Isole Canarie

Fuerteventura-Spiaggia del Corralejo-Foto di edans

10 cose da fare e vedere alle Canarie

Clima mite, mare costantemente tra i 18° e i 23°, distese di sabbia dorata e spazi naturali mozzafiato: benvenuti nelle Canarie! Uno slancio di immaginazione porta a credere che le Canarie siano ciò che resta di Atlantide, il leggendario paradiso terreste dove gli uomini vivevano in pace e in tranquillità, ma ritornando con i piedi per terra ci si rende conto che queste isole non solo altro che un pezzo di Africa che si è staccato dal continente. Tenerife, Lanzarote, Fuerteventura, El Hierro, La Gomera, Gran Canaria e La Palma, queste le 7 meravigliose isole delle Canarie, ognuna con il suo particolare carattere. Tenerife è l'isola più contaminata dal turismo, con grandi alberghi, discoteche e campi dal golf, Gran Canaria è meno turistica e più gelosa delle sue bellissime riserve naturali, Fuerteventura è brada è allo stesso tempo tranquilla, La Palma è rigogliosa e verdeggiante, El Hierro, La Gomera e Lanzarote mantengono il loro aspetto originario e selvaggio. È proprio la diversità delle Canarie che le rende ricche, prospere e ideali per ogni tipo di turista. Vi proponiamo le 10 cose più belle delle Canarie per farvi scegliere con certezza l'isola che fa per voi e partire subito per una bellissima e indimenticabile vacanza da sogno.

Se invece state cercando un hotel alle Canarie, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 2800 hotel con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com

Canarie-Tenerife-Foto di Reservas de Coches

Tenerife nelle Canarie

I Guanches, gli abitanti originari del posto, chiamavano l'isola Tene Ife, ovvero Montagna Innevata e si riferivano al monte Teide, la vetta più alta di tutta la Spagna che divide Tenerife a metà e che in qualsiasi periodo dell'anno ha la cima completamente ricoperta di neve. La forma triangolare di Tenerife determina cambiamenti climatici piuttosto notevoli da una parte all'altra dell'isola: al Sud ci sono più ore di luce, mentre al Nord ci sono più piogge ed umidità. Come parlare di Tenerife e non citare le sue meravigliose spiagge ed il suo mare cristallino? Ben 10 milioni di turisti ogni anno si recano nell'isola per esplorare i suoi ben 350 chilometri di costa in cui godere pienamente di mare e sole. La capitale dell'isola è Santa Cruz de Tenerife, maturata troppo velocemente ma con alcuni spazi rimasti ancora intatti. Nella parte nord dell'isola merita una visita Puerto de La Cruz, conservata molto bene e meta di un turismo più pacato, anche La Laguna è una cittadina mantenuta in ottimo stato, mentre chi vuole vivere la parte più naturale di Tenerife deve visitare Orotava, dove è perfettamente percepibile la solennità del Teide. I più curiosi non dovranno perdersi le piramidi di Guimar, interessanti e intriganti come quelle egiziane. Se state cercando un hotel, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 1400 hotel alle Canarie con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com
Canarie-Spiaggia di Fuerteventura-Foto di Emilio del Prado

Fuerteventura nelle Canarie

L'Isola Tranquilla, così chiamano Fuerteventura, per le sue bellissime distese di spiaggia, la natura incontaminata, il sole che splende quasi tutto l'anno e le buonissime specialità gastronomiche. Fuerteventura è l'isola "africana" delle Canarie grazie alla sua vicinanza alle coste dell'Africa con cui ha in comune il clima torrido e il mare cristallino. Non pensate che l'isola sia arida e desertica: Fuerteventura ha ben 13 luoghi naturali salvaguardati dall'invadenza dell'uomo, fra cui spicca l'isolotto di Los Lobos, dove i profumi delle palme e dell'aloe vera vi avvolgeranno come un dolce abbraccio. La parte interna dell'isola custodisce delle vere e proprie riserve naturali non molto frequentate dai turisti, che solitamente sono più interessati alle discoteche alla moda e ai locali di tendenza. Fuerteventura è il paradiso dei surfisti grazie al forte vendo che alza le onde anche di molti metri, ma se siete un po' pigri potrete anche godervi lo spettacolo da quelle che sono definite le migliori spiagge dell'Atlantico: spiagge lunghe e attrezzate o piccole cale sono distribuite lungo tutta la costa dell'isola. Fra le spiagge più note di Fuerteventura quella di El Cofete e del Correlejo nella zona di Pajara, ma vale la pena di scoprire anche le altre distese di sabbia meno famose.
Canarie-Gran Canarie-Foto di Jesús Corrius

