Cosa e dove mangiare a Maiorca

Cosa mangiare a Maiorca. Prodotti tipici, piatti tradizionali e le specialità da provare durante una vacanza nell'isola spagnola.

La cucina tradizionale di Maiorca è tipicamente mediterranea, anche se è sempre più difficile trovare ristoranti che non abbiano uniformato i piatti ai gusti dei milioni di turisti che ogni anno invadono l’isola. La ricerca della vera cucina locale, quindi, deve per forza uscire dai luoghi frequentati da inglesi e tedeschi in vacanza per andare in locali meno turistici e più difficili da trovare.

La cucina tipica dei cellers

Gli ultimi templi della cucina mallorquina sono i cellers (cellari, cantine) che prendono il nome dai vecchi ristoranti alloggiati nei luoghi dove si produceva e si conservava il vino. Ci sono diversi cellers sia a Palma de Mallorca, sia negli altri villaggi dell’isola. I più conosciuti sono a Sineu, Inca e Petra.

I piatti tipici della cucina maiorchina

In questi ristoranti si possono trovare i piatti tipici della cucina maiorchina, come le zuppe, fatte di sottili fette di pane in brodo caldo con verdure e pezzi di carne. La trempó è la classica insalata estiva, fatta con pomodori, aglio, olive, aceto, sale, peperoncino rosso. Tra i piatti di carne, il re della tavola, come in tutta la spagna, è il maiale. L’Arròs Brut è un piatto fatto con riso e molta carne, aggiunti ad alcune verdure. La paella qui si chiama Arròs sec, ma state tranquilli che nei ristorante per turisti troverete scritto paella. Caratteristico di Maiorca è il Frit Mallorquí, anche conosciuto come Freixura, fatta con frattaglie fritte e accompagnate da patate fritte o verdure.

Il Mediterraneo nel piatto

Il Mediterraneo è alla base di molti piatti della cucina locale, come il Peix al Forn, il pesce al forno o i calamari farciti. Il pranzo dei maiorchini si accompagna con il pa mallorquí (pane maiorchino), una pagnotta fatta senza sale. La tradizione salumiera spagnola a Maiorca assume la forma della sobrassada, carne di maiale con tanta paprika e il Botifarrons, pasticcio di carne e sangue di maiale. Con lo stesso procedimento si fa il Camaiot.

I dolci di Maiorca

Tra i dolci, la regina della tavola è l’ensaïmada, un dolce a spirale fatto con il saim, il grasso di maiale, quindi andateci piano. Altri dolci tipici sono il Gató, di solito accompagnato con il gelato e la greixonera de brossat, una torta di formaggio fresco.

I vini di Maiorca

I vini di Maiorca registrano due Doc: quella del comune di Binissalem in cui si producono un rosso e un rosato, e quella di Pla de Llevant, i cui vini hanno dei sapori soavi. Le produzioni migliori vengono da Binissalem e Santa Maria, che si trovano ai piedi della Serra de Tramuntana, in una zona umida e fertile. La voce popolare di Maiorca dice che a Binissalem “ci sono ragazze che sanno cucire, uomini che sanno coltivare, e buone vigne per fare il vino”.