10 cose da fare e vedere a Tolosa

Una guida completa e dettagliata alle 10 cose da fare e vedere a Tolosa in 1, 2 o 3 giorni.

Tolosa

Il momento migliore per posare il primo sguardo su Tolosa è al tramonto, quando la luce del sole si riflette sui mattoni rossi con cui è costruita gran parte degli edifici di questa bella città francese. Non a caso la chiamano “La città rosa“, per la calda tonalità dorata che si irradia dalle pietre illuminate dal sole. A Tolosa è rosa tutto quanto merita di essere visto: la Piazza del Campidoglio, la basilica di Saint Sernin, l’Hotel d’Essezat, le i conventi dei Giacobini e degli Agostiniani.

Ma c’è anche un altro colore con cui si identifica la città ed è il viola: Tolosa, infatti, è anche conosciuta come “Città delle violette” per la massiccia presenza di questo fiore nelle campagne e l’uso che ne viene fatto in cucina, pasticceria e profumeria. E se proprio vogliamo continuare a parlare di colori, c’è il verde della Garonna, della campagna circostante, delle acque del Canal du Midi. Poi c’è il blu profondo dello spazio, che potete scoprire visitando la straordinaria Città dello Spazio. Insomma, c’è molto da vedere ma bastano anche pochi giorni. In questa pagina vi consigliamo le 10 cose da vedere assolutamente durante una vacanza o un week end a Tolosa.

Se state cercando un hotel a Tolosa, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 170 hotel con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com.

Place du Capitole a Tolosa

1

La Place du Capitole (Campidoglio) di Tolosa rappresenta il cuore del centro storico della città francese. Prende il nome dai Capitoul, magistrati eletti dai diversi quartieri che nel 1190 decisero la costruzione del palazzo, oggi sede dell’Hotel de Ville, il Municipio.

Place du Capitole a Tolosa
Place du Capitole a Tolosa

Ed è proprio la facciata del Capitole che domina l’ampia piazza con le sue 8 colonne rosa insieme alle severe facciate dei palazzi nobiliari. Nel piccolo cortile c’è una statua di Enrico IV e una lastra che ricorda che qui fu ucciso il duca di Montmorency che aveva osato opporsi a Richelieu. All’interno c’è la Sala degli illustri ispirata a quella Borghese di Roma. Nella parte posteriore del palazzo c’è il dongione quadrato del 1500 con la Torre degli Archivi e una campana aggiunta nel 1873. Nell’ala destra del Capitolo c’è il Teatro dell’Opera e del Balletto. Nel centro della piazza non c’è alcuna costruzione, tranne la Croce d’Occitania o di Tolosa inserita nella pavimentazione.

Nell’omonina piazza

Metro Capitole o a piedi

8.30 – 19 dal lunedì al sabato. 10 – 19 la domenica e i festivi.
Mai: 25 dicembre e 1 gennaio.

Gratis

Basilica di Saint Sernin a Tolosa

2

La Basilica di Saint Sernin (San Saturnino) è considerata la più bella chiesa romanica d’Europa. In questo luogo era conservato il sarcofago con i resti del santo, ma quando divenne un punto di passaggio obbligato per il pellegrini verso Santiago, si decise che di costruire una chiesa pi grande e bella.

Basilica di Saint Sernin a Tolosa
Basilica di Saint Sernin a Tolosa

La costruzione iniziò nel 1080 ma ci vollero quasi tre secoli per vederne la fine. Colpisce subito la torre in mattoni rosa a pianta ottagonale, con 5 piani a piramide e una guglia finale. Sul fianco destro un arco rinascimentale conduce alla Porta Miégeville con preziosi capitelli scolpiti con statue di San Giacomo e Pietro ai lati. L’interno a 5 navate è maestoso e transetto a 3 navate con un deambulatorio. La parte più bella è l’abside originaria in cotto e pietre. Nella cripta si percorre il “giro dei Santi” che ha reso questa basilica tanto amata dai pellegrini. Il Tesoro contiene le reliquie di San Saturnino e della Vera Croce.

Nell’omonina piazza

Metro Capitole o Jeanne d’Arc

8.30 – 18 (19 in estate) dal lunedì al sabato. 8.30 – 19.30 la domenica e i festivi. Cripta fino alle 17.30
Mai: 25 dicembre e 1 gennaio.

Basilica: gratis. Cripta: 2 euro.

Chiesa dei Giacobini a Tolosa

3

Il Convento dei Giacoboni di Tolosa è considerato il gioiello dell’architettura gotica meridionale e la più bella chiesa domenicana d’Europa. Prende il nome da Rue Saint Jacques a Parigi, dove i frati domenicani avevano la loro sede più importante.

