Il Rijksmuseum di Amsterdam

La più grande e importante collezione d'arte olandese, con i capolavori di Rembrandt e Vermeer

Il Rijksmuseum di Amsterdam

Il Rijksmuseum è il più importante museo d’arte dell’Olanda dove trova alloggio una mole sconfinata di inestimabili tesori: 5.000 quadri, 30.000 opere di scultura e arti applicate (oggettistica, ceramica) 17.000 cimeli, 3.000 opere di arte orientale e un milione tra stampe e disegni. Una raccolta smisurata di opere d’arte, dalla pittura alla scultura, dalle arti grafiche all’artigianato, che il museo cerca di rendere accessibile a rotazione attraverso mostre e percorsi tematici. Insieme ai musei Van Gogh e Stedelijk rientra nelle cose da vedere assolutamente ad Amsterdam

I capolavori del Rijksmuseum

Fu Guglielmo V a dar vita alla collezione per divertimento; Luigi Napoleone fondò il museo, allocato prima nel Palazzo Reale e dopo nel settecentesco palazzo Trippenhuis. Ma, dal momento che la collezione museale cresceva notevolmente nel corso degli anni, fu necessario costruire una sede espositiva adeguata.

Nel 1885 fu inaugurata l’attuale sede del museo, opera del geniale architetto Cuypers (al quale si deve anche la Stazione centrale) che combina elementi gotici e rinascimentali, in cui è racchiusa la più grande ed importante collezione d’arte e manufatti del Paese, tra cui molti capolavori di Rembrandt e di Vermeer, vero vanto della Pinacoteca Nazionale e principale attrazione del museo.

Un po' di storia del Rijksmuseum

La facciata del Rijksmuseum
La facciata del Rijksmuseum

Fu Guglielmo V a dar vita alla collezione per divertimento; Luigi Napoleone fondò il museo, allocato prima nel Palazzo Reale e dopo nel settecentesco palazzo Trippenhuis. Ma, dal momento che la collezione museale cresceva notevolmente nel corso degli anni, fu necessario costruire una sede espositiva adeguata.

Nel 1885 fu inaugurata l’attuale sede del museo, opera del geniale architetto Cuypers (al quale si deve anche la Stazione centrale) che combina elementi gotici e rinascimentali, in cui è racchiusa la più grande ed importante collezione d’arte e manufatti del Paese, tra cui molti capolavori di Rembrandt e di Vermeer, vero vanto della Pinacoteca Nazionale e principale attrazione del museo.

La collezione Rembrandt

Il Rijksmuseum ospita la più importante collezione al mondo di opere di Rembrandt, considerato da molti il più grande pittore olandese del suo tempo, Ci sono circa 1400 disegni e alcuni dei capolavori fondamentali del pittore olandese. Partiamo da due autoritratti, in cui ad un giovanissimo Rembrandt si affianca un’altra opera in cui il pittore ritrae se stesso nelle vesti dell’Apostolo Paolo. ronda-di-notte-rembrandt-rijksmuseum-amsterdamAmbigui e non ancora chiariti i due protagonisti del quadro “La sposa ebrea“, che secondo l’interpretazione prevalente sono le due figure bibliche Rebecca e Isacco. Si passa davanti ad altri capolavori come Geremia lamenta la distruzione di Gerusalemme,  I sindaci dei drappieri di Amsterdam e altri prima di arrivare alla Ronda di Notte. Si tratta dell’opera capitale di Rembrandt, in cui l’artista riesce attraverso un abile gioco di chiaro-scuro, ad armonizzare sapientemente movimento, luce e colore. Nel quadro è ritratta la Compagnia degli archibugieri, la milizia cittadina di Amsterdam. Le due figure al centro sono quelle del Capitano Cocq che ordina alla compagnia di avanzare,) e il luogotenente van Ruytemburgh, circondati dagli archibugieri. La bambina che spunta nel gruppo degli uomini armati porta appesa ad un fianco un pollo che richiama il simbolo della Milizia stessa, ovvero due artigli di pollo. Tutti i nomi dei personaggi ritratto sono leggibili nello stemma ovale appeso alla destra dell’arco. Tra l’uomo che regge la bandiera e quello con l’elmo spunta una parte del viso dello stesso Rembrandt.

La collezione Vermeer

Vermeer al Rijksmuseum di Amsterdam
Vermeer al Rijksmuseum di Amsterdam

Negli ultimi anni Vermeer ha conosciuto una notorietà che non aveva mai raggiunto nonostante sia uno dei più importanti pittori olandesi. Il film sulla sua vita e sulla “Ragazza con l’orecchino di perla” ha spinto la curiosità verso le altre opere di questo autore olandese, quattro delle quali presenti al Rijksmuseum. “La lattaia“, Donna che legge una lettera” , “La Lettera d’amore” e “Vista della casa di Delft” offrono una panoramica piccola ma intensa dell’opera di questo grande pittore.

I capolavori del Rijksmuseum di Amsterdam

autoritratto-van-goghSe vogliamo limitarci ai capolavori di pittura, alcuni opere in ordine cronologico illustrano la ricchezza di questo museo: la Madonna dell’Umiltà del Beato Angelico, la Bambina in blu di Johannes Cornelisz. Verspronck, il Ritratto di Don Ramon Satué di Goya, l’Autoritratto di Vincent Van Gogh.

Le altre sezioni

Altre sezioni interessanti sono quelle che “raccontano” la storia della scultura e delle arti applicate dal medioevo al ‘700 ( bronzi, arazzi, maioliche, ceramiche di Delft, oggetti liturgici e di arredamento, una graziosa casa di bambola del XVII secolo, mobili, sculture), la storia olandese (armi, mappe, documenti) e l’arte asiatica (ceramiche e porcellane cinesi, ceramiche giapponesi, sculture in pietra e metallo indonesiane). Ricco il Gabinetto delle stampe con una collezione di oltre un milione tra disegni e incisioni.

Orari di apertura e prezzi dei biglietti per il Rijksmuseum di Amsterdam

Indirizzo: Spianata dei Musei

Come arrivare:
Tram 2, 5 12 (Rijksmuseum tram stop)
Bus 145, 170, 172, 174 e 197

Orari di apertura:
Tutti i giorni dalle 9 alle 17.
Aperture eccezionali: 25 dicembre e 1° Gennaio.

Costo del Biglietto: Adulti 17,50 Euro, bambini ingresso gratuito.