Cosa comprare a Siviglia

Cosa comprare a Siviglia: shopping e prodotti tipici di Siviglia.

Siviglia può contare su un’offerta completa che va dagli oggetti dell’artigianato locale fino ai sofisticati capi d’abbigliamento delle marche internazionali.

Camminando nei vicoli troverete piccole botteghe in cui acquistare i prodotti artigianali tipici come ceramica, pizzi, ricami, scialli con le frange, capo d’abbigliamento molto in uso a Siviglia soprattutto per gli avvenimenti speciali e le mantiglie usate dalle donne, soprattutto durante la Settimana Santa e in occasione delle nozze, al posto del velo tradizionale.

Anche i ventagli costituiscono un altro prodotto tipico dell’artigianato locale, di ogni colore e grandezza, di cui molti dipinti a mano; ci sono poi le immancabili ballerine di Siviglia, le piccole bamboline di pezza colorate, simbolo della capitale andalusa. Per gli amanti degli abiti tradizionali è possibile acquistare vestiti da flamenco, insieme a collane, bracciali, spille, scarpe, fiori e pettinini per l’acconciatura.

Ceramiche, ferro battuto, vimini e pizzo

L’artigianato di Siviglia è famoso soprattutto per la ceramica e la terracotta, prodotti nel popolare quartiere di Triana. Nelle strade Alfarería, Antillanos Campos e San Jorge potrete acquistare piatti decorati, bicchieri, anfore, specchi, orologi e pezzi esclusivi modellati e lavorati a mano. Tra le varietà di tecniche e di stili diversi emergere senza dubbio l’azulejerìa, ceramica artistica tradizionale di Siviglia.Per la lavorazione del ferro gli artigiani sivigliani erano soliti utilizzare delle tecniche che modellavano il metallo fino a realizzare meravigliosi lavori, mentre l’artigianato del vimini ha dato vita ad oggetti ottenuti da fibre vegetali e poi lavorati per ottenere un risultato finale sorprendente. Infine, l’artigianato tessile è stato per anni una delle attività artigianali ed industriali più importanti della città, intrecciandosi attivamente con le sue feste popolari: le donne in queste occasioni infatti, indossavano il cosiddetto pizzo in filo e le mantiglie, articoli tipici della tradizione sivigliana. L’artigianato tessile ha dato luogo anche al ricamo religioso fatto con fili di oro e argento che decoravano stoffe come il velluto, il damasco e la seta, una tecnica ripresa e resa celebre dal mondo della moda.

Le vie dello shopping di Siviglia

Il meraviglioso centro storico di Siviglia rappresenta la grande zona commerciale della città, che offre insieme alla sua straripante animazione quotidiana, anche una buona varietà di negozi. Lo shopping si concentra nelle strade pedonali di Serpiùs e Tetuàn con le loro vetrine di moda ed i negozietti più piccoli che vendono oggetti tipici dell’artigianato, ma anche pelletteria, strumenti musicali, abiti di flamenco, ventagli e ricami. Invece la strada Fer�a del mitico quartiere della Macarena è caratterizzata principalmente da attività che svolgono un commercio più tradizionale e delimitata da grandi stabilimenti che si dedicano alla vendita di mobili. Inoltre se volete acquistare un ricordo tipico della capitale, regalare un oggetto caratteristico o un souvenir, la strada Mateos Gago e la Plaza de los Venerablos saranno per voi un ottimo punto di riferimento.

I mercati popolari di Siviglia

Parallelamente a i negozi tradizionali ci sono i popolari “mercadillos” all’aperto che solo in determinati giorni della settimana, offrono una grande varietà di oggetti usati e d’antiquariato, francobolli, animali ed artigianato in generale. Buoni prezzi nei mercadillos Il mercatino di Siviglia più tradizionale ed animato è detto El Jueves che vuol dire giovedì, proprio come il giorno della settimana in cui viene celebrato nella città. Così se vi recate di mattina nella strada Feria, troverete bancarelle zeppe di libri, vestiti usati, ma anche mobili, quadri ed oggetti d’antiquariato. Una curosità per gli amanti di questo tipo di shopping riguarda l’appuntamento con la fiera delle monete e dei francobolli, tutte le domeniche mattine fino alle 15.00 ore nella plaza del Cabildo. E lo stesso giorno, la Plaza de la Alfalfa espone una singolare mostra di animali domestici, specialmente uccelli, per tutti gli appassionati della natura, il cosiddetto Mercadillo del Parque Alcosa. Il sabato invece si celebra il Mercadillo del Charco de la Pava nell’Isola della Certosa.

Chiesa de Santa Magdalena

Si tratta di una chiesa parrocchiale barocca sorta sul preesistente convento di San Pablo. Fu progettata da Leonardo de Figueroa nel 1724 che mantenne il suo originario perimetro gotico. La struttura comprende tre navate e cinque cappelle a cui Figueroa aggiunse una cupola ottagonale. Il suo interno colpisce senza dubbio per la ricchezza delle sue decorazioni: stucchi, legno dorato intarsiato, opere barocche e pittoriche eseguite da Valdès come l’Ingresso di Ferdinando il cattolico a Siviglia. Da non dimenticare che altri due esempi straordinari dell’arte e dell’architettura del Barrio de San Bartolomè sono la Chiesa di San Bartolomè e la Chiesa di San Nicolàs.