederli tutti, da non perdere sono il Museo Boijmans Van Beuningen, il Chabot Museum, se siete appassionati delle opere dell’impressionista Hendrick Chabot, e il Kunsthal. Quest’ultimo, identificato anche come il palazzo della cultura, in realtà non custodisce opere ma è un enorme spazio espositivo che ospita circa venti mostre diverse all’anno. Inaugurato il 1° novembre 1992, il progetto ha coinvolto l’architetto Rem Koolhaas e Fuminori Hoshino dello studio OMA (Office for Metropolitan Architecture). I ben sette spazi espositivi sono curati nei minimi dettagli, con sedute colorate nell’auditorium, elementi che si fanno notare per la loro posizione insolita come la trave arancione che sporge oltre il tetto. Il Kunsthal, come altri musei nel nord Europa, non è solo un luogo dove poter ammirare l’arte moderna e contemporanea, ma anche un piacevole posto in cui trascorrere la pausa pranzo, magari assaporando le ottime zuppe del ristorante. Inoltre se avete bambini che non apprezzano le interessanti esposizioni c’è uno spazio tutto per loro dove potranno svolgere numerose attività!

Orari di apertura e costo del biglietto del Museo Kunsthal

Indirizzo: Westzeedijk 341
Orari di apertura: lunedì chiuso. Aperto da martedì a sabato dalle 10:00 alle 17:00 e la domenica e i festivi dalle 11:00 alle 17:00;
Costo del biglietto: € 14.00 adulti.

Museo Boijmans Van Beuningen

4

Il 2019 non è l’anno migliore per visitare il Museo Boijmans Van Beuningen, perché iniziano le opere di ristrutturazione, ma sarebbe stato impossibile ometterlo dalla lista delle cose più belle da vedere a Rotterdam.

Museo Boijmans Van Beuningen
Museo Boijmans Van Beuningen

Al suo interno sono custodite le maggiori opere d’arte olandesi ed europee dal Basso Medioevo al 21° secolo. Passeggiando nel Museum Park si nota immediatamente la torre del museo, divenuta icona della città, che risale al 1840. Negli anni ‘40 Frans Jacob Otto Boijmans offrì la sua collezione d’arte, dal valore inestimabile, alla città di Rotterdam e quasi un secolo dopo ad essa si unì la collezione dell’imprenditore Daniël George van Beuningen. Attraversando le varie sale colorate del Museo ci si sente come immersi nell’arte e nelle sue correnti, partendo dalle opere degli antichi maestri olandesi ed arrivando all’Impressionismo al Surrealismo e al Modernismo. Non ci sono percorsi obbligati ma ognuno può scegliere a cosa dare la priorità. Troverete pittori come Hieronymus Bosch, Rembrandt, Monet, Van Gogh, Kandinsky, Dalí, Mondrian e Rothko, un sogno per gli appassionati d’arte. Se avevate già programmato la visita a Rotterdam non perdetevi d’animo, perché le opere sono state divise tra gli altri musei della città.

Orari di apertura e costo del biglietto del Museo Boijmans Van Beuningen

Indirizzo: Museumpark 18-20;
Orari d’apertura: 
lunedi chiuso. Aperto da martedi a domenica dalle 11:00 alle 17:00;
Costo del biglietto: € 17,50 adulti.

Kop van zuid

5

Kop Van Zuid è il quartiere che più di tutti dà la sensazione di trovarsi in una città americana, con imponenti grattacieli, centri culturali e opere architettoniche.

Kop van zuid
Kop van zuid

Gli architetti che hanno riqualificato il quartiere sono famosi in tutto il mondo, come Norman Foster che ha progettato il World Port Center, Álvaro Siza con il New Orleans e Renzo Piano con il KPN Telecom Building. Il complesso De Rotterdam è opera dall’architetto olandese Rem Koolhaas ed è una metropoli che si sviluppa in altezza, con le tre torri alte quasi 150 metri, in cui ci sono negozi, centri fitness, uffici e appartamenti di lusso. Sembra strano pensare che prima fosse un porto perché ora appare come una città futuristica e sembra ancora più strano vedere l’Hotel New York tra palazzi ultramoderni. In effetti l’edificio che dal 1993 ospita un Hotel prima, come si legge dalla scritta in alto, era la sede dell’Holland America Line, il punto da cui gli olandesi partivano pieni di speranze verso le coste americane in cerca di fortuna. Tra una passeggiata e un caffè vale la pena vedere il Nederlands Fotomuseum, il museo di fotografia di Rotterdam, un enorme collezione di archivi fotografici provenienti da artisti famosi ed emergenti. Un racconto, attraverso immagini bellissime, della storia olandese che può essere apprezzato anche dai non esperti di fotografia.

