Copenaghen

Una guida di Copenaghen con tutte le informazioni utili sulla capitale danese. Come arrivare, muoversi, cosa visitare, info pratiche e numeri di emergenza.

Copenaghen, capitale della Danimarca, è una città davvero facile da amare. Basta una passeggiata per le vie strette del centro per restare affascinati da questa elegante metropoli dall’origine vichinga: riservata, un po’ come tutte le città del Nord Europa ma anche allegra e vivace come le belle città dell’Europa dell’Ovest. Copenaghen è una città cosmopolita, innovativa, moderna ma che, allo stesso tempo affonda le proprie radici nella storia ed è fortemente ancorata alla sua antichissima tradizione monarchica.  Infatti, se da un lato la capitale danese conserva l’aspetto di una città dall’anima antica carica di atmosfera romantica, allo stesso tempo, la stessa si caratterizza per un dinamismo estremamente giovane. Ed entusiasma per lo stile di vita informale e rilassato dei suoi abitanti, gentili ed accoglienti, e per un effervescente spirito di libertà che aleggia su ogni cosa. Scopritela partendo dalle 10 cose da vedere assolutamente.

Il Canale di Nyhavn a Copenaghen
Il Canale di Nyhavn a Copenaghen

Una capitale vivibile e organizzata

Copenaghen è considerata una delle più vivibili città al mondo con un’alta qualità della vita. Attenta alle esigenze dei suoi cittadini, eco-friendly (rispettosa dell’ambiente), con un’offerta culturale tale da soddisfare tutti i gusti, dal gradevole aspetto urbano movimentato da canali e specchi d’acqua, Copenaghen è tra le più interessanti città europee del momento. Nuova meta di tendenza, soprattutto per l’alta moda ed il design, la capitale danese è stata nominata “Migliore Città di design a livello mondiale”, città ricca di arte, straordinario scrigno di bellezze naturali, non sorprende che sia stata eletta dai turisti europei quale “Migliore destinazione turistica del 2011”.

Piccola come un villaggio, interessante come una metropoli

Nella magica Copenaghen non manca praticamente nulla e non c’è tempo per annoiarsi! Musei e gallerie in grado di soddisfare appassionati di storia e di arte, eventi, concerti e festival, caffè e locali che in primavera allestiscono dehors all’aperto. Pregevoli edifici d’epoca come la residenza reale di Rosenborg e il fiabesco castello di Amalienborg, la lunghissima strada pedonale Stroget con i suoi mille negozi, una spumeggiante vita notturna, il terzo parco di divertimento più visitato del mondo (Tivoli). E poi ancora tanti quartieri caratteristici come il romantico Nyhaven e la hippy Christiania, moderne opere di design urbano, l’ottima gastronomia (il ristorante Noma è stato giudicato il migliore al mondo), la leggendaria Sirenetta, simbolo della città, e tanto verde.

Copenaghen verde e piena di bici

Non bisogna dimenticare infatti, che Copenaghen è una città tutta all’insegna dalla green philosophy, come dimostrano le numerose piste ciclabili – 390 km – che si snodano in città (il 37% dei Copenaghesi va in bici), i bus elettrici e le bici-taxi, il cui obiettivo è quello di diventare l’eco-metropoli del mondo e, in parte c’è già riuscita. La città si muove, da anni ormai, in direzione dell’ecosostenibilià: dal design organico-naturale alla ristorazione, dallo shopping alle strutture alberghiere sostenibili, tutti impegnati a ridurre il proprio impatto sull’ambiente. A questo punto non rimane altro da fare partire alla scoperta di Copenaghen e dei suoi angoli suggestivi. Visto che le attrazioni principali si trovano in un’area relativamente piccola e pianeggiante si può visitarla a piedi o in sella ad una bicicletta, mentre per godere di una bella panoramica della città non c’è modo migliore che un bel giro in battello tra i suoi pittoreschi canali.