Verona

Verona-Centro storico-Foto di Bjørn Giesenbauer

10 cose da fare e vedere a Verona

Non si può pensare a Verona se non come allo scenario tragico della vicenda d'amore di Romeo e Giulietta. Il dramma di Shakspeare ha certamente fatto la fortuna di Verona: una buona parte dell'economia della città si basa su questo "turismo romantico", che trova la sua degna conclusione sotto al famoso balcone di Giulietta.

Eppure identificare Verona come la città di Romeo e Giulietta ha nascosto altre bellezze di questa città, non a caso definita la "Porta d'Italia", perché anticipa a chi proviene da nord, il volto, la bellezza, la sostanza del nostro Paese.

Un concentrato di testimonianze artistiche, storiche e culturali immerse nella suggestiva atmosfera di vicoli e piazze completata dai sapori della cucina tradizionale e territoriale. Se vi piace guardare oltre il famoso balconcino, vi proponiamo un percorso tra luoghi famosi, sapori tipici e piacevoli intrattenimenti per lasciarvi sedurre da una città il cui fascino vi convincerà a tornarci.

Se invece state cercando un hotel a Verona, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono 127 strutture con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi.Vai a Booking.com

Verona-Arena-Foto di theadz01

L'Arena di Verona

L'Anfiteatro Romano, meglio conosciuto con il nome di "Arena", è, insieme a Romeo e Giulietta, il simbolo che rende famosa Verona in tutto il mondo. Probabilmente costruita intorno al I secolo, l'Arena, come tutti gli Anfiteatri, ospitava gli spettacoli dei gladiatori. Una struttura solida ed imponente con l'esterno rivestito di mattoni e pietra veronese che creano uno scintillante effetto cromatico; mentre l'interno, con il movimento concentrico delle gradinate, incute negli spettatori un singolare effetto di maestosità. Grandioso palcoscenico di importanti rappresentazioni musicali, l'Arena continua a preservare la sua millenaria funzione.

Quando: da martedì a domenica dalle ore 9.00 alle ore 19.00. Nei giorni di rappresentazione, durante la stagione lirica, dalle ore 9.00 alle ore 15.30
Mai: il lunedì
Come: a piedi dal centro storico, l'Arena è in Piazza Bra.
Verona-Casa di Giulietta-Foto di adam

La Casa di Giulietta a Verona

Verona è il teatro dove si è consumata la tragica vicenda amorosa di Romeo e Giulietta, resa immortale dalla penna di William Shakespeare. In un edificio del XIII secolo situato nel centro storico, i Veronesi hanno riconosciuto la casa dei Capuleti: la leggenda si lega alla realtà, trovando in essa dei punti di riferimento. Una splendida facciata ricoperta di mattoni con un portale in stile gotico conduce i visitatori verso l'interno: nel cortile è visibile una statua in bronzo di Giulietta ed il celeberrimo balcone che ha visto nascere l'amore tra i due giovani. La casa di Giulietta è una tappa obbligata per chi vuol rivivere la devastante potenza di quell'amore contrastato. Quando: da martedì a domenica dalle ore 8.30 alle ore 19.30. Lunedì dalle ore 13.30 alle ore 19.30 Quanto: Intero 6 euro; Ridotto 4,50 euro Come: la casa di Giulietta è nel centro storico, in Via Cappello n° 23
Verona-Duomo-Foto di Allie_Caulfield

Il Duomo di Verona

In una piccola ma deliziosa piazza, tra particolari ed armoniosi edifici, si innalza il Duomo di Verona (Cattedrale di Santa Maria Matricolare). La Cattedrale è sorta sui resti di due chiese paleocristiane e, sebbene sia stata consacrata nel 1187, è stata sottoposta a continue opere di rinnovamento per molto tempo. La facciata è il frutto di una sovrapposizione di gotico e romanico, con un bellissimo portico a due arcate che introduce all'interno dove alti pilastri in marmo rosso di Verona dividono le tre navate. Alla realizzazione delle rinascimentali opere scultoree e pittoriche hanno contribuito molti artisti veronesi.

Quando: da novembre a febbraio: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 16.00 nei giorni feriali, dalle 13.00 alle 17.00 nei giorni festivi. Da marzo ad ottobre: dalle 10.00 alle 17.30 nei giorni feriali, dalle 13.00 alle 17.30 nei giorni festivi.
Verona-San Zeno Maggiore-Foto di Lo Scaligero

La Chiesa di San Zeno Maggiore a Verona

La leggenda narra che durante l'inondazione dell'Adige nel 589, l'acqua si bloccò sulla soglia di questa Chiesa risparmiando i fedeli. La Chiesa di San Zeno Maggiore è uno dei più grandi esempi dell'architettura romanica in Italia e l'attuale aspetto pare risalga al XII secolo. Oltre a custodire il corpo del Santo, la Chiesa è ricca di sculture e pitture dal XII al XVI secolo, tra queste un'attenzione particolare va *alla Pala di San Zeno di Andrea Mantegna, primo esempio di "sacra conversazione". La Pala venne posta sull'altare di San Zeno il 31 luglio del 1459 e da allora continua ad allietare i visitatori.

