Pikk Tanav, la “strada lunga” di Tallinn

La strada che attraversa in lungo la città, dalla Città Vecchia alla collina di Troompea, tra antiche dimore ed edifici religiosi, ricchi di storia e leggende.

Pikk Tanav, la
Pikk Tanav, la "strada lunga" di Tallinn

Una delle strade più importanti di Tallinn è Pikk tänav (strada lunga), la via che attraversa la Città Vecchia, un tempo abitata dai mercanti più ricchi della città. La strada, che dalla collina di Toompea giunge fino alla Grande Porta Marittima, è densa di storia e costellata da monumenti significativi. 

Tra gli edifici più interessanti dal punto di vista architettonico, da non perdere le sedi delle antiche Gilde, le potenti corporazioni esistite fino agli inizi del XX secolo che raccoglievano i rappresentanti di varie professioni, quasi tutte a maggioranza tedesche.

Storia e architettura delle Gilde

Al numero 17 si trova la prestigiosa casa della Gilda maggiore (1410) che riuniva i mercanti più importanti di Tallinn, i soli ai quali venivano assegnati impieghi pubblici e funzioni ufficiali. Oggi l’edificio tardo gotico ospita l‘Ajaloomuuseum, il museo sulla storia estone, dalla preistoria fino alla fine del XVIII secolo (www.ajaloomuuseum.ee).

Al civico 20, le statue di San Canuto e di Martin Lutero decorano la facciata della Gilda che porta il nome del santo patrono, un tempo re di Danimarca.
Attigui sono la sede della Gilda di S. Olaf (N. 24), la più antica di Tallinn, e l’edificio rinascimentale della Casa delle Teste Nere, sede della confraternita dei mercanti celibi il cui compito era quello di difendere la città dai nemici. La Gilda deve il nome al suo patrono, San Maurizio, moro, ucciso per la sua fede cristiana. Un profilo della sua testa è raffigurato sul vivace portale dai colori verde, oro e rosso acceso. Ornamenti e decorazioni scolpite (da notare gli stemmi delle 4 città sedi dell’Hansa: Novgorod, Buges, Bergen e Londra) arricchiscono la facciata, opera dell’architetto e scultore A. Passer.

Le Tre Sorelle

Sulla Pikk tänav al N. 71, si trovano anche le case più famose di Tallinn, ovvero il complesso dei tre edifici contigui noti come le Tre Sorelle (1362). Le tre case in stile tardo gotico con i tetti spioventi, un tempo abitazioni di mercanti e luogo di trattative commerciali, oggi ospitano un hotel di lusso dall’atmosfera medioevale.
Da notare sui frontoni le travi con carrucole che servivano a portare le merci nei magazzini all’ultimo piano.

La Chiesa di S. Olav: storia e leggenda

Tra le vie Lai (Larga) e Pikk, sorge uno dei simboli di Tallinn: la Oleveiste kirik (chiesa di S. Olav), la chiesa vicino al porto, famosa per l’acuminata guglia del campanile che disegna lo skyline di Tallinn. L’edificio religioso, un tempo frequentato dai mercanti scandinavi che si insediarono a Tallinn, è dedicato al canonizzato re Olaf II di Norvegia.

Ciononostante, seconda una leggenda, la chiesa deve il suo nome ad un misterioso muratore il quale promise che avrebbe lavorato gratuitamente a patto che la gente del posto avesse indovinato il suo nome (Olaf); viceversa se nessuno vi fosse riuscito, avrebbe deciso lui stesso il compenso. L’uomo stava per posare la croce sul campanile quando qualcuno lo chiamò per nome. Sconcertato, il poveretto scivolò, cadde e morì. In seguito al triste evento, la chiesa fu nominata Oleveiste (di Olaf) in suo onore.

Le prime notizie dell’edificio sacro risalgono al XIII secolo ma il suo attuale aspetto neogotico e gli interni risalgono al XIX secolo. Intorno al 1500, il campanile fu elevato a 159 metri cosicché, per circa un secolo, fu considerata la torre più alta del mondo.
Secondo una leggenda locale furono i cittadini a volere ciò affinché la chiesa fosse ben visibile dal mare al fine di portare il commercio in città. Non si sa quanto ciò contribuì alla prosperità di Tallinn nel Medioevo mentre quel che è certo, è che tra il 1625 e il 1820 la guglia fu colpita più volte dai fulmini che causarono diversi incendi (devastanti quelli del 1651 e del 1820).

Oggi, il campanile raggiunge un’altezza più limitata (124 m.) ma rimane un punto di riferimento importante della città. Da non perdere il panorama mozzafiato sulla Città Vecchia, la collina di Toompea e la zona del porto che si gode dalla torre.

Lai tänav

 Tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00

Ingresso gratuito