Orari di apertura e costo del biglietto del Nederlands Fotomuseum

Indirizzo: Las Palmas Building, Wilhelminakade 332;
Orari di apertura: 
lunedì chiuso. Aperto da martedì a domenica dalle 11:00 alle 17:00;
Costo del biglietto: € 14,00 adulti.

Delfshaven

6

Il quartiere di Delfshaven è l’unico luogo che è stato risparmiato dal bombardamento della Luftwaffe e per questo, simbolicamente, è la memoria storica della città di Rotterdam.

Delfshaven

Nei dintorni di questo piccolo porto, in cui non avvengono più scambi commerciali ma che è diventato meta di turisti, è possibile visitare la Chiesa dei Padri Pellegrini. Un luogo molto importante da un punto di vista storico, in quanto è la chiesa in cui i Padri Pellegrini nel 1620 si riunirono prima di partire verso le coste americane. La chiesa ha uno stile minimale con la facciata, in parte ristrutturata, che risale al 1761 e gli interni in cui la semplicità architettonica si pone in contrasto con i colori e la lavorazione delle finestre in vetro. Continuando a passeggiare romanticamente lungo il canale, tra i vari negozi di antiquariato e le gallerie d’arte, si raggiunge il vecchio mulino Distilleerketel, originario del settecento. Interessante da vedere anche il cantiere della nave De Delft, una nave da guerra del diciottesimo secolo la cui ristrutturazione è stata affidata a dei volontari. Prima d’andar via merita una visita l’antico birrificio De Pelgrim, dove oltre a bere un’ottima birra, potrete fare una visita guidata dell’intero stabilimento e, se il tempo permette, cenare ai tavolini del ristorante con vista sul canale.

Euromast Tower

7

Se soffrite di vertigini scegliete le altre attività consigliate, perché l’Euromast Tower è il punto, accessibile al turista, più alto dei Paesi Bassi. Ci sono varie possibilità per ammirare il panorama mozzafiato sulla città di Rotterdam.

Euromast Tower
Euromast Tower

Prendendo l’ascensore si arriva al primo step dove si può pranzare con la vista sulla città o affacciarsi alla terrazza da cui è possibile guardare il panorama con il vento tra i capelli. I più temerari potranno prendere l’Euroscoop, una sorta di ascensore con le pareti trasparenti che ruota a 360° mentre, comodamente seduti, potete vedere e fotografare l’intera Rotterdam. L’Euromast Tower è una tappa consigliata per chi ha poco tempo per girare la città e in poche ore vuole vedere la grandezza del porto, l’abilità architettonica con cui è stata ricostruita Rotterdam e l’eleganza del Ponte Erasmus. Se volete trascorrere una notte indimenticabile o festeggiare un’occasione particolare potete prenotare una suite con tanto di jacuzzi ad appena 100 metri da terra e godervi il fascino notturno della città e un risveglio molto suggestivo.

Informazioni per l’Euromast Tower

Indirizzo: Parkhaven 20;
Orari d’apertura: da aprile a settembre apre alle 9:30 mentre da ottobre a marzo apre alle 10:00. La chiusura varia a seconda del servizio: Deli fino alle 18:00; Platform e Euroscoop fino alle 22:00; Brasserie fino alle 23:00 e Kitchen fino alle 22:15.
Costo del biglietto: € 13,25 adulti 8.00 bambini.

Erasmus Bridge e Spido

8

Imponente di giorno e scenico di notte con l’illuminazione dei suoi cavi d’acciaio, l’Erasmus Bridge è uno dei simboli della città di Rotterdam.

Erasmus Bridge e Spido
Erasmus Bridge e Spido

Il nome ricorda il grande umanista e filologo Erasmo nato proprio a Rotterdam nel ‘500. Attraversando il ponte si ha la sensazione di camminare lungo una linea temporale che unisce le due facce della città: da un lato c’è lo storico quartiere di Delfshaven e dall’altro il quartiere futuristico di Kop Van Zui, entrambi interessanti da visitare. Il progetto è stato realizzato dall’architetto olandese Ben van Berkel e si compone di un pilone alto 140 metri e 40 cavi d’acciaio che si aprono come una vela. Gli olandesi lo chiamano “cigno” per l’eleganza della sua forma, il colore bianco e il suo adagiarsi sulle acque del fiume Nieuwe Maas. Per vederlo da altre prospettive si può scegliere di salire sull’Euromast Tower o a bordo di Spido, un battello che nasce come servizio di trasporto pubblico e che dopo la seconda guerra mondiale è divenuto un’attrazione turistica. Già dalla forma del battello si intuisce che non vi aspetta una romantica traversata come sui canali di Venezia, ma è sicuramente il miglior modo per vedere il porto commerciale più grande d’Europa e l’architettura moderna che si affaccia sul fiume, in soli 75 minuti.