Quando: dalle 10.00 alle 18.00 dei giorni feriali, dalle 13.00 alle 18.00 dei giorni festivi
Verona-Piazza delle Erbe-Foto di Pentti Helenius

Piazza delle Erbe a Verona

Un colorato mercato di frutta e verdura con la sua schiera di ombrelloni, circondato da edifici e monumenti storici è la caratteristica principale di Piazza delle Erbe: la piazza più antica di Verona, dove gli edifici medievali, pian piano, hanno preso il posto di quelli romani. È il luogo dove meglio si può cogliere il lato più popolare e vivace della città, senza rinunciare all'aspetto culturale della vostra vacanza. Durante il mercato, il sabato e la domenica, è il salotto della città, dove i veronesi si incontrano per far la spesa o per il rito dell'aperitivo serale. Un giro in Piazza delle Erbe vi permetterà, anche, di conoscere i monumenti che l'abbelliscono e che hanno segnato la storia di Verona. Tra questi, la fontana denominata "Madonna Verona" è il più antico. Altro monumento storico della Piazza è il Capitello, detto anche Tribuna ed erroneamente Berlina. Esisteva già nel XIII secolo, quando sotto di esso sedevano i podestà per la cerimonia dell'insediamento e o i pretori prima del loro insediamento.
Verona-Castelvecchio-Foto di Ilares

Castelvecchio e Ponte Scaligero a Verona

Il Castelvecchio ed il suo splendido ponte fortificato rappresentano un monumento militare della Signoria Scaligera. Cangrande II della Scala volle la costruzione del Castello per assicurasi una fortezza non contro pericoli esterni, ma contro possibili sollevamenti della popolazione in seguito alle lotte interne alla famiglia Scaligera. Il ponte, invece, proiettava il Castello al di là del fiume: assicurava una via di fuga verso la campagna. Costituito da tre arcate, il ponte è sopravvissuto a cinque secoli di storia, fino a quando i tedeschi lo distrussero nel 1945. Nel 1951 il ponte è ritornato al suo splendore originario, mentre il Castello è oggi sede del Museo Civico.

Quando: dal martedì alla domenica dalle ore 8.30 alle ore 19.30. Il lunedì dalle ore 13.45 alle ore 19.30
Quanto: Intero 6 euro; Ridotto 4 euro
Come: con i bus n° 21, 22, 23, 24, 31, 32, 33, 41, 61, e 62, fermata Corso Cavour
Verona-Uscire la sera-Foto di Dino

Uscire la sera a Verona

Sicuramente Verona non è nota per le sue notti sfrenate, ma se non avete voglia di chiudervi in albergo, troverete di certo numerosi spunti per trascorrere le vostre serate. La vita notturna veronese si concentra nei bar e nelle trattorie delle piazze principali, Piazza delle Erbe è la più gettonata, e nella piacevole zona del Lungofiume. Se trovate un giro in centro troppo noioso e siete alla ricerca di qualcosa di più frizzante, allora potrete optare per una delle discoteche della città e trascorrere la serata all'insegna di musica, drink e buona compagnia, o fermarvi in uno tanti localini della zona ad ascoltare musica dal vivo.
Verona-Gastronomia-Foto di Luca Conti

La Gastronomia di Verona

La gloriosa tradizione culinaria veronese viene oggi continuata dai ristoranti e dalle trattorie che offrono ai clienti i piatti tipici. Non solo riso e polenta, ma a Verona potrete gustare la "pearà", manzo bollito con salsa di pane, pepata al formaggio, la "pastisada de caval", stufato di carne equina, o le "paparele", tagliatelle con piselli e fagioli. Non va dimenticato che Verona è poi la prima provincia italiana per la produzione di vini D.O.C., quindi non fatevi mancare a tavola un piacevole Bardolino o un gustoso Valpolicella. I più golosi, poi, non potranno rinunciare alle prelibate specialità: dallo storico pandoro al tradizionale "nadalin", dolce natalizio a forma di stella a cinque punte.
Verona-Shopping-Foto di Allie_Caulfield

Cosa comprare a Veronaa

Per fare acquisti le vie del centro storico sono sicuramente le più indicate: ai turisti viene offerta un'ampia scelta di scarpe e di prodotti in cuoio, per la cui produzione Verona e la sua provincia sono famose. Un'ampia offerta anche di capi d'abbigliamento, si può comprare nelle boutique, nei negozi tradizionali o nelle fabbriche che vendono direttamente ai consumatori. Famosi, poi, i mercatini di Verona: il mercatino giornaliero di Piazza delle Erbe è ormai un'icona della città mentre gli appassionati dell'antiquariato non possono perdere il mercato di Piazza Zeno che però si tiene solo il terzo sabato di ogni mese.
Verona-Dove dormire-Foto di Gary Bembridge

Dove dormire a Verona

Affascinante e romantica, Verona è il secondo centro del Veneto per l'afflusso turistico sia italiano che internazionale. Il suo territorio, con la provincia e il Lago di Garda accolgono un gran numero di turisti ogni anno. A questa tendenza la città viene incontro con un'offerta di alberghi e bed & breakfast o di confortevoli, e di certo meno costosi, ostelli della gioventù ed agriturismi. Scegliete l'alloggio che fa per voi e affrettatevi a prenotare la vostra vacanza a Verona per conoscerne la storia, lasciarsi affascinare dall'arte, assaporarne i gusti e viverne i divertimenti.

Se invece state cercando un hotel a Verona, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono 127 strutture con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi.Vai a Booking.com