La Torre di Belém a Lisbona

La Torre di Belem: una nave di pietra in mezzo al fiume Tago e oltre 500 anni di storia.

C’è stato un tempo in cui i marinai portoghesi portavano le loro navi in tutti i mari scoprendo nuove terre e conquistando il mondo: la Torre di Bélem, a Lisbona, è stata costruita per ricordare quel periodo d’oro. Dalla spiaggia su cui è costruita, partirono infatti le navi guidate da Vasco da Gama che scoprirono l’India. Per la bellezza, la storia e la struggente nostalgia che trasmette, è una delle 10 cose da vedere assolutamente a Lisbona.

Quando intorno al 1510 il Re Manuel I diede ordine di costruire la torre, le fondamenta si trovavano nella foce del fiume Tago ma dopo il terremoto del 1755 che spostò il letto del fiume, la torre è emersa dalle acque ed è solo parzialmente insabbiata. 

Fortezza, faro e torre di controllo

La Torre di Bélem svolgeva il triplice ruolo di faro di Lisbona, fortezza per difesa del vicino Monastero dos Jerónimos e punto di pagamento del pedaggio per l’ingresso delle navi nel porto cittadino. Il monumento, che integra elementi architettonici veneziani e arabi, è un grande esempio del tipico stile Manuelino, è tutelato come Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’UNESCO. La ricchezza della facciata contrasta con la sobrietà degli interni e con la funzione puramente militare che la costruzione doveva svolgere. Il rinoceronte sulla facciata è considerato la prima scultura di questo animale africano che si sia mai vista in Europa.

L'architettura della Torre di Belém

Il complesso è formato da due corpi principali: la torre quadrangolare molto simile ai tipici castelli medievali e un baluardo poligonale su cui erano poggiati i cannoni di difesa. Ad ogni angolo ci sono le garitte che ospitavano le guardie, decorate con elementi marocchini. Il lato più interessante della Torre di Bélem è certamente quello rivolto a sud, dove corre la ringhiera da cui si ammira una vista magnifica sul Tago. La sensazione è quella di trovarsi sulla prua di una nave lanciata in mezzo all’oceano. Sulla terrazza l’immagine in pietra della Madonna del Buon Successo, nota anche come “Vergine delle uve.” All’interno della Torre sono da ammirare la cappella, il bel chiostro con archi a tutto tondo e i bunker che servivano per conservare le munizioni, trasformati nei secoli anche in prigioni.

Informazioni per la visita alla Torre di Bèlem

Indirizzo: Av. Brasília

Come arrivare:

Autobus: 727, 28, 729, 714 e 751
Tram: 15

Orari di apertura:

Da ottobre a maggio: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 17.30
Da maggio a settembre: da martedì a domenica 10.00 alle 18.30
Chiuso: lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, la domenica di Pasqua, 1 maggio e 13 giugno

Costo del Biglietto: 6 €
Mostero dos Jerónimos + Torre di Belém : 12 €