Il British Museum di Londra

Il primo museo pubblico del mondo

Il British Museum di Londra è il più grande museo britannico e uno dei più importanti al mondo in quanto custodisce pregevolissime collezioni di arte antica, non solo europea, ma anche orientale e asiatica. Rientra a pieno titolo nelle 10 cose da vedere assolutamente a Londra. Su una superficie di 3 kmq, sono conservati più di 7 milioni di pezzi provenienti da ogni parte del pianeta che raccontano un ampio tratto della storia della civiltà. Il Museo della capitale inglese espone veri e propri tesori del genio umano, testimonianze di tutte le culture del mondo con gallerie dedicate all’Egitto, all’Asia occidentale, all’Oriente, all’Africa, alla Grecia, all’antica Roma, all’Inghilterra preistorica e romana e alle antichità medioevali.

Il British è, quindi, un museo che per dimensioni e collezioni raccolte, non può essere visitato in un solo giorno. Per cui, piantina alla mano, è preferibile decidere in anticipo cosa vedere o magari programmare di ritornarci più volte per scoprire ogni volta un piccolo o grande capolavoro.

Un tempio della cultura, tra classicismo e HIGH-TECH

Il British fu fondato nel lontano 1753 per decreto del Parlamento inglese, in seguito all’acquisto da parte del governo della collezione privata (quasi 80 mila oggetti) di Sir Hans Sloane, medico e appassionato collezionista. Nel 1759 la seicentesca Montagu House, sede del museo, aprì al pubblico e da allora la collezione è cresciuta notevolmente grazie alle donazioni, agli acquisti e al discutibile saccheggio perpetrato nelle terre dell’Impero britannico.

Nel secolo scorso, essendo il museo già stracolmo di pezzi, fu dato incarico a Smirke di costruire il nuovo edificio neoclassicheggiante. Successivamente vennero apportate ulteriori ampliamenti e modifiche fino alla più recente che ha riguardato la Great Court. Nel 2000, il grande cortile quadrato interno del British Museum è stato coperto con un bellissima cupola in vetri (1.656 pannelli tutti diversi per forma e dimensione) progettata da Foster, divenendo in tal modo la più grande “piazza “coperta d’Europa (500 mq.) in grado di accogliere un centro didattico, uno spazio espositivo, ristoranti, librerie. Nel centro del cortile si trova inoltre, la famosissima Reading Room, la sala di lettura della British Library (recentemente trasferita in un altro edificio), nella quale studiarono grandi personaggi come G. B. Shaw, O. Wilde, Gandhi, Marx, Lenin. 

Le maggiori attrazioni del British Museum

Il British Museum accoglie nelle sue sale espositive opere uniche, collezioni spettacolari, oggetti famosi in tutto il mondo. Uno dei tesori più preziosi e famosi del museo è la Stele di Rosetta risalente al 196 a.C., una lastra di pietra scura le cui iscrizioni in geroglifico, demotico e greco antico, permisero allo studioso Champollion di decifrare i geroglifici egiziani.

Altro reperto di valore inestimabile sono le sculture marmoree provenienti dal Partenone di Atene edificato nel V secolo a.C, anche note come Marmi di Elgin, dal nome dell’ambasciatore britannico a Costantinopoli che le fece asportare dal Tempio di Atena e portare a Londra. Un altro tesoro portato in patria grazie all'”ammirazione” di un suddito verso il mondo classico, è il meraviglioso Vaso di Portland, di epoca romana, in vetro a due strati, bianco e blu cobalto inciso con tecnica a cammeo, che raffigura il matrimonio tra Peleo e Teti.

Interessante il Tesoro di Sutton Hoo, una nave-sepolcro reale anglosassone rinvenuta nel 1939, che conteneva parti di armatura in bronzo e oro, un elmetto, la lama di una spada cesellata in ferro, uno scettro sormontato da un cervo in bronzo, databile al VII secolo d.C. Merita una visita anche lo sfortunato Uomo di Lindow vissuto circa 2000 anni fa, molto probabilmente vittima di un rituale, i cui resti si sono conservati grazie agli acidi di una torbiera nel quale fu rinvenuto nel 1984.

Orari, biglietti e altre informazioni per la visita al British Museum

Indirizzo: Great Russell St, quartiere Bloomsbur

Come arrivare:
Metro – Tottenham Court Road (Central Line e Northern Line); Russell Square (Piccadilly Line); Goodge Street (Northern Line)
Bus – 1,7, 8, 19, 25, 38, 55, 98, 242 fermano a New Oxford Street 10, 14, 24, 29, 73, 134, 390 in direzione nord fermano a Tottenham Court Road, in direzione sud fermano a Gower Street 59, 68, X68, 91, 168, 188 fermano a Southampton Row.

Orari di apertura:
Chiuso: 24,25 e 26 dicembre; 1 gennaio e venerdì Santo.
Costo del Biglietto: gratis