Chiesa dei Giacobini a Tolosa
Chiesa dei Giacobini a Tolosa

Costruito a partire dal 1230, fino al 1380 si aggiunsero progressivamente la chiesa, il chiostro, il refettorio, la sala capitolare e la cappella di Sant’Antonino. Il massiccio aspetto esteriore donato dai mattoni rossi contrasta con la leggerezza degli interni. Spettacolare “il palmizio“, un’unica colonna di 23 metri che si irradia a forma di palma e che da sola regge l’intera volta del Coro. La chiesa ospita le spoglie di San Tommaso d’Aquino, filosofo e fondatore dell’ordine dei Domenicani. In realtà esisteva anche un magnifico mausoleo che però fu distrutto durante la Rivoluzione francese. Non perdetevi una bella passeggiata nel silenzio del magnifico chiostro.

Nell’omonima piazza

metro Capitole

Tutti i giorni 8 – 18

Gratis

I Musei di Tolosa

4

Oltre al Museo della Fondazione Bemberg (punto 5), Tolosa possiede altri piccoli ma interessanti musei. Consigliamo la visita del Museo Les Abattoirs con una raccolta di circa 2000 opere di tutto il mondo realizzate dalla fine della Seconda Guerra Mondiale a oggi.

Il Complesso degli Agostiniani di Tolosa
Il Complesso degli Agostiniani di Tolosa

Il pezzo forte della collezione è il sipario realizzato da Pablo Picasso in occasione del 14 luglio 1936, “Le spoglie del Minotauro vestito d’Arlecchino“.

Il Museo degli Agostiniani, invece, merita una visita prima di tutto per la bellezza del complesso monastico e poi per la raccolta di sculture classiche, gotiche e rinascimentali e una quadreria con opere fino al 1800 tra i quali Perugino, Reni, Rubens, Murillo.

Museo Les Abattoirs: Allées Charles de Fitte

Museo degli Agostiniani: Rue de Metz

Museo Les Abattoirs: metro Saint-Cyprien République

Museo degli Agostiniani: metro Esquirol

Museo Les Abattoirs: dal mercoledì alla domenica dalle 11 alle 19

Museo degli Agostiniani: dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 18
Mai: 25 dicembre, 1 gennaio e 1 maggio.

Museo Les Abattoirs: 7€

Museo degli Agostiniani: 7€

Hotel D'Assezat a Tolosa

5

L’Hotel d’Assezat è considerato uno dei più bei palazzi del Rinascimento in Francia. Prende il nome da Pierre d’Assézat che nel 1500 fece fortuna commerciando pastelli e riusci a permettersi la costruzione di questo palazzo privato ispirato al cortile quadrato del Louvre.

Hotel D'Assezat a Tolosa
Hotel D’Assezat a Tolosa

L’architetto Nicolas Bachelier riuscì, con maestria, a soddisfare la richiesta del ricco commerciante di avere un palazzo costruito con la sovrapposizione dei tre ordini architettonici: dorico, ionico e corinzio. In realtà il progetto di d’Assezat era molto più ambizioso ma i vicini non vollero vendere i terreni, quindi fu costretto a rinunciare. In realtà, non ha goduto del suo palazzo neanche per un minuto perché morì pochi anni prima della conclusione dei lavori. Appartenuto ai suoi discendenti fino alla fine del 1700, oggi ospita il Museo della Fondazione Bemberg con opere di Cranach, Toulouse-Lautrec, Picasso, Modigliani, Pissarro, Clouet, Manet, Tintoretto e la più grande raccolta di opere di Pierre Bonnard. Nel palazzo ha sede anche l’Académie des Jeux Floraux, la più antica società letteraria d’Europa (1323).

Nell’omonima piazza

Metro Esquirol

Martedì – domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18

8€

Canal du Midi a Tolosa

6

Il Canal du Midi è, insieme, una straordinaria opera di ingegneria e un luogo naturale perfettamente conservato. Costruito nel 1600 per unire l’Oceano Atlantico con il Mediterraneo, parte da Bordeaux e attraversando Tolosa arriva fino a Sète, quindi al Mediterraneo.

Canal du Midi a Tolosa
Canal du Midi a Tolosa

Per questo è anche conosciuto come il Canale dei due mari. Dal 1996, il Canal du Midi è iscritto alla lista del patrimonio mondiale dell’Unesco. Il canale è perfettamente navigabile ed è uno dei tanti modi per scoprire questa parte di Francia. Per chi si reca a Tolosa per qualche giorno, è soprattutto un bel posto dove andare a passeggiare a piedi o in bici al fresco dei platani. Alcune compagnie organizzano escursioni giornaliere lungo la Garonna e il canale e molte chiatte sono dotate di ristorante per uno spuntino veloce o una cena romantica.

