Tallinn

Una guida di Tallinn con tutte le informazioni utili sulla capitale estone. Come arrivare, muoversi, cosa visitare, info pratiche e numeri di emergenza.

Affacciata sul Golfo di Finlandia, non molto lontana da Helsinki, Tallinn è la capitale dell’Estonia. Cuore pulsante e porto principale del Paese, antica città anseatica e centro multiculturale, Tallinn è una città incantevole dove passato e presente, tradizione e modernità convivono fianco a fianco in un mix di grande fascino. Danesi, svedesi, tedeschi, russi si sono avvicendati nel governarla lasciando ovunque testimonianze della loro presenza e influenza. Tallinn è un mosaico di zone storiche, un collage di architetture di varie epoche, un luogo ricco di attrazioni culturali, bellezze artistiche e naturali. Scoprite quelle più importanti partendo dalle 10 cose da fare e vedere a Tallinn.

Il Municipio di Tallinn
Il Municipio di Tallinn

Dimenticata ed isolata dal resto dell’Europa per tanti anni, dopo il crollo dell’URSS e l’indipendenza (1991), la bella capitale estone si è resa protagonista di un grande processo di modernizzazione e sviluppo aprendosi al turismo e agli scambi interculturali, favoriti anche dall’ingresso nell’Unione Europea.

E così, fuori dal borgo medioevale della Città Vecchia dominata da slanciate guglie e suggestive torrette, sono sorti i quartieri contemporanei con i grattacieli, gli uffici ed i centri commerciali spesso ricavati da ex fabbriche.

Accanto a monumenti storici, residenze aristocratiche e chiese antiche, si sono fatti spazio locali trendy, luoghi di divertimento per i più giovani e negozi di lusso. Pur rimanendo fortemente legata alle tradizioni e al suo passato che mantiene vivo, Tallinn è dunque una capitale al passo con i tempi, tecnologicamente evoluta (qui hanno sede gli uffici di Skype e le connessioni free wi-fi sono disponibili ovunque), informatizzata, con lo sguardo rivolto al futuro. E, forse proprio per questo affascina.

Tallinn: incantevole capitale del turismo

Sono sempre più numerosi i turisti che visitano Tallinn, per di più vicina ad altre destinazioni nordiche (Stoccolma, San Pietroburgo, Riga, Vilnius), e piuttosto compatta, quindi facile da esplorare anche in pochi giorni. La piccola perla del Baltico si compone di tre zone.

Toompea è la roccaforte collinare abitata prima dai vescovi e poi dai cavalieri tedeschi che controllavano la città durante il Medioevo. Qui si ergono la cattedrale russo-ortodossa ed il castello duecentesco che oggi ospita il Parlamento estone. Ai piedi della collina c’è Vanalinn, ovvero la Città Vecchia, il cuore di Tallinn, uno dei borghi medioevali più belli e meglio conservati in Europa, dichiarata nel 1997 Patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

La bella Piazza con il Municipio, un tempo luogo del mercato e oggi vivace centro cittadino, e la Chiesa di Santo Spirito del XIV sec. con il suo antichissimo orologio, sono i simboli della vecchia Tallinn. Infine, la Città estone, luogo in cui si insediarono gli Estoni, che forma un semicerchio a sud della Città Vecchia. Pur se di modeste dimensioni, Tallinn è uno scrigno di tesori, una piccola opera d’arte, una giovane realtà ricca di storia e di cultura (nel 2011 ha ricevuto il titolo di Capitale europea della cultura) e, per questo una tra le mete europee più ricercate.