10 cose da fare e vedere a Manchester

Una guida completa e dettagliata alle 10 cose da fare e vedere a Manchester in 1, 2 o 3 giorni.

Manchester
Manchester

Se desiderate scoprire una città inglese dal passato affascinante ma dall’aspetto vivace e moderno, Manchester è la meta ideale dove trascorrere un insolito weekend. Qui si fondono perfettamente le sue origini romane, il passato gotico e vittoriano, e l’epoca della Rivoluzione Industriale di cui questa città è stata l’indiscussa protagonista tra la metà dell’800 e gli inizi del ‘900. Molti credono che Manchester sia una città grigia e cupa perché mostra ancora i segni del suo passato industriale da squallida e inquinata “coketown”. Ma ci si deve assolutamente ricredere perché oggi Manchester è una città dinamica, piena di arte e cultura e in continua evoluzione, in grado di sorprendere i visitatori con i suoi molteplici volti che raccontano la sua storia.

Le origini di Manchester risalgono al 79 d.C., quando gli antichi romani costruirono qui una fortezza chiamata Mamucium o Mancunium, che significa “collina a forma di seno”. Ciò spiega perché, ancora oggi, gli abitanti di Manchester si chiamano “mancuniani”. Il luogo in cui si insediarono è ancora ben visibile oggi nell’area di Castlefield, oggi patrimonio Unesco. Furono poi i fiamminghi, nel XVI secolo, ad iniziare in questa città la tradizione della tessitura della lana e del lino. Dal XVIII secolo Manchester diventò la capitale della Rivoluzione Industriale, con la costruzione delle prime fabbriche tessili, e il terzo porto commerciale inglese, grazie al trasporto del carbone sui suoi canali artificiali. Inoltre è qui che sono stati inventati i primi computer della storia ad opera di Alan Turing, il padre dell’informatica al quale è dedicato un celebre memoriale situato in centro città.

Dopo la deindustrializzazione Manchester ha scoperto la sua anima turistica e culturale. Oggi ogni suo quartiere possiede un’identità ben precisa, in grado di attrarre un numero sempre maggiore di visitatori. Si parte dal suo centro storico, dove la maestosa cattedrale e il sontuoso municipio in stile neogotico convivono con il distretto commerciale, dove ci si può dedicare allo shopping. Gli appassionati del vintage, della musica e della street art troveranno la propria dimensione ideale nel Northern Quarter, il quartiere alternativo e bohémien, mentre la romantica area di Castlefield, è dedicata a chi ama passeggiare tra i canali fluviali immaginando le lontane origini della città. Ma in una città multietnica e accogliente come Manchester esiste anche un intero quartiere dedicato alla comunità LGBT: il coloratissimo e animatissimo Gay Village, dove si tiene ogni anno il Manchester Pride.

In questa pagina vi consigliamo le 10 cose da fare e vedere assolutamente durante la vostra visita a Manchester.

Se invece state cercando un hotel a Manchester, vi consigliamo Booking.com. Circa 700 hotel con foto, servizi, prezzi e commenti di chi ha già soggiornato. Vai a Booking.com.

La Cattedrale di Manchester

1

La cattedrale di Manchester, denominata Cattedrale e Collegiata di St Mary, St Denys and St George, è uno dei luoghi più affascinanti del centro della città grazie alla sua splendida architettura neogotica che ne caratterizza il panorama urbano.

La Cattedrale di Manchester
La Cattedrale di Manchester

Considerata il più importante luogo di culto anglicano di Manchester, la chiesa fu costruita a partire dal 1215 in stile tardo medievale, mentre nel 1421 la Collegiata fu realizzata in gotico perpendicolare inglese, con dei suggestivi interni intagliati in legno e delle magnifiche vetrate. In epoca vittoriana furono apportate alcune modifiche per rendere la chiesa più moderna, seguendo lo stile architettonico neogotico.

Durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale l’edificio della cattedrale fu gravemente danneggiato e le splendide vetrate andarono distrutte. Furono sostituite dopo la guerra, insieme ad altri interventi di restauro che durarono circa venti anni.