Gran Canaria nelle Canarie

Siete curiosi di fare una vacanza nella città con il migliore clima del mondo? E allora non perdete tempo e prenotate un bel soggiorno a Las Palmas di Gran Canaria, la capitale di Gran Canaria. Ogni anno milioni di turisti sono fortemente attratti dalle temperature miti, dal mare trasparente e dalle bellissime distese di sabbia dell'isola di Gran Canaria. Ma non finisce qui: chiamata anche l'Isola della salute, Gran Canaria offre ai suoi ospiti le cure e gli effetti benefici delle sue acque minerali che hanno dato vita a molti centri specializzati in trattamenti di bellezza e riabilitazione con fanghi, alghe, talassoterapia e idroterapia. Cercate di prenotare la vostra vacanza al Sud dove le piogge sono molto rare e il sole è una presenza decisamente costante, per godere a pieno delle 128 distese di sabbia che occupano quasi 60 chilometri dell'isola. Scappate dall'inverno delle vostre grige città e rilassatevi sulla spiaggia di Maspalomas, formata dai granelli si sabbia del Sahara, o se siete tipi sportivi, dedicatevi al surf, alla vela e al windsurf. Gran Canaria però non è solo spiaggia e mare, è anche ricca di meravigliosi itinerari naturali: pensate infatti che l'isola è Riserva Mondiale della Biosfera.
Canarie-Lanzarote-Foto di chicadelatele

Lanzarote nelle Canarie

No, non siete sulla luna, ma avrete la sensazione di esserci: il terreno vulcanico di Lanzarote è davvero suggestivo e particolare e ricorda in qualche modo il paesaggio lunare. Terra scura e robusta, sabbia sottile, territorio semi – desertico ma allo stesso tempo ricco di bellezza e animato dai bellissimi riflessi del mare, Lanzarote è tutto questo e anche molto di più. Numerosi sono i turisti che scelgono Lanzarote per le sue spiagge perlate e per la sua particolare fisionomia territoriale, frutto di eccezionali eruzioni vulcaniche del 1730 – 1736 e del 1824. Ma non dovete immaginare Lanzarote come una terra scura e tenebrosa, la vegetazione è molto florida e con i suoi colori vivacizza e rende indimenticabile tutto il paesaggio circostante. Le distruttive eruzioni che hanno segnato l'isola, hanno provocato molti cambiamenti territoriali e dato vita a paesaggi davvero mozzafiato come quello del Parque Nacional de Timanfaya o delle Montanas del Fuego o de Timanfaya, che comprendono 300 coni vulcanici.
anarie-La Palma-Foto di juand1ego

La Palma nelle Canarie

Anche La Palma ha le stesse meravigliose caratteristiche delle altre isole delle Canarie: mare trasparente, spiagge dorate e un'accoglienza unica nel sue genere. Il primato di La Palma risiede nelle sue dimensioni: è l'isola più alta del mondo ed è la dimora del più prestigioso osservatorio astrofisico dell'emisfero Boreale, sulla vetta del Roque de los Muchachos. Gli abitanti dell'isola sono soltanto 80.000, ma d'estate La Palma è molto più affollata grazie alle sue splendide spiagge in grado di offrire ogni tipo di comfort, come quella di Los Cancajos, con i suoi fondali rocciosi, di Porto Naos, di Fajana de los Franceses, nei pressi di un parco naturale, e di Faro de Fuencaliente, vicino al faro. Uno dei luoghi più ambiti di La Palma è Los Llanos, vicino all'imponente Caldera de Taburiente e al Parco Nazionale. Anche la cittadina si Santa Cruz de la Palma è molto frequentata dai turisti alla scoperta del suo particolare quartiere sul lungomare: qui vi consigliamo di vedere la chiesa di El Salvador e la bellissima Plaza Santo Domingo, dove potrete acquistare qualche bottiglia dello squisito vino locale e gli aromatici sigari dell'isola fatti a mano.
Canarie-La Gomera-Foto di Axel Brocke

La Gomera nelle Canarie

La linea dell'aliscafo che collega Santa Cruz de Tenerife alle coste di La Gomera in soli 40 minuti, ha interrotto la quiete e la rilassatezza del posto che ormai è sempre più affollato di turisti in cerca di avventura. In effetti il turismo di La Gomera rimane comunque molto selezionato perché l'isola mantiene il suo aspetto originario di luogo brado e selvaggio, con strade impervie e gole profonde che scoraggiano i visitatori in cerca di comfort. Chi invece vuole dedicarsi a sport estremi avrà solo l'imbarazzo della scelta tra le escursioni in mountain bike, le passeggiate a cavallo, il trekking e le attività acquatiche. Nell'isola di La Gomera avrete la possibilità di staccare completamente la spina dai frenetici ritmi metropolitani e vivere a stretto contatto con la natura. Per chi vuole solo riposare cosa c'è di meglio che stendersi sulla spiaggia di Santiago? Un po' di sole e tante coccole su una delle distese di sabbia più attrezzate dell'isola