Praga

Una guida di Praga con tutte le informazioni utili sulla capitale ceca. Come arrivare, muoversi, cosa visitare, info pratiche e numeri di emergenza.

Il primo incontro con Praga dovrebbe avvenire di sera, quando la capitale ceca smette di essere preda dei turisti e torna la “città magica” e piena di atmosfera che tutti raccontano. Quando è notte, a Praga, può succedere che le leggende che si raccontano diventino vere: si possono vedere le le statue del Ponte Carlo animarsi per difendere i bambini della vicina Isola di Kampa. Questi due luoghi magici, così emblematici della capitale ceca, sono sempre nella lista delle cose da vedere a Praga. Ma non c’è solo questo, anzi.

Praga magica e religiosa

Nel Vicolo d’Oro si potrebbe sentire suonare il violino del triste Dalibor, difensore dei deboli, che imprigionato in una torre del Castello suonò giorno e notte fino alla morte. Oppure, passando per lo Josefov, il Ghetto Ebraico, potreste vedere l’ombra del Golem, gigante di fango creato dal Rabbino Loew per difendere gli ebrei di Praga dalle persecuzioni. Il rabbino riposa in una delle 12.000 tombe del Cimitero Ebraico, e se vi va, potrete lasciargli un messaggio di carta (meglio se di giorno..). E sempre di giorno, non dimenticate di visitare la Sinagoga Vecchinuova e quella Pinkas, sempre nel ghetto. Vi racconteranno 1.000 anni di storia degli ebrei di Praga e, soprattutto, la triste fine di 15.000 bambini che non tornarono mai a casa dai campi di concentramento.

Piazza della Citta Vecchia a Praga

Piazze, orologi e quartiere romantici

Se non vi affascinano le atmosfere notturne, soprattutto se c’è di mezzo un po’ di magia, non perdetevi d’animo. Praga vi offre di giorno begli scorci turistici e il fascino di una grande capitale europea, anche senza scomodare le leggende. Partite da Piazza della Città Vecchia, da sempre cuore di Praga con la Torre dell’Orologio e i bei palazzi barocchi. Percorrete poi il Ponte Carlo (ben 516 metri) che vi portano verso Mala Strana, il Quartiere Piccolo, interessante di giorno e pieno di vita di sera e di notte.

A Praga sulle orme di Kafka

Da Mala Strana potrete arrampicarvi finalmente verso il Castello, presenza lontana ma imponente che accompagnerà ogni vostro spostamento a Praga. In qualsiasi parte della città vi troviate, basterà alzare gli occhi per trovarlo sempre lì: proprio come lo vedeva Franz Kafka che infatti gli dedicò un interno e inquietante romanzo. Al Castello ci si arriva comodamente con la Metro, a piedi o in autobus e tram. Noi vi consigliamo a piedi, con calma, ammirando la vista sui tetti rossi della città. C’è tanto da vedere a Praga e potete scoprirlo leggendo la nostra guida!