La Cattedrale di Palma di Maiorca

Tutte le informazioni per visitare la Cattedrale di Palma di Maiorca: storia, cosa vedere, orari di apertura, come arrivare e prezzo del biglietto.

La Seu è la Cattedrale, il monumento simbolo di Palma. La sua figura si staglia sopra un promontorio e sovrasta la città. La costruzione della cattedrale iniziò nel XIII secolo, sopra l’antica Moschea maggiore. Grande esempio di gotico catalano, nel 1601 l’edificio era stato completato e consacrato. Nel corso dei secoli ha subito diversi interventi, l’ultimo dei quali l’ha compiuto Gaudí tra il 1904 e il 1914.

La facciata della Cattedrale di Palma

La facciata principale, ricostruita dopo il terremoto del 1851, presenta quattro grandi torri e un frontone che contiene un rilievo con il Sonno della Vergine Maria, coronata da un’immagine dell’Assunzione di Maria.
A mezza altezza ci sono quattro statue che rappresentano Ramón Llul, San Pietro, San Paol e Santa Catalina Tomàs. Il portale maggiore, in stile rinascimentale e manierista, è sormontato da un’immagine dell’Immacolata Concezione accerchiata dai 15 simboli della Litania Mariana. Al di sopra di questo c’è un rosone gotico di circa 100 metri quadrati, il più grande del mondo, opera di Gaudì.

L'esterno della Seu

Il portale del Mirador, nel lato che guarda il mare, è un esempio di scultura gotica con un bassorilievo che rappresenta l’Ultima Cena di Gesù con sei angeli nella parte superiore. La facciata dell’Almoina nel lato nord, si caratterizza per la presenza dei Gargoile, animali fantastici. Nello stesso lato c’è la torre campanaria, di 48 metri di altezza con le nove campane  della cattedrale, tra le quali spicca l’Eloi, di due metri di diametro e 4.517 kg di peso.

L'interno della Seu

L’interno de La Seu presenta una divisione con 24 triangoli, metà dei quali formano la Stella di Davide.

La pianta de la Seu è un immenso rettangolo di circa 6.600 metri quadrati e la possibilità di accogliere fino a 18.000 persone. Divisa in tre quadrati di otto sezioni, contiene un abside per ogni navata.

L’abside centrale contiene la Cappella della Trinità, dove si incontrano i sepolcri dei Re di Maiorca Giovanni II e III, e il Presbiterio, anche chiamata Cappella Real, dove c’è l’altare maggiore con il baldacchino realizzato dal grande architetto catalano Antoni Gaudí.

Le sezioni laterali sono occupate da 16 cappelle. Il tetto è ogivale con volte a crociera appoggiate da una parte sopra quattordici pilastri ottogonali di impressionante altezza: 21,47 metri; dall’altra sono appoggiate sulle mura laterali sostenute da contrafforti.

La luce che entra dalle vetrata offre all’interno degli spettacolari giochi di luce e colori. All’interno ci sono opere d’arte e dipinti di soggetto religioso di epoche e stili diversi.
Attualmente, in uno degli absidi laterali, c’è un grande murale ceramico opera di Miquel Barceló, l’artista contemporaneo più famoso di Maiorca.