Visitare questa affascinante cattedrale significa percorrere la più larga navata di tutte le chiese di Inghilterra e ammirare, al suo interno, sculture e manufatti in legno di notevole interesse come il pontile, il coro, gli stalli e i baldacchini. Da non perdere l’Angel Stone, una tavola in pietra arenaria raffigurante un angelo che regge una pergamena e che testimonia l’esistenza di una chiesa preesistente risalente al 700 d.C. circa.

Orari di apertura e costo del biglietto

Indirizzo
Victoria Street, centro storico di Manchester
Come arrivare

  • A piedi
  • In tram Metrolink, stazioni Manchester Victoria ed Exchange Square

Orari di apertura

  • Da lunedì a giovedì dalle 8:30 alle 18:30
  • Venerdì e sabato dalle 8:00 alle 17:30
  • Domenica dalle 8:30 alle 18:30

Quanto
Costo del biglietto: ingresso libero

Manchester Town Hall

2

Il Manchester Town Hall, ovvero il Municipio di Manchester, è il vero simbolo della città, con la sua imponente e caratteristica struttura architettonica neogotica che domina la centralissima Albert Square.

Manchester Town Hall
Manchester Town Hall

 

Sontuoso, elegante e maestoso, il Manchester Town Hall è considerato il palazzo più rappresentativo dell’architettura neogotica d’epoca vittoriana in tutto il Regno Unito, oltre ad essere il monumento più importante della città di Manchester. Progettato dall’architetto Alfred Waterhouse, la sua costruzione iniziò nel 1868 e terminò nel 1877.

L’elemento più caratteristico di questa magnifica struttura è la torre dell’orologio, alta ben 85 metri, che ricorda, proprio per il suo stile neogotico, il celebre Big Ben di Londra. La campana racchiusa al suo interno è stata battezzata Great Abel. Gli altri elementi della facciata principale racchiudono gli aspetti principali dell’architettura neogotica inglese come gli ampi e lunghi finestroni e le due colonne che affiancano il portone principale emergendo esternamente.

Il Municipio di Manchester sorprende i suoi visitatori anche al suo interno, dove si può visitare la Great Hall, la sala cerimoniale definita dal critico vittoriano John Ruskin “l’appartamento gotico più bello d’Europa”. Qui si possono ammirare i celebri Manchester Murals realizzati dal pittore inglese Ford Madox Brown, 12 dipinti che decorano le pareti della sala ripercorrendo la storia della città di Manchester. Nella Sculpture Hall, invece, si possono ammirare i busti dei personaggi più rappresentativi della città.

Nel periodo natalizio il Manchester Town Hall diventa la suggestiva e magica cornice dei mercatini di Natale che vengono allestiti proprio in Albert Square, davanti alla facciata principale dell’edificio.

Orari di apertura e costo del biglietto

Indirizzo: Albert Square, centro storico di Manchester
Come arrivare:

  • A piedi
  • In tram, fermata St. Peters Square
  • In autobus, 50, 191, 1971 X58, fermata Albert Square
  • Con autobus gratuito Metroshuttle 3, fermata John Dalton Street

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 11:00 alle 17:00
Costo del biglietto: circa 6 euro per il tour guidato

Castlefield a Manchester

3

Non si può dire di aver visitato e vissuto Manchester senza aver visto Castlefield, l’unico luogo dove si fondono alla perfezione le due anime della città: le sue origini lontane e il suo carattere industriale.

Castlefield a Manchester
Castlefield a Manchester

Castlefield è l’area di Manchester che comprende una serie di canali artificiali utilizzati un tempo per trasportare merci e carbone in diverse zone della Gran Bretagna durante la Rivoluzione Industriale, il periodo di massimo sviluppo della città. I canali più importanti, che confluiscono nel fiume Irwell, sono il Bridgewater Canal, costruito nel 1761 per facilitare il trasporto di carbone dalle miniere di Worsley a Manchester, il Rochdale Canal e il Manchester Ship Canal, da cui si diramano una serie di canali minori che attraversano tutta la città. Una delle strade più importanti di Manchester, Canal Street nel cuore del Gay Village, deve il suo nome al Rochdale Canal, il canale d’acqua che attraversa l’intera area.

Qui, in questa zona prevalentemente residenziale, tra edifici in mattoni rossi e stabilimenti abbandonati, ponti in acciaio e in cemento armato, viadotti ferroviari e imbarcazioni a vapore, tra il rumore dell’acqua che scorre e lo sferragliare dei treni, si può vivere, sentire e ascoltare la “vera” Manchester, scorgerne il suo volto industriale ma anche immergersi nel suo lontano passato.