Informazioni per il tour con Spido

Indirizzo: Willemsplein 85, Rotterdam;
Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 17:00 e il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 16:00;
Costo del biglietto: € 13,25 adulti 8.00 bambini.

Huis Sonneveld

9

Andare a visitare una casa sembra strano ma vi assicuriamo che dopo aver calzato le pattine ed essere entrati nella Hius Sonneveld capirete perché è uno dei posti più visitati di Rotterdam.

Huis Sonneveld
Huis Sonneveld

La casa-museo, perfetta espressione dello Stile Funzionale Olandese, è stata realizzata dagli architetti Van der Vlugt e Brinkman negli anni ‘30 su commissione del direttore della fabbrica Van Nelle Albertus Sonneveld. In effetti da un primo sguardo, oltre ad avere l’impressione di esser finiti in uno dei primi film di Woody Allen, si percepisce la leggerezza degli arredamenti, con i comodini sospesi e le poltrone minimali ma colorate. Nella Hius Sonneveld ogni oggetto è esattamente nel posto giusto, in una perfetta unione tra il bello e l’utile. Le stanze sono luminose, spaziose e i colori intensi dei mobili e dei pavimenti si fondono perfettamente con lo stile della casa. Gli architetti hanno studiato nei mini dettagli l’arredamento, scegliendo oggetti del famoso designer olandese Gispen. Noterete elementi innovativi per l’epoca, come il porta asciugamani riscaldato, la doccia idromassaggio e l’impianto stereo centralizzato. L’audioguida spiegherà anche lo studio dei materiali e alla fine della visita, nonostante lo stile vintage, vi sembrerà di essere stati in una casa molto moderna.

Orari di apertura e costo del biglietto della Hius Sonneveld

Indirizzo: Jongkindstraat 12;
Orari di apertura: lunedì chiuso. Aperto da martedì a domenica dalle 11:00 alle 17:00;
Costo del biglietto: € 14,00 adulti

Cosa mangiare a Rotterdam

10

La cucina olandese ha subito una marea di contaminazioni grazie alla sua multietnicità. Potete fare colazione, ad esempio, con i bagel, la ciambella di pane, di derivazione americana, farcita con spezie e salse.

Cosa mangiare a Rotterdam
Cosa mangiare a Rotterdam

Se avete bisogno di energia assaggiate lo stroopwafel, un biscotto formato da due cialde farcite con dell’ottimo caramello. Per le strade di Rotterdam ci sono anche vari street food dove mangiare le bitterballen, polpette croccanti imbottite con una morbida carne marinata o le patatine olandesi, patatje Oorlog che possono essere condite con maionese, salsa di arachidi o cipolla. Particolare anche la nieuwe haring, aringa da mangiare con le mani, cruda in salamoia accompagnata ovviamente con abbondante cipolla. In ogni menù troverete sempre le zuppe, molto amate dagli olandesi in tutte le varianti: pesce, verdure, legumi e carne. Da assaggiare anche lo stamppot, purè di patate e verdure miste e il kapsalon, una variante del Kebab turco. Un dolce buonissimo sono le poffertjes, piccole crepes con lo zucchero a velo. Se cercate un posto particolare in cui mangiare andate nel Fenix Food Factory, un ex-magazzino sulla penisola di Katendrecht, dove troverete sette produttori olandesi che vi faranno assaggiare le loro specialità in un’atmosfera giovane e dinamica, con panche e divani in perfetto stile industriale.

Dintorni di Rotterdam

A 20 minuti da Rotterdam merita una visita Kinderdijk con i suoi 19 mulini a vento dichiarati Patrimonio dell’Umanità.

Dintorni di Rotterdam
Dintorni di Rotterdam

Se avete mai visto una cartolina dell’Olanda con persone in bici che passano tra coloratissimi e infiniti campi di tulipani, quasi sicuramente è stata scattata qui. Il nome significa “Diga per bambini” perché sembra che dopo la terribile alluvione del 1421 una culla con un bambino approdò sulla terra ferma. Pare che questa storia sia all’origine della fiaba “Il gatto e la culla” perché il felino saltava da un lato all’alto della culla di legno per mantenerla in equilibrio e salvare il bambino. Si arriva a Kinderdijk in circa 1 ora con l’autobus 154 da Rotterdam Zuidplein. Ancora meglio è arrivarci in barca: prendete la metro linea “Erasmuslijn” fino alla fermata Leuvehaven. Le barche partono dal Boompjeskade.

Hotel a Rotterdam

Se state cercando un hotel a Rotterdam vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 200 hotel con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com.