La Cattedrale Aleksander Nevski a Tallinn

La monumentale chiesa che segna il profilo della città dall'alto della collina Troompea, grandiosa testimonianza della chiesa russa in Estonia.

La Cattedrale Aleksander Nevski a Tallinn
La Cattedrale Aleksander Nevski a Tallinn

Con le sue vistose cupole a cipolla, gli alti campanili e le croci luccicanti, la Cattedrale di Aleksander Nevski sulla Lossi Plats, domina la collina di Toompea.
La cattedrale ortodossa fu costruita nel 1895 – 97 su progetto dell’accademico di San Pietroburgo Michail Preobraženskj durante il periodo di russificazione delle province baltiche. Il maestoso monumento all’impero zarista è la più importante testimonianza della chiesa russa nel Paese

La posizione dell’immensa cattedrale in cima alla collina della città, proprio di fronte al Palazzo del Parlamento, laddove un tempo sorgeva la statua di Lutero, non è casuale. Essa era infatti, il simbolo del potere politico e religioso dell’impero zarista sugli Estoni e, in quanto tale, doveva essere visibile da tutta la città. Inoltre, con la sua realizzazione le autorità russe speravano che la popolazione abbandonasse il luteranesimo per la chiesa ortodossa.

Il Santo a cui la cattedrale è dedicata è Alexander Nevsky Yaroslav, il famoso principe di Novgorod che sulle rive del Lago Peipsi riuscì a fermare l’avanzata dei Cavalieri Teutonici verso est (Battaglia del ghiaccio, 1242). Il tempio ortodosso, in quanto simbolo della dominazione russa e continuo richiamo al potere sovietico, non è molto amato dagli abitanti di Tallinn che per anni hanno chiesto, invano, che venisse demolito. Oggi, placate le polemiche, dopo la ristrutturazione del 1991, resta un affascinante esempio di architettura sacra ortodossa.

Architettura della Cattedrale, simbolo di monumentale spiritualità

L’imponente edificio rosso e beige in granito finlandese segue il modello delle più antiche chiese moscovite improntate al classico stile storicista. Non mancano, pertanto, gli elementi decorativi tradizionali dell’architettura religiosa russa: tetti arcuati, archi ciechi rientranti, torrette cupolate coronate da croci dorate, mosaici decorativi sulla facciata raffiguranti il santo patrono.

Il senso di grandiosità si conserva anche all’interno della cattedrale, dipinto in toni pastello, che colpisce per la sua spaziosità e per la bellezza dei mosaici e la ricca collezione delle icone religiose. Nei campanili trovano posto 11 campane fatte costruire a San Pietroburgo. Tra queste c’è anche la più grande campana di Tallinn del peso di ben 15 tonnellate. Prima dell’inizio di ogni servizio liturgico è possibile ascoltare il suono delle 11 campane che si fonde in un’unica bella armonia.

Niguliste tänav 3

A piedi

Dal 1 ottobre al 30 aprile: da mercoledì a domenica 10.00-17.00; lunedì e martedì: chiuso
Dal 1 maggio al 30 settembre: da martedì a domenica 10.00-17.00; lunedì: chiuso

5 €