Nessuno immaginerebbe mai che fu proprio a Castlefield che gli antichi romani si insediarono nel 79 d.C. costruendo il forte di Mamucium o Mancunium, che diede a Manchester il suo nome attuale e i cui resti con le torri merlate si possono ammirare ancora oggi. Insomma Castlefield (versione contratta di “Castle in the field”) è il luogo in cui fu fondata la città e che un tempo faceva parte della provincia romana della Britannia. Ecco perché quest’area è stata designata nel 1982 dall’Unesco “Urban Heritage Park”, una zona protetta data la presenza di testimonianze archeologiche del passato romano e quelle più recenti del trascorso industriale di Manchester, che hanno contribuito a renderla la città che oggi conosciamo.

Castlefield è considerata anche una delle zone più suggestive e rilassanti della città, lontana dal caos del centro, da godere soprattutto al tramonto, quando la luce del sole si specchia sulle acque dei canali e ci si può fermare a sorseggiare una birra in uno dei diversi bar e pub che costeggiano i passaggi pedonali, animando il quartiere con i loro tavolini all’aperto.

Informazioni per la visita

Indirizzo: Castlefield, area sud-ovest di Manchester
Come arrivare: in treno, tram o Metroshuttle, stazione di Deansgate

Northern Quarter a Manchester

4

Il Northern Quarter rappresenta l’anima alternativa e bohémien di Manchester, un quartiere dove regnano la street art con i suoi coloratissimi murales, i negozietti di abbigliamento e oggetti vintage, la musica indipendente e una manciata di locali, bar e caffetterie.

Northern Quarter a Manchester
Northern Quarter a Manchester

Delimitato dai Piccadilly Gardens e dalla Ring Road, il Northern Quarter è l’area di Manchester dove nel 1783 nacquero le prime fabbriche tessili della città, fulcro principale dello sviluppo industriale. Distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, soltanto tra gli anni ’80 e ’90 ha cominciato a rigenerarsi, trovando nuova linfa vitale nella musica, che è ancora grande protagonista di quest’area della città.

Oggi il Northern Quarter è costellato di negozietti che vendono dischi e vinili, gallerie d’arte e di design, boutique d’abbigliamento e di scarpe vintage, bar, pub, birrerie e locali dove si può ascoltare musica dal vivo e dove si concentra la nightlife più vibrante di Manchester. In alternativa si può passeggiare tra le sue strade per ammirare incredibili opere di street art e graffiti, fermarsi a mangiare e bere una birra a prezzi stracciati e girovagare alla scoperta di una popolazione variegata e multietnica, dove nessuno è uguale all’altro, ognuno esprime la sua personalità esattamente come ogni area di Manchester.

Informazioni per la visita

Indirizzo: Northern Quarter, area nord-est di Manchester
Come arrivare: piedi dal centro storico

Museo della Scienza e dell’Industria di Manchester

5

Nella capitale della rivoluzione industriale non potrebbe mancare un museo dedicato al passato glorioso di Manchester, città che rappresenta ancora oggi un importante polo tecnologico in continua evoluzione.

Museo della Scienza e dell’Industria di Manchester
Museo della Scienza e dell’Industria di Manchester

Il Museo della Scienza e dell’Industria (Museum Of Science and Industry) è interamente dedicato alle scoperte scientifiche e allo sviluppo tecnologico e industriale che determinarono il primato della città di Manchester nel corso dell’Ottocento.

Il luogo scelto per ospitare il museo è davvero emblematico: si tratta dell’ex stazione di Liverpool Road, la più antica stazione ferroviaria esistente. Un edificio ottocentesco dall’atmosfera suggestiva che conduce i visitatori indietro nel tempo, preparandoli all’interessante visita al museo.

Il MOSI comprende un’esposizione permanente con aree dedicate alla storia di Manchester e della ferrovia Liverpool – Manchester, alla Manchester sotterranea, ma anche aree tematiche sull’Elettricità, le Comunicazioni, i Tessuti, Aria e Spazio. I visitatori possono quindi ripercorrere il processo di industrializzazione di Manchester ammirando locomotive, treni, carrozze, aerei, velivoli marittimi, macchinari per la lavorazione del cotone e altri manufatti progettati e realizzati in questa città.

