La città di Sant Joan

Tutte le informazioni per visitare Sant Joan a Ibiza: spiagge, monumenti, chiese e altri luoghi da vedere.

Il comune di Sant Joan de Labritja, situato nel nord di Ibiza, è uno dei paesi meglio conservati dal punto di vista ecologico tra tutti quelli dell’isola di Ibiza. I principali nuclei turistici di Sant Joan sono Cala di Portinatx, Port di Sant Miquel e Cala di Sant Vicent.Meritano certamente una visita le piccole calette solitarie in cui godere della tranquillità del posto: Benirrás, Cala Xarraca, S’Illot, Cala den Serra, e Cala Moltons. Il paesino conta, inoltre, anche vari centri di interesse storico e culturale, come le tipiche chiesette rurali, strutture centenarie dai muri bianchi, monumenti caratteristici dell’architettura tradizionale dell’isola. Sant Joan di Labritja offre un paesaggio ricco di casette bianche, che si nascondono tra il verde dei monti e il giallo dei campi, specchiandosi nel mare cristallino delle cale e delle spiagge dorate prese d’assalto dagli appassionati delle immersioni. Suggestivi sono i suoi panorami sulle scogliere scoscese, paradiso degli amanti di escursioni e trekking a pieno contatto con la natura.

Portinatx

Portinatx è uno dei luoghi più belli e conosciuti di Ibiza, tappa obbigata nel giro dell’isola. La baia offre scenari suggestivi, un’acqua trasparente e cristallina, coste alte e rocciose e spiagge di sabbia bianca che offrono oltre al panorama, la scelta di molte attività e servizi per i turisti. Fino a poco tempo fa Portinatx era un piccolo villaggio di pescatori; oggi è uno dei luoghi di destinazione turistica più importanti dell’isola, preferito soprattutto da un turismo familiare e da giovani in cerca di tranquillità. Tra le tre spiagge la più grande è S’Arenal Gros, mentre la più piccola è S’Arenal Petit, come dice anche il nome, più tranquilla e riservata. La terza è Playa Porto, spiaggia circondata dalle piccole collinette. Se desiderate visitare questo posto, potete arrivarci solo in macchina o in bus, ma state attenti alla segnaletica. A pochi metri dal paese di Sant Llorenç potrete accedere a Balafia, composta da un insieme di 5 casette tipiche con due torri di difesa, un luogo di grande interesse archeologico. Queste torri avevano una funzione simile a quella delle torri di difesa del litorale presenti anche nel resto delle Baleari, infatti servivano da rifugio per gli abitanti delle case in caso di attacchi da parte dei pirati. Una curiosità riguarda le croci bianche dipinte sulla facciata di queste torri: hanno una funzione protettiva contro le influenze negative.

I pozzi di Sant Joan

Come su ogni isola, anche a Ibiza l’acqua è un bene raro e prezioso. Per questo, nel corso dei secoli, la conservazione di questo elemento ha dato vita a opere ingegnose e architettonicamente interessanti, come nel caso dei pozzi e delle fonti. Oggi è possibile ammirare il Pou de Aubarqueta, a Sant Miquel, Font de Balafia e Pou des Baladre, tutti al centro della vita contadina della zona, nonché luoghi di culto, come quando d’estate, si prende la loro acqua al termine delle “ballades” (balli tipici), e si celebrano la fine del raccolto e dei lavori nei campi.

Le torri di Sant Joan

Un’altra interessante caratteristica di Sant Joan è la presenza di torri di difesa lungo tutta la costa.

Torre di Balansat o des Molar
Questa torre domina il nord dell’isola e appartiene al secolo XVIII. Fa parte della rete di difesa costiera come completamento delle muraglie della città di Ibiza. Se volete visitarla, vi si accede per la strada che da Port di Sant Miquel va a Na Xamena. A 1 Km si prende una strada asfaltata alla vostra destra.

Torre di difesa – Portinatx
La torre di difesa di Portinatx è molto simile a quella di Molar, anche perché appartiene allo stesso secolo. Anche in questo caso doveva servire a controllare la costa nord di Ibiza. Per arrivarci basta prendere la strada che conduce a s’Arenal Petit di Portinatx e dopo un percorso di circa di 1 Km, si arriva alla torre circondata, tra l’altro, da alcuni edifici turistici.