Roskilde, piccolo gioiello a pochi minuti da Copenaghen

Alla scoperta della millenaria Cattedrale di Roskilde, tutelata dall'Unesco, e del Museo delle navi vichinghe.

Roskilde, storica città vichinga posta all’estremità meridionale dell’omonimo lunghissimo fiordo, dista solo 30 km da Copenaghen. Molto suggestiva, ricca di attrazioni e meta di numerose escursioni dalla capitale, Roskilde è stata un antico insediamento vichingo (la città deve infatti il suo nome al mitico re vichingo Ro), sede di un potente vescovato, capitale medioevale della Danimarca fino al 1417, necropoli reale. 

Oggi, Roskilde è una tranquilla cittadina di provincia con un caratteristico centro animato dalla piazza del mercato, un’affascinante Cattedrale dichiarata Patrimonio mondiale dall’Unesco, un interessante Museo navale vichingo, testimonianza di un passato glorioso, famosa per ospitare dal 1971 il più importante festival di musica rock del nord Europa. La manifestazione, che si tiene tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, è per gli appassionati del genere un appuntamento a cui non si può mancare.

Roskilde Domkirke, la cattedrale più bella della Danimarca

La bella cattedrale di Roskilde vanta una storia millenaria. La sua costruzione cominciò nel 1170 per volere del vescovo Absalon, fondatore di Copenaghen, sul luogo in cui due secoli prima il re vichingo Aroldo Denteazzurro (fautore della conversione dei danesi al cristianesimo) aveva fatto costruire una chiesa in legno.
Occorsero più di duecento anni per erigerla, ma fu rimaneggiata così tante volte nel corso dei secoli da presentarsi come una bella testimonianza di 800 anni di storia di architettura danese. L’immensa basilica in mattoni di forme romanico, gotiche con le affilate guglie delle torri gemelle che toccano il cielo e l’imponente campanile visibile da tutta la città, è il principale luogo di sepoltura dei monarchi danesi che riposano nelle numerose cappelle laterali, spesso molto vaste e decorate.

L'interno della Cattedrale di Roskilde

Il grandioso interno presenta tre navate interamente coperte da mattoni con le volte imbiancate a calce. La navata centrale ospita, sotto l’organo, il grande pulpito di arenaria, marmo e alabastro (1610); al centro del coro, delimitato dai quattrocenteschi banchi in legno intagliato raffiguranti scene del Vecchio e Nuovo Testamento, si trova la splendida Pala dorata di forme rinascimentali (1560).
Dietro il grande altare è posto il sarcofago in alabastro e marmo nero della regina Margherita I, che fu la prima sovrana a ricevere qui sepoltura.

Nel corpo centrale della chiesa si aprono diverse cappelle in cui si trovano le tombe dei monarchi danesi. Meritano menzione: la cappella di Cristiano IV decorata con affreschi che illustrano la vita del “re costruttore” e chiusa da cancelli così riccamente decorati che si diceva fossero stati creati dal diavolo in persona; la cappella funeraria di Cristiano I (Cappella dei Magi) decorata con affreschi della fine del XV secolo (i più grandi della Danimarca) al cui interno si trova un’insolita colonna su cui sono indicate le stature di alcuni sovrani ed infine, la vasta cappella neoclassica di Federico V sormontata da una cupola.

Museo delle navi vichinghe

Intorno all’anno 1000, nel fiordo di Roskilde vennero affondati cinque vascelli vichinghi su cui poi vennero accatastate una gran quantità di pietre al fine di impedire la navigazione nel fiordo, presumibilmente per proteggere la città dalle incursioni dei pirati.
Le imbarcazioni (denominate Skuldelev), recuperate (1962) e pazientemente ricomposte nella Sala delle Navi vichinghe del Museo, creato sulla riva del fiordo appositamente per ospitarle, sono interessanti soprattutto per la loro tipologia che va dal cargo alla nave da guerra, compreso l’unico knarr (imbarcazione utilizzata per scopi commerciali) mai recuperato integro.

Di fronte al Museo si trova il Museumsø, un’isoletta su cui sono ormeggiate alcune navi realizzate sulla base delle originali imbarcazioni e dove i visitatori possono osservare come si costruisce una nave vichinga seguendo le stesse tecniche utilizzate oltre mille anni fa da quel popolo di grandi navigatori. In estate, il Museo organizza brevi escursioni a bordo di tipiche imbarcazioni nordiche dove, grandi e piccini a cui spetta condurle, come se fossero veri pirati possono sognare fantastiche avventure alla ricerca di tesori nascosti.

Dalla stazione centrale di Copenaghen partono treni per Roskilde ogni 20 minuti. Il viaggio dura circa 30 minuti.

CATTEDRALE

Dall’1 aprile al 30 settembre: da lunedì a sabato 10.00-18.00; domenica 13.00-18.00
Dall’1 ottobre al 31 dicembre: da lunedì a sabato 10.00-16.00; domenica 13.00-16.00

MUSEO DELLE NAVI VICHINGHE

Tutti i giorni dalle 10.00 alle 16.00; in estate dalle 10.00 alle 17.00

CATTEDRALE: 60 DKK; minori di 17 anni: ingresso gratuito

MUSEO DELLE NAVI VICHINGHE: 85 DKK