Non mancano sezioni multimediali e interattive dove sono illustrate alcune idee e scoperte rivoluzionarie che hanno letteralmente cambiato il mondo, dall’arte dell’intreccio e della tessitura alla scissione dell’atomo.

Orari di apertura e costo del biglietto

Indirizzo: Liverpool Road, quartiere di Castlefield
Come arrivare:

  • A piedi dal centro di Manchester
  • Metrolink, stazione di Deansgate – Castlefield
  • Metroshuttle 1 o 3, fermata di Byrom Street

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00
Costo del biglietto: ingresso gratuito

John Rylands Library a Manchester

6

Se siete appassionati di libri e amate il fascino dell’architettura neogotica non potrete non fermarvi a visitare la John Rylands Library, un’incredibile biblioteca che vi incanterà soltanto a guardarla dall’esterno.

John Rylands Library a Manchester
John Rylands Library a Manchester

La John Rylands Library è stata aperta al pubblico nel 1900 per volere della vedova Enriqueta Augustina Rylands in memoria del marito John Rylands, celebre filantropo inglese. Lo splendido edificio in stile neogotico vittoriano rende questa monumentale biblioteca molto simile a un’imponente cattedrale o a un sontuoso castello.

Al suo interno potrete visitare liberamente le meravigliose sale dove respirerete profumo di legno, di libri antichi e di storia, immersi in una magica penombra. La collezione di libri, manoscritti e opere d’arte della John Rylands Library è di grande prestigio e comprende pezzi provenienti da ogni epoca. Si contano ben 250.000 libri e più di un milione di manoscritti. Tra le opere più preziose: il St. John Fragment, un frammento di papiro appartenente al Nuovo Testamento scritto in greco; l’edizione del 1476 dei “Racconti di Canterbury” di Geoffrey Chaucer.

Oggi la biblioteca fa parte dell’Università di Manchester ed è considerata tra le più grandi raccolte di libri e manoscritti di tutto il Regno Unito. Oltre a partecipare a visite guidate, workshop e mostre, i visitatori possono accedere liberamente alla biblioteca anche soltanto per leggere un libro o rilassarsi nella caffetteria.

Orari di apertura e costo del biglietto</>

Indirizzo: 150 Deansgate, centro storico di Manchester

Come arrivare:

  • A piedi
  • Metrolink, stazione di St Peter’s Square
  • Metroshuttle 1 o 2, fermata John Dalton Street

Orari di apertura

  • Lunedì e domenica: dalle 12:00 alle 17:00
  • Da mercoledì a sabato: dalle 10:00 alle 17:00

Quanto: ingresso gratuito

Manchester Art Gallery

7

La Manchester Art Gallery è il museo pubblico della città di Manchester e comprende una delle collezioni artistiche più importanti del Regno Unito. L’edificio in stile neoclassico che ospita il museo fu costruito nel 1823, anno di fondazione della Royal Manchester Institution, una società accademica che decise di aprire le proprie gallerie d’arte al pubblico una decina di anni dopo.

Manchester Art Gallery
Manchester Art Gallery

La collezione della Manchester Art Gallery, allestita su tre piani, comprende circa 25.000 opere appartenenti a sei secoli di storia dell’arte, dall’arte classica fino alle avanguardie contemporanee, comprendendo dipinti a olio, sculture, disegni, miniature, stampe e oggetti decorativi, arredi e ceramiche.

Il cuore della collezione è rappresentato dalle opere britanniche di epoca vittoriana e del Preraffaellismo, il movimento più importante della storia dell’arte inglese. Ma nelle sale del museo si possono ammirare anche alcuni capolavori degli impressionisti e romantici inglesi come Turner e Constable, dei francesi Degas, Gauguin, Renoir, e degli italiani Canaletto, Luca Giordano, Guido Reni e tanti altri.

L’aspetto più interessante della Manchester Art Gallery, oltre alla sua collezione, è l’approccio estremamente didattico nei confronti dei visitatori. Ogni opera è corredata di una sua chiara didascalia, il metodo espositivo consente anche ai meno esperti di arte di conoscere gli artisti, i loro capolavori e gli aspetti principali dei diversi movimenti artistici.

