Il Municipio di Tallinn

Tutte le informazioni per visitare l'opera architettonica simbolo della città e conoscere la sua storia pluricentenaria.

Il Municipio di Tallinn
Il Municipio di Tallinn

Il Raekoda (Municipio in estone) è il monumento architettonico più rappresentativo di Tallinn e l’unico esempio di edificio civile in stile gotico nel Nord Europa. Dall’alto della sua torre campanaria (64 metri), slanciata come un minareto, il Municipio, con la bella facciata sostenuta da un loggiato con otto pilastri sormontato da un parapetto merlato, domina Raekoja Plats, cuore della Città Vecchia. 

Storia e architettura del Municipio

Arcate, finestre, portali, gargouille a forma di drago splendidamente scolpiti dai maestri locali impreziosiscono l’imponente edificio in pietra calcarea, la più antica architettura civile della capitale estone.
La storia della costruzione del Municipio di Tallinn risale al XIII secolo, precisamente al 1248, quando il re danese Enrico IV concesse alla città il Diritto di Lubecca, sul quale si basava l’attività del Consiglio dei signori di Tallinn.
Solo nel Quattrocento, però, durante il periodo di massimo splendore economico e culturale di Tallinn, il palazzo comunale assunse l’aspetto che conserva tutt’oggi.

La snella torre ottagonale è coronata da una guglia rinascimentale aggiunta nel 1627-28 ( e ricostruita nel 1952 dopo che un raid sovietico la distrusse nel ’44) in cima alla quale svetta il segnavento raffigurante il baffuto Vana Toomas (Vecchio Tommaso), guardiano del Municipio e della città, uno dei simboli più popolari di Tallinn.

Nato come luogo d’incontro del consiglio comunale, in un passato lontano il Municipio fu utilizzato anche come tribunale. Sede dell’amministrazione cittadina per oltre 700 anni, dal 1970 il Municipio non svolge più la sua attività.

Il Museo e la Torre del Municipio

Il Municipio di Tallinn è aperto al pubblico nei mesi di luglio e agosto. Al primo piano si visitano le stanze di rappresentanza: la Sala delle assemblee civiche e la Sala Conciliare.
La prima, in stile teatro, con i soffitti a volta poggianti su pilastri policromi, era la sala dei banchetti e delle riunioni medioevali. Oggi, essa è utilizzata per ricevimenti e, grazie all’ottima acustica, concerti.

La seconda, invece, era la sala più importante del palazzo. Qui infatti, venivano prese le decisioni riguardanti la città. La Sala del Consiglio era anche utilizzata come Sala delle udienze. Tale funzione è espressa dal colore rosso dei muri e dalle pitture sul tema del giudizio. Al suo interno la sala conserva opere d’arte uniche. I banchi di legno scolpiti con rilievi raffiguranti scene della storia di Tristano e Isotta e la lotta di Sansone contro il leone, sono difatti, alcuni dei più begli esempi di arte medioevale in Estonia.

Da notare alle pareti i fregi intagliati nel legno e le lunette al di sopra ornate con scene ispirate ai temi della Bibbia (morale, giustizia, onestà, saggezza). Anche la torre del Municipio è accessibile. Centoquindici gradini (alti e ripidi) di una scala a chiocciola conducono al campanile (34 m.)  da cui si può godere di una bellissima vista sui tetti della Città Vecchia e sulle zone circostanti.

Raekoja 1

A piedi nella Città Vecchia

MUNICIPIO
Dal 27 giugno al 31 agosto: 
da lunedì a sabato 10.00-16.00

TORRE DEL MUNICIPIO
Dal 1 maggio al 15 settembre: tutti i giorni dalle 11.00 alle 18.00; mai: 23 e 25 giugno.

Municipio: 5 €

Torre del Municipio: 3 €