La Vene, l’antica strada dei mercanti russi a Tallinn

Dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, il centro storico della capitale estone conserva intatto il suo fascino medioevale e la vivacità che l'animava quando era abitata da mercanti e artigiani.

Il passaggio di Santa Caterina
Il passaggio di Santa Caterina

Percorrendo la Vene, l’antica via dei mercanti russi, si incontra uno dei posti più suggestivi della Città Vecchia, il Passaggio di Santa Caterina (Katariina Käik). E’ una piccola strada sovrastata da arcate a volta e fiancheggiata da edifici del XV – XVII secolo, dove le attività artigianali si sposano perfettamente con l’architettura medioevale. Il pittoresco sito prende il nome dalla chiesa di Santa Caterina, antico santuario del Monastero Domenicano (l’edificio più antico di Tallinn – 1246 di cui rimangono le rovine del chiostro), entrambi distrutti da un incendio nel 1531, all’epoca della Riforma.

Il passaggio è costeggiato da botteghe e laboratori dove gli artigiani soffiano il vetro, realizzano bellissimi gioielli ed oggetti tessili e in ceramica ancora secondo metodi tradizionali. Il posto è il luogo ideale per chi intende acquistare prodotti tipici ma anche per osservare artisti e maestri all’opera e conoscere le produzioni locali.

Altro luogo molto caratteristico è il Cortile dei Maestri (Meistrite hoov), un tranquillo cortile, tipico della vecchia Tallinn, dedicato ai maestri artigiani di un tempo. Il cortile è famoso per ospitare oltre a negozietti di artigianato e mostre d’arte, un famoso caffè – cioccolateria dove si possono gustare delle vere prelibatezze (orari: negozi 10-18; caffè 8-23).

Il Meistrite hoov a Tallinn
Il Meistrite hoov a Tallinn

Conoscere la storia di Tallinn passeggiando per la Vene

Proseguendo lungo la Vene, in un elegante edificio del XIV secolo, si trova il Museo Civico (Linnamuuseum), fondato nel 1937 con lo scopo di raccogliere e conservare materiali e oggetti (piastrelle, vetro, ceramiche, giocattoli, costumi, armi, tessuti, opere d’arte, documenti) del patrimonio artistico e culturale collegati direttamente o indirettamente a Tallinn.

Il museo offre una panoramica della storia di Tallinn, dalla sua fondazione all’indipendenza dell’Estonia nel 1991, ed i suoi mutamenti nel corso dei secoli. In particolare, l’esposizione museale si concentra sulla Tallinn anseatica, la Tallinn della Belle Époque e la Tallinn all’epoca sovietica. (per info www.linnamuuseum.ee)

La Chiesa di San Nicola

Più avanti, la cupola in rame e i campanili gemelli segnano la presenza di un bell’edificio classico.
E’ la chiesa ortodossa di San Nicola (Nicolai kirik, da non confondere con la Basilica che porta lo stesso nome), costruita tra il 1822-27 su progetto di Luigi Rusca, architetto della corte di San Pietroburgo.

L’attuale edificio religioso sorge sul sito di una precedente chiesa ortodossa russa costruita nel 1442, la quale, precedentemente, aveva preso il posto di una chiesa del XII secolo eretta al centro del mercato. Il santuario custodisce molti oggetti di valore artistico, tra cui preziose icone del XVI secolo.

A piedi

Dal 1 maggio al 30 settembre: da lunedì a sabato 09.00-18.00; domenica dalle 10.00 alle 18.00
Dal 1 ottobre al 31 aprile: aperta solo su prenotazione


1 €