Orari di apertura e costo del biglietto

Indirizzo: Mosley Street, centro di Manchester

Come arrivare

  • A piedi
  • Metrolink, stazioni di St Peter’s Square o Market Street
  • In autobus, fermate di Piccadilly Gardens o Princess Street

Orari di apertura:

  • Lunedì dalle 11:00 alle 17:00
  • Da martedì a domenica dalle 10:00 alle 17:00
  • Primo mercoledì del mese aperta fino alle 21:00
  • Chiusa: il Venerdì santo; il 1 gennaio; dal 24 al 26 dicembre; il 31 dicembre

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Old Trafford, lo stadio del Manchester United

8

Gli appassionati di calcio giungono a Manchester per un motivo in particolare: visitare l’Old Trafford, il leggendario stadio del Manchester United.

Old Trafford, lo stadio del Manchester United
Old Trafford, lo stadio del Manchester United

Il binomio Manchester-calcio è ormai indissolubile, e in questa città la passione per una delle squadre calcistiche più importanti al mondo si è materializzata nella costruzione di uno stadio soprannominato “The Theatre of dreams”, ossia il “Teatro dei Sogni”, un vero e proprio tempio del calcio dove tutti i calciatori sognano di giocare e dove tutti i tifosi sperano di assistere almeno a una partita nel corso della loro vita.

L’Old Trafford è situato a circa 5 km dal centro di Manchester, nell’omonima cittadina di Trafford dove fu costruito nel 1910 e ristrutturato nel 2006. Si tratta di un vero e proprio stadio da record perché è il secondo stadio più capiente d’Inghilterra (75.000 presenze) dopo il Wembley Stadium, ed è il terzo del Regno Unito, oltre ad essere l’unico stadio inglese ad essere premiato dalla UEFA con cinque stelle.

Lo stadio del Manchester United è anche un museo caratterizzato da esposizioni e mostre interattive, dove i visitatori possono scoprire la storia della squadra, i suoi protagonisti più celebri, come calciatori e dirigenti, e ammirare tutti i trofei e le coppe. La visita all’Old Trafford di Manchester si rivelerà un’esperienza davvero unica perché, oltre ad ammirare vedute mozzafiato dalle tribune su questo stadio dalle enormi dimensioni, è possibile accedere anche a zone solitamente non aperte al pubblico, come l’area delle panchine, gli spogliatoi e il tunnel attraverso cui i giocatori entrano in campo.

Orari di apertura e costo del biglietto:

Indirizzo
Sir Matt Busby Way, Old Trafford, Manchester

Come arrivare
Da Manchester: Metrolink dalla stazione di Piccadilly fino alla stazione di Old Trafford

Orari di apertura:

  • Da lunedì a sabato dalle 9:30 alle 17:00
  • Domenica dalle 10:00 alle 16:00
  • Il museo è chiuso nei giorni delle partite

Costo del biglietto:
Adulti (16-64): 21,00 €
Bambini (0-15): 14,00 €
Ridotto (over 65 e studenti): 14,00 €
Famiglia (2 adulti + 2 bambini): 63,00 €

Shopping a Manchester: King Street, Manchester Arndale e Trafford Centre

9

Una delle ragioni per cui i turisti scelgono di visitare Manchester è lo shopping. Questa città offre ai suoi visitatori un’incredibile varietà di aree dedicate agli acquisti, proponendo diverse tipologie di shopping in base a qualsiasi esigenza.

Shopping a Manchester: King Street, Manchester Arndale e Trafford Centre
Shopping a Manchester: King Street, Manchester Arndale e Trafford Centre

Per gli affezionati dello shopping cittadino ci sono King Street, Cross Street e Market Street, tre strade nevralgiche situate nel cuore di Manchester, tra i quartieri di Spinningfields e il Central Retail District, ovvero il distretto commerciale. Qui potrete trovare i negozi delle grandi firme ma anche a buon mercato e i grandi magazzini inglesi più conosciuti al mondo, passeggiando su strade eleganti e raffinate e ammirando i palazzi in stile ottocentesco.

Chi ama lo shopping alternativo può recarsi nel Northern Quarter, dove si può curiosare tra boutique di moda vintage e negozietti di oggetti di design dal sapore retrò. Questo quartiere è davvero imperdibile per chi cerca idee regalo originali ed esclusive, ma anche per chi desidera conoscere la cultura artistica e musicale della città.