Città dello Spazio a Tolosa

7

Forse lo sanno in pochi ma Tolosa è il più importante centro aerospaziale d’Europa. Qui si producono gli Airbus, progetto europeo a cui partecipa anche l’Italia.

Città dello Spazio a Tolosa
Città dello Spazio a Tolosa

A completamente dell’industria aeronautica, quindi, è stato deciso di creare un parco scientifico e di divertimento a tema: è la Città dello Spazio (Cité de l’espace). Ma non è il solito parco divertimenti, perché gran parte delle attrazioni sono interattive: prima di tutto c’è un Cinema IMAX con uno schermo gigante e occhiali 3D per una visione tridimensionale dello spazio. Poi c’è un planetario a 360° che simula perfettamente lo spazio. Poi ci sono i veicoli spaziali a grandezza reale, come la navicella spaziale Soyouz e la stazione orbitante Mir, la famosa stazione spaziale russa. Infine, la straordinaria riproduzione del razzo Ariane 5 con i suoi 53 metri d’altezza!

Nell’omonima piazza

metro A Jolimont o metro B Ramonville e poi autobus 37. Oppure autobus 16 dal centro.

Dalle 10 alle 23 in base alle stagioni

Adulti da 20 a 24 euro in base alle stagioni. Bambini da 15 a 17,5 €.

Il Giardino Giapponese a Tolosa

8

Certo non è facile che credere che a Tolosa ci sia un giardino giapponese, ma è così. Anzi, se volete scoprire come è pensato e realizzato un vero giardino del Sol Levante, questa è una buona occasione.

Il Giardino Giapponese a Tolosa
Il Giardino Giapponese a Tolosa

Il giardino, infatti, è la sintesi dei giardini giapponesi di Kyoto. La perfetta convivenza degli elementi dei mondi minerale, vegetale e acquatico, la presenza di piante esotiche, ponti, lanterne e del padiglione del Tè, ne fanno un luogo di assoluto relax.

Boulevard Lascrosses

Metro Caffarelli

dalle 7:45 alle 21 in base alle stagioni

dalle 7:45 alle 21 in base alle stagioni

Cosa mangiare a Tolosa

9

Tolosa è famosa per il Cassoulet toulousain un piatto di salsiccia e fagioli la cui origine storica ricorda a tutti il numero di calorie! Si racconta che durante la Guerra dei Cent’anni i soldati francesi allo stremo vennero rifocillati con un piatto preparato con pezzi di carne varia (maiale, montone, anatra, lardo) e fagioli cotti al forno.

Cosa mangiare a Tolosa
Cosa mangiare a Tolosa

Il piatto prende il nome dalla cassole, il tegame costruito dai vasai d’Issel, un paesino situato 8 km a nord di Castelnaudary. La salsiccia usata per la preparazione è quella di Tolosa, specialità che non si trova da nessun’altra parte, neanche a pochi chilometri dalla città. La gastronomia locale offre altri prodotti eccellenti, come il foie gras, il filetto d’anatra o il confit (carne conservata nel grasso di cottura). Siamo in Francia, quindi i formaggi (Roquefort, Bleu des Causses e Laguiole) non mancano mai dai taglieri. Tra i dolci sono irrinunciabili la “fénétra” è una torta con pasta di mandorla, limoni canditi e marmellata d’albicocche; il “pavé du Capitole”, al cioccolato fondente; il “caraque”, pasticcino di pasta frolla al cioccolato e glassato; citazione a parte merita il “Cachou Lajaunie”, inventato da un farmacista tolosano con una ricetta ancor oggi sconosciuta. Una curiosità: nella cucina tolosana si abbonda di violetta, fiore tipico di queste parti che gli chef usano in modo più o meno creativo.

Dove dormire a Tolosa

10Tolosa è città turistica, punto di passaggio di pellegrini che vanno a Santiago e manager in visita alle aziende del settore aerospaziale.

Dove dormire a Tolosa
Dove dormire a Tolosa

C’è quindi una buona offerta di alloggi che va dagli hotel di lusso alle grandi catene ai piccoli B&B. Ottima anche la presenza di residence, appartamenti, ostelli e campeggi. Per una camera 3 stelle in pieno centro città si spendono circa 70 euro.

Se state cercando un hotel a Tolosa, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 170 hotel con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com