L’Archivio delle Indie di Siviglia

Tutte le informazioni per visitare l'Archivio delle Indie di Siviglia: storia, opere, orari di apertura, costo del biglietto, come arrivare.

Nell’area monumentale di Siviglia, al centro della Plaza del Triunfo sorge la Casa Lonja (1583-98) in stile tardo-rinascimentale, che ospita l’Archivio generale delle Indie al cui interno è raccolto un vasto materiale sulla colonizzazione europea del Centro e Sudamerica. La storia della nascita dell’Archivio delle Indie risale a quando a Siviglia si teneva quotidianamente nel Patio degli Aranci la Borsa Merci voluta da Filippo II. Ma nel XVIII secolo la Borsa iniziò a perdere la sua importanza, fino a che Carlo III non vi fece trasferire l’Archivio General De Indias. Questo edificio creato da Juan de Herrera, fungeva da Loggia dei Mercanti (Lonjia) al cui interno si conservano tutti i documenti sulla storia della scoperta dell’America fino al XIX secolo. Inoltre potrete trovare anche saggi di Ferdinando Magellano, il primo circumnavigatore della Terra, Cristoforo Colombo, ma anche resti dei documenti dei conquistatori del Messico e del Perù: Cortès e Pizarro, insieme a numerose piante delle città.

Centro storico

A Piedi.

Dal Lunedì al Venerdì, 8/15

Gratis