Per gli appassionati dei centri commerciali due sono le tappe da non perdere: il Manchester Arndale e il Trafford Centre. Il Manchester Arndale è un grande centro commerciale in pieno centro città, amatissimo dai turisti perché si trova a pochi passi dai luoghi d’interesse di Manchester e dalle fermate di autobus, tram e treni. Al suo interno ci sono negozi di vario genere e le più importanti catene di ristorazione. Ma il vero e proprio tempio dello shopping di Manchester è il Trafford Centre, un centro commerciale famoso in tutto il mondo e di dimensioni monumentali, di grande impatto estetico dato il suo eclettico stile architettonico che si ispira al Barocco e al Rococò. Al suo interno sono presenti più di 200 negozi, 60 ristoranti e 20 sale cinematografiche. Nonostante si trovi fuori città, il centro è raggiungibile con il Metronlink fino a Stretford station, da cui parte uno speciale shuttle.

Informazioni per la visita

Indirizzo

  • Manchester Arndale: High Street, centro di Manchester
  • Trafford Centre: Stretford, circa 10 km da Manchester

Come arrivare

  • Manchester Arndale: a piedi o con Metronlink, stazione Exchange Square
  • Trafford Centre: Metronlink fino a Stretford station, poi shuttle fino al centro commerciale.

Orari di apertura

Manchester Arndale:

  • da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 20:00
  • sabato dalle 9:00 alle 19:00
  • domenica dalle 11:30 alle 17:30
  • festivi dalle 10:00 alle 18:00

Trafford Centre:

  • da lunedì a venerdì dalle 10:00 alle 22:00
  • sabato dalle 10:00 alle 21:00
  • domenica dalle 10:00 alle 18:00

Cosa mangiare a Manchester

10

La cucina inglese, si sa, non è tra le più rinomate al mondo e anche a Manchester ristoranti, café, bistrot e food court propongono prevalentemente piatti internazionali. Ma in realtà proprio in questa città situata nel cuore dell’Inghilterra potrete conoscere la vera cucina tradizionale inglese, assaporando delle pietanze tipiche e delle specialità gastronomiche davvero interessanti.

Cosa mangiare a Manchester
Cosa mangiare a Manchester

A Manchester troverete, ovviamente, i piatti più rappresentativi della cultura inglese: la pie, una torta salata ripiena di carne, verdura e formaggio; il black pudding, una salsiccia composta da carne e sangue di maiale; fish & chips, il classico piatto inglese che comprende pesce impanato e fritto con contorno di patatine.

Tra le specialità del posto: il Manchester Egg, un piatto nuovo inventato dallo chef Ben Holden nel 2010 e che consiste in una polpetta di salsiccia e black pudding impanata e fritta contenente un uovo sodo; Il Manchester Caviar, un purè di piselli che accompagna varie pietanze come carne e fish & cips; il Lancashire hotpot, uno spezzatino di agnello, patate e cipolle.

Tra le pietanze dolci da provare: gli Eccles Cakes, composti da pasta sfoglia al burro ripiena di ribes; la Manchester Tart, una crostata farcita con marmellata di lamponi e decorata con scaglie di cocco.

Dove dormire a Manchester

H

A differenza di altre città inglesi e anche della capitale Londra, Manchester è una località abbastanza economica e si possono facilmente trovare sistemazioni a prezzi abbordabili.

Se desiderate alloggiare nel centro di Manchester in bassa stagione potete trovare hotel a 3 stelle o in bed and breakfast in camera doppia dai 40 ai 70 euro a notte, mentre in alta stagione i prezzi partono dai 50/60 euro per arrivare anche agli 80/90 euro a notte.

Manchester è una città molto ben collegata grazie alla sua capillare rete di trasporti pubblici quindi se volete risparmiare potete anche optare per un hotel o un bed and breakfast in altre zone, come il pittoresco Northern Quarter, con prezzi che partono dai 30 euro a notte in camera doppia.

Se invece state cercando un hotel a Manchester, vi consigliamo Booking.com. Circa 700 hotel con foto, servizi, prezzi e commenti di chi ha già soggiornato. Vai a Booking.com.