Vienna

Una guida di Vienna con tutte le informazioni utili sulla capitale austriaca. Come arrivare, muoversi, cosa visitare, info pratiche e numeri di emergenza.

Abbandonate i luoghi comuni su Vienna: non è una città per vecchietti, noiosa, dove fa sempre freddo, tutti rispettano i semafori e non sorridono mai. Magari fa freddo d’inverno e i semafori li rispettano, ma questo è un segno di civiltà, non di noia. Vienna è, invece, una bella capitale europea, piena di vita e di giovani, con un’intensa vita culturale e una tradizione dello stare insieme che fa invidia agli italiani. Per visitare Vienna c’è bisogno di più di un week end frettoloso, ma se avete poco tempo potete visitarla partendo dalle 10 cose da fare e vedere assolutamente.

Il Prater di ViennaTutta la maestà di una ex capitale

Non è facile tornare ad essere una capitale come tante quando sei stata per 600 anni la capitale dell’Impero Austro-Ungarico. Il turista distratto dimentica troppo spesso questo particolare. Da Vienna è passata la storia d’Europa per molti secoli e i segni del perduto Impero sono in ogni cosa. Nel Palazzo Reale dell’Hofburg vivevano i sovrani, che poi d’estate se ne andavano al Castello dello Schobrunn, appena fuori città. Nel Duomo di Santo Stefano venivano incoronati (e seppelliti).

Tanta grandezza e poi tanta decadenza, che nel caso di Vienna è servita per creare ulteriori capolavori. Non dimenticate che la psicanalisi di Freud è nata in un appartamento di Vienna dove il barbuto professore ascoltava gli incubi notturni della nobiltà di fine 1900. Più o meno negli stessi anni, Klimt, dava inizio alla Secessione Viennese, il movimento artistico che portò alla rottura degli schemi classici dell’arte austriaca. Di quel periodo ci restano non solo Il Bacio, ma molte altre opere divise tra il Belvedere e altri musei viennesi.

Vienna: caffè, ristoranti e un giro sulla ruota panoramica

Come dicevamo, Vienna è molto meno noiosa di come la descrivono tanti. Non dimenticate che il primo parco di divertimenti d’Europa, il Prater, è nato qui. La sua ruota panoramica ha fatto vedere i tetti di Vienna a milioni di persone in più di un secolo di vita.

Oggi è messo in ombra da attrazioni più tecnologiche, ma chi rinuncerebbe un giretto anche se è così “Vecchio stile”. Se amate divertimenti meno turistici e volete vivere come un viennese, entrate in un caffé nel tardo pomeriggio e scoprite come i viennesi amano godersi il loro tempo libero, chiacchierando davanti ad un caffè, un tè e molti dolci. Se è primavera o estate, affollano gli “Schanigarten”, spazi creati con fioriere, ombrelloni e tavolini per godersi il sole.

La nostra guida di Vienna

Insomma, c’è tanto da fare e vedere a Vienna, in ogni periodo dell’anno. Poi è così vicina all’Italia che ci si può arrivare con un volo di linea, low cost per Bratislava o in poche ore anche in auto. Ma tutto questo potete scoprirlo leggendo la nostra guida in queste pagine.