Il Ponte Nuovo di Bratislava

Orgoglio sovietico o scempio edilizio? L'opinione cittadina è divisa.

Il Ponte Nuovo di Bratislava
Il Ponte Nuovo di Bratislava

Con il suo aspetto futuristico ed originale il Nový Most (Ponte Nuovo) è il ponte sul Danubio più famoso di Bratislava che collega la Città Vecchia al quartiere d’epoca socialista Petržalka. Il suo nome originale è Slovenské národné povstanie most (SNP Most) ovvero “Ponte della rivolta nazionale slovacca“, in ricordo di quanti si opposero al nazismo.

In realtà è più conosciuto come Ponte Nuovo, nome attribuitogli in seguito alla caduta del regime comunista cecoslovacco (Rivoluzione di velluto, 1989). Di recente è stata, però, approvata un’ordinanza comunale che sancisce il ritorno al vecchio nome.

Come è nato il progetto del ponte

Il ponte dall’audace architettura fu fortemente voluto dal regime comunista per finalità propagandistiche. Pur di dare un volto moderno alla città, non si esitò a snaturarne il centro storico, sacrificando gran parte del quartiere ebraico, completamente distrutto per far spazio alla via d’accesso alla nuova costruzione. L’opera in cemento armato e acciaio fu innalzata tra il 1968 ed il 1972 su progetto di J. Lacko e A. Tesár, ed inaugurata il 26 agosto 1972 tra non poche polemiche.

Oltre allo smembramento del sobborgo ebraico, la moderna costruzione comportò infatti, anche la distruzione di una parte delle storiche mura della città. Per non parlare poi, della vicinanza della strada sorretta dal ponte alla Cattedrale di San Martino e dei continui scossoni a cui le sue fondamenta sono sottoposte a causa del passaggio dei veicoli.

Nonostante tutto però, Nový Most con la sua struttura particolare è uno dei luoghi d’interesse più visitati di Bratislava, anche grazie alla sua terrazza posta ad 85 metri d’altezza, che consente una vista panoramica fino a 100 km. di distanza.

Un ufo sopra Bratislava

Il Ponte Nuovo è un ponte strallato, asimmetrico ad unica campata. L’unico pilone, o torre che sostiene tutta la struttura si trova sulla sponda destra del Danubio ed è inclinato rispetto alla verticale per sorreggerne tutto il peso (oltre 7.500 tonnellate). Il pilone è costituito da due rami in mezzo ai quali passa la strada. Il ponte ha diverse corsie per le automobili, e piste destinate a biciclette e pedoni sui lati.

L’imponente costruzione ingegneristica detiene il record di lunghezza tra i ponti sospesi con un pilastro solo essendo lungo complessivamente 430,8 metri, ed è l’unico ponte al mondo di questo tipo ad essere membro della Federazione mondiale delle Grandi Torri.
Al di là dei primati, ciò che rende famoso SNP Most è però, la caratteristica struttura posta in cima al pilone, la cui forma ricorda una navicella spaziale. Ad 80 m. di altezza, la torre ospita il disco di un lussuoso ristorante/skybar (non a caso denominato UFO), e una piattaforma panoramica raggiungibile con un ascensore (a pagamento) interno alla struttura portante. Se cercate un buon punto di osservazione della città, Nový Most fa proprio al caso vostro.