Il Barrio di Santa Cruz a Siviglia

Tutte le informazioni per visitare Il Barrio di Santa Cruz a Siviglia: storia, monumenti, piazze e vie importanti.

Il quartiere di Santa Cruz rappresenta l’antico quartiere di Siviglia che conta alcuni tra i più spettacolari monumenti della città, tanto che l’UNESCO l’ha definito Patrimonio dell’Umanità: la splendida Cattedrale, che insieme con la Giralda è il simbolo della città e le altre due celeberrime opere dell‘Archivio delle Indie e dell’Alcazàr o Reales Alcazares, tappe obbligate per le vostre visite alla scoperta di Siviglia. Il Barrio Santa Cruz, anche chiamato Juderia o quartiere ebraico perché sviluppato sull’area che un tempo era abitata dagli Ebrei, si caratterizza per la suggestiva eleganza delle sue stradine, la calma delle sue piazzette raffinate e fiorite di palme.

Vicoli fioriti e meravigliosi scorci

Questi meravigliosi monumenti costituiscono un vero e proprio incontro tra storia e leggenda, cultura ed emozioni andaluse. Le strette viuzze immergono il visitatore in un’incantevole atmosfera che si rinnova anche di notte quando le luci della città accendono il centro storico, illuminando le vicine mura della fortezza (Alcazar) e le terrazze di caffè e ristoranti all’aperto. Passeggiando per il viale della Costituzione la prima cosa che vi sorprenderà è l’imponente facciata della Parrocchia del Sacrario, edificata nel XVII secolo, con un interno ricco di elementi barocchi.

Hospital de los Venerables Sacerdotes e Plaza de Santa Cruz

Il cuore del Barrio di Santa Cruz è la Plaza de los Venerables, sorta su un vecchio ghetto e abbellita dall’Hospital de los Venerables Sacerdotes, incantevole palazzo del ‘600 dalla bianca facciata, tipico esempio del barocco sivigliano. Da questa meravigliosa piazza potrete proseguire la vostra passeggiata nella fittissima rete di stradine attorcigliate in mezzo alle case modeste e monumentali. Invece la piazza più grande del quartiere è l’omonima Plaza de Santa Cruz in cui, in mezzo a fiori variopinti, spicca una croce in ferro battuto del 1692, la cruz de la Cerrajeria.