Piazza del Rossio a Lisbona

Centro della vita della Baixa e piazza più amata dagli abitanti di Lisbona.

Se cercate Rossio sulle cartine di Lisbona, forse non lo troverete: il nome ufficiale della Piazza, infatti, è Praca Dom Pedro IV, ma i Lisboeti la chiamano semplicemente Rossio, nome medievale per indicare “la grande piazza“. Il Rossio è il centro della vita della Baixa, il quartiere nella parte bassa di Lisbona, dove turisti e cittadini si incontrano per sedersi nei bei caffè e godersi un po’ del bel cielo della capitale portoghese. 

Struttura della piazza

Vi accorgete di essere arrivati al Rossio guardando due cose: la pavimentazione a onda tipica di Lisbona e l’altissima statua di Dom Pedro IV. Il mar largo, come viene chiamata questa caratteristica pavimentazione portoghese, è ottenuto con pietre bianche e nere ed è stato costruito, pezzo dopo pezzo, con il sudore e le braccia dei detenuti del Castello de Sao Jorge, che dall’alto della collina domina Lisbona. Su tre lati di questa ampia e bella piazza ci sono case regolari costruite nel 1755 subito dopo il grande terremoto che distrusse buona parte di Lisbona. Lo stile è quello voluto dal Marchese di Pombal e che porta il suo nome, Pombalino appunto. Il lato nord è chiuso dal Teatro Nacional Dona Maria, che occupa il posto dove sorgeva l’antico palazzo dell’Inquisizione. Nel Medioevo, il Rossio era quindi il luogo di Lisbona deputato alle esecuzioni degli eretici.

Statue e fontane del Rossio

Al centro della Piazza c’è la statua dedicata a Dom Pedro IV, alta 27 metri. In realtà, la figura sulla colonna è quella di Massimiliano del Messico: la statua era in partenza da Lisbona per le Americhe ma sopraggiunse la notizia della morte e fu abbandonata qui prima di imbarcarla. Alla base della colonna ci sono quattro statue che rappresentano le virtù cardinali attribuite al re Dom Pedro: prudenza, forza, giustizia e temperanza. Ai due lati della statua ci sono due belle fontane barocche, fatte costruire a e portate a Lisbona pezzo per pezzo.

Cafè, negozi e ristoranti

Il Rossio è il punto di passaggio obbligato della città: i turisti in arrivo dall’aeroporto di Lisbona arrivano in piazza con l’autobus e la metro; i lisboeti scelgono il Rossio per prendersi una pausa nei tanti cafè della piazza. In particolare, imperdibile una sosta al N. 24, dal caffè Nicola, da sempre luogo di incontro di poeti e intellettuali. Per un pranzo a base di carne o pesce, alle spalle del Rossio c’è rua Das Portas, con un ristorante ogni 10 metri.

La stazione del Rossio

Un piccolo capolavoro in stile neo-manuelino è la Stazione del Rossio, con la caratteristica entrata a doppio ferro di cavallo. Costruita alla fine del 1800, era un tempo la stazione centrale di Lisbona mentre oggi è una delle fermate lungo la linea per Sintra, nonché frequentata stazione della metro (Linea verde).