Ibiza: zone pericolose, emergenze, ospedali, moneta e bancomat

Ibiza: ospedali, numeri utili, sicurezza e zone da evitare, bancomat, telefoni e costo della vita.

A dispetto della reputazione di isola trasgressiva, Ibiza è relativamente tranquilla e sicura, ma come ogni luogo turistico, c’è sempre qualche ladruncolo pronto ad approfittare delle distrazioni. I reati più diffusi, quindi, sono quelli classici di cui sono vittima i turisti: furti e borseggio, soprattutto in spiaggia, nei mezzi pubblici e nelle tante discoteche dell’isola. Ecco alcuni consigli per non rovinarvi la vacanza e godervi le migliori attrazioni di Ibiza.

Le zone di Ibiza da evitare e quelle in cui stare più attenti

I borseggiatori colpiscono soprattutto nei locali pubblici, quando si lasciano incustoditi giacche, portafogli, telefoni e macchine fotografiche. Chiudete bene le borse soprattutto sulle spiagge affollate particola a Playa D’en Bossa. Nei ristoranti, soprattutto nei fast food, non lasciate le borse incustodite sulle sedie e sui tavoli. Attenzione alla tattica degli uccelli: vi si avvicina qualcuno e vi dice che avete escrementi di uccello sulle spalle. Si offre di aiutarvi a pulire e se ne va con il vostro portafogli. Fate attenzione alle zingare che vi vogliono vendere rose rosse. Nei locali di Ibiza, soprattutto discoteche, gira molta droga e ci sono file di spacciatori ad offrirla. Meglio evitare di ingerire pasticche e altra roba offerta in bar e discoteche molto affollate.

Sicurezza in auto e bici a Ibiza

Non lasciate niente di visibile in auto. Se bucate e qualcuno si offre di aiutarvi, ditegli di andarsene. Fate attenzione nelle piazzole di sosta delle autostrade che portano alla città e lungo le provinciali, soprattutto di sera. Raramente si sono registrati dei veri e propri assalti di “pirati dell’auto” che si portano via la vostra automobile. Ci sono molti furti di bici e di tutto quello che lasciate vicino alle biciclette, soprattutto di notte. La polizia di Ibiza conosce bene le abitudini dei giovani turisti in fatto di droga e alcool, quindi si apposta sempre in luoghi strategici: Playa D’en Bossa, le strade che portano al Pacha e all’Amnesia e verso il KM5 o Blue Marlin. Multe, arresti e sequestri di auto sono all’ordine del giorno. Vi consigliamo di leggere la pagina sulle leggi da rispettare in Spagna.

Cose da non fare a Ibiza e un po’ ovunque

  • Evitate di mostrare tutto il contante che avete e dividetelo in diversi tagli da tenere separati.
  • Quando siete a ristorante o seduti ad un tavolino di un caffè, non appendete la vostra borsa alla sedia; non lasciate incustodita la borsa nei camerini dove provate gli abiti.
  • Non poggiate telefonino e portafogli sui tavolini o sui banconi nei locali pubblici; non metteteli in una tasca esterna della vostra borsa o dei pantaloni.
  • Assicuratevi di aver chiuso bene porte e finestrini della vostra auto, non lasciate in vista telefonino, macchinetta fotografica, portafogli e borse anche se vuoti: qualcuno potrebbe essere tentato di forzare la serratura o rompere un vetro dell’auto.
  • Portate in viaggio con voi una fotocopia del vostro documento d‘identità che lascerete nel vostro hotel a Valencia. In caso di smarrimento: se l’avete perso contattate il consolato, mentre se vi è stato rubato fate anche la denuncia alla polizia.

A chi rivolgersi per chiedere aiuto a Ibiza

La Policia nazionale spagnolo risponde allo 091 mentre la polizia municipale allo 092. Per le urgenze mediche c’è lo 061 mentre i vigili del fuoco rispondono allo 080.

Molto probabilmente vi risponderanno in spagnolo, quindi se non conoscete questa lingua passate il telefono ad uno spagnolo che potrà aiutarvi a chiedere aiuto.

Leggi da conoscere durante una vacanza a Ibiza

In Spagna la legge sul possesso e il consumo di droga è alquanto singolare. Da un po’ di anni, infatti, ogni cittadino spagnolo può coltivare fino a 2 piantine di cannabis nel proprio appartamento per il consumo personale. In alternativa, si può “delegare” la coltivazione ai Social Club, associazioni senza scopo di lucro di cui parliamo nel prossimo paragrafo, in cui poi si va a consumare la cannabis. Acquistare droghe dalla criminalità, però, resta reato punito con la reclusione. Il possesso della droga per uso personale è consentito fino ad una scorta massima per 10 giorni, cioè circa 25 grammi. Oltre questo limite ci sono multe pesanti e si può essere accusati di spaccio.

I Social Cannabis Club

I Cannabis Social Club sono associazioni in cui si può andare a fumare cannabis e altre sostanze. Sono molto simili ai coffee shop di Amsterdam, ma hanno delle regole più rigide. Non sono aziende, quindi lo scopo non è guadagnare soldi ma solo dare ai soci uno spazio protetto in cui consumare droghe. In Spagna ci sono circa 500 club, di cui alcuni a Ibiza. Per accedere al club bisogna avere almeno 21 anni, essere presentato da qualcuno e versare una quota di iscrizione di 10 euro circa. In realtà, in molti casi, l’accesso è molto più semplice se si incontra il giusto promoter dell’associazione.

Alcuni social club a Ibiza:

Ibiza Kush
Indirizzo: Via Romana 14 Ibiza

Blue Mota
Indirizzo: Fray Vicente Nicolas 8 Costa de Can Muntaner, 10, L2 07003 Palma de Mallorca

Asociacion Cannabica Qunubu
Indirizzo: Carrer del Progres 34 c Sant Antoni de portmany

Leggi sulla prostituzione in Spagna e a Ibiza

Come in molti altri paesi europei, anche in Spagna la prostituzione è legale ma sono vietati tutte le attività collaterali, in particolare il favoreggiamento e lo sfruttamento. Sono legali anche i bordelli,  di solito indicati come “Eros Center” o Club dove le prostitute lavorano e sono organizzate come cooperativa o impresa. La prostituzione di strada è quasi completamente assente.

NESSUNA TOLLERANZA PER I REATI SESSUALI CONTRO ADULTI E MINORI.

Ricordiamo che chi commette all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) viene perseguito secondo la legge italiana al rientro nel nostro Paese.

Alla guida di un'auto

Limiti di velocità

In città il limite è di 60 km/h e sulle statali di 90 km/h. Sulle autostrade il limite di velocità è di 120 km/h.

USO DEI FARI

E’ obbligatorio l’uso dei fari anabbaglianti nei tunnel e in caso di scarsa visibilità.

ALCOOL ALLA GUIDA

In Spagna esistono 3 limiti per la quantità di alcool nel sangue, con un po’ di tolleranza per i turisti.

Turisti 0,25 mg/l
Professionisti  0,15 mg/l
Nuovi patentati  0,15 mg/
e non è consentito bere prima di guidare.

È obbligatorio sottoporsi ad un test in caso di richiesta da parte delle autorità preposte. Il rifiuto è considerato un’infrazione molto grave.

Seggiolino per bambini:  i bambini con età inferiore ai 3 anni deve circolare su un seggiolino adatto alla sua taglia. Da 3 a 12 anni possono viaggiare sul sedile anteriore di con un sedile omologato per bambini o sui sedili posteriori con la cintura di sicurezza per adulti.

Gilet di sicurezza retroriflettente:  non si viene multati se non lo si ha a bordo ma è comunque obbligatorio usarlo quando si scende dal veicolo fermo sulla carreggiata al di fuori dei centri abitati.

L’uso del telefonino alla guida è vietato.

Multe e sanzioni

In Spagna le multe agli stranieri si pagano al momento della contestazione. Se non si è in grado di pagare in quel momento, c’è il rischio concreto del sequestro del veicolo fino al pagamento della multa.

Se arrivate a Ibiza in auto o intendete noleggiarne una sul posto, potrete guidare con la patente italiana. Per circolare non è necessario avere la Carta Verde, basta la carta di circolazione del veicolo. Se l’auto non è vostra, meglio farvi firmare una delega a condurre autenticata da un notaio. Le cinture di sicurezza sono obbligatorie su tutti i sedili che ne sono equipaggiati.

Sanità, ospedali e pronto soccorso a Ibiza

Gli italiani che si recano a Ibiza per studio, vacanza o lavoro hanno diritto all’assistenza sanitaria come in Italia. Per ottenerla, però, è necessario portarsi dietro la Tessera Sanitaria italiana rilasciata dalla propria Asl di competenza. La tessera copre tutte le normali prestazioni di emergenza e il rimborso delle spese mediche sostenute. I medici e gli ospedali privati spagnoli non accettano la Tessera Sanitaria Europea. Se desiderate ricevere assistenza medica in questo tipo di strutture, dovrete pagare le spese o stipulare una polizza sanitaria di copertura. La tessera sanitaria italiana non copre neanche i costi di eventuali trasporti di emergenza in Italia. Le strutture sanitarie spagnole sono di ottimo livello, in linea con gli standard europei e quelli italiani.

Pronto soccorso a Ibiza

Il Pronto Soccorso di Ibiza risponde al numero europeo 112 che si può chiamare gratuitamente da tutti i cellulari e dalle cabine telefoniche. Questo è il numero da chiamare in caso di incidente o urgenze varie. Molto probabilmente vi risponderanno in spagnolo o inglese, quindi se non conoscete queste due lingue, passate il telefono ad uno spagnolo che potrà aiutarvi a chiedere aiuto.

Ospedali a Ibiza

Questi ospedali di Ibiza sono quelli a cui rivolgersi in caso di pronto soccorso:

Can Misses
Corona, 32-36
Can Misses
Telefono 971 397 000

Farmacie a Ibiza

Le farmacie a Ibiza sono indicate con la scritta Farmacia e una croce verde. Le farmacie di Ibiza sono fornite di tutti i medicinali che si trovano anche in Italia.
Vendono farmaci da banco senza ricetta e medicine con ricetta, che quindi dovrete portarvi dietro dall’Italia. Se usate farmaci particolarmente rari, è una buona idea portarseli dietro dall’Italia.

L’indirizzo delle farmacie notturne è affisso nelle bacheche di quelle chiuse.  Ecco l’elenco delle farmacie sempre aperte.

Nella zona del porto di Ibiza città c’è una “Via delle farmacie”, chiamata così per l’alta concentrazione di punti vendita. Se ne trova una sempre aperta, giorno e notte. Le vie ufficiali sono via Annibal e Antoni Palau.

In caso di emergenza

In caso di emergenza il modo più veloce e sicuro di chiedere aiuto è telefonare al 112, il numero unico di emergenza attivo in tutta Europa. Questo numero è disponibile per tutti i casi in cui c’è pericolo, quindi anche incidenti stradali, fuoco o crimini. Gli altri numeri di emergenza di riferimento sono indicati nella pagina Numeri di emergenza a Ibiza.

Telefono ed elettricità a Ibiza

La Spagna ha un’eccellente rete di telefonia mobile in linea con gli standard europei, quindi non avrete alcuna difficoltà a chiamare e ricevere anche con il vostro cellulare italiano. Appena arrivati a Ibiza il vostro telefonino si aggancerà a uno dei gestori attivi in Spagna. Prima di partire, comunque, è meglio informarsi su tutti i costi, chiedendo al vostro gestore le tariffe per le chiamate e i messaggi.

Elettricità e apparecchi elettronici a Ibiza

La corrente elettrica è come in Italia, di 220 volt. Le prese più diffuse sono quelle a fori tondi. Portatevi dietro degli adattatori perché molte prese, soprattutto di case e alberghi più vecchi, potrebbero non corrispondere a quelle dei vostri apparecchi. Di norma gli hotel hanno diversi adattatori da prestare ai propri ospiti.

Telefonare da/a Ibiza

Per chiamare da Ibiza verso l’Italia, bisogna inserire il nostro prefisso internazionale +39 seguito dal numero fisso o dal cellulare. Per farvi chiamare dall’Italia alla Spagna, il prefisso che devono inserire è 0034. Per i cellulari non ci sono problemi. Non appena entrati in territorio spagnolo il vostro operatore si collegherà in automatico a quello spagnolo con cui ha stretto accordi commerciali.

Moneta, banche e bancomat a Ibiza

La moneta ufficiale in uso a Ibiza e in Spagna è l’Euro quindi potete usare le banconote e le monete che utilizzate in Italia. Come nel nostro paese, circolano 7 banconote e 8 monete: 1, 2, 5, 10, 20, 50 centesimi; 1 e 2 Euro e banconote da 5, 10, 20, 50, 100, 200, 500 Euro. 

Bancomat e carte di credito a Ibiza

A Ibiza sono largamente accettate le più diffuse carte di credito. Prima di entrare in un negozio o al ristorante, verificate sempre che ci sia sulla porta il logo della vostra carta di credito. Per il pagamento con le carte è richiesta l’esibizione del passaporto o della carta d’identità. Per ritirare Euro in contanti potete servirvi dei bancomat (telebanco) disponibili notte e giorno in ogni parte di Ibiza.

Smarrire e bloccare una carta di credito a Ibiza

In caso di smarrimento delle carte, ecco i numeri da chiamare a Ibiza:

  • Visa 900-99-1124
  • American Express 800.263.92.279
  • Master Card 900-97-1231
  • Carta Maestro 0039.02.34980132
  • Diners Club 0039 02.3216.2656

Le banche sono aperte dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 14 o 14.30. Qualche filiale apre il sabato mattina.

Budget e costo della vita a Ibiza

Rispetto al resto della Spagna, che rappresenta ancora una delle nazioni europee più economiche, i prezzi alle Baleari sono più cari, specialmente nell’alta stagione (tra giugno e agosto), che è anche il periodo delle spiagge super affollate. Ricordate che alcune località di Ibiza sono meta di VIP quindi esclusive e costose. La grande offerta di hotel, villaggi turistici e appartamenti permette di trovare un posto dove dormire anche se ci si muove tardi ma preparatevi a costi elevati quando prenotate troppo in ritardo. Il consiglio che vi diamo è quello di muoversi comunque per tempo e prenotare in anticipo in modo da cogliere le occasioni più convenienti.

Costi medi della vita a Ibiza

  • Biglietto singolo autobus: 1.50 €
  • Pranzo o cena in un pub o fast food: 10 € a testa
  • Un pasto completo in un ristorante di categoria media: 40 € in due
  • Pranzo o cena in un ristorante di categoria alta: 50 – 60 € in due
  • Una lattina di coca cola: 1.77 €
  • Una birra da 33 cl: 2,50 €
  • Prendere un caffè: 1,20 €
  • Prendere un cappuccino: 1,50 €
  • Un pacchetto di sigarette: 5,00 €

Costo degli hotel a Ibiza

Ibiza ha una straordinaria offerta di alloggi di tutti i tipi. I prezzi partono da 40 € anche per un posto letto in ostello o hotel di bassa categoria. I grandi tour operator mondiali hanno Ibiza nei loro cataloghi quindi non è difficile trovare pacchetti volo + hotel a 3-500 euro a persona per 7-10 notti in piena estate. Se state cercando un hotel a Ibiza vi consigliamo Booking.com. Circa 450 hotel con foto, servizi, prezzi e commenti di chi ha già soggiornato. Vai a Booking.com.

Consolato italiano a Ibiza

Se qualcosa va storto a Ibiza c’è il Consolato italiano a cui rivolgersi.

Vice Consolato Onorario a Ibiza
Circoscrizione: Isole di Ibiza e Formentera
Indirizzo: C/ Diputado Jose’ Ribas, s/n – 07800 Ibiza
Tel. 0034 971199915
Fax 0034 971191746
e-mail: ibiza.onorario@esteri.it

La redazione di 10cose.it è composta da 6 autori/redattori professionisti. Tutti gli articoli sono scritti per esperienza diretta dopo aver visitato un luogo, monumento, chiesa o preso una metro! Le foto sono degli autori o di fotografi esterni che forniscono le immagini su licenza gratuita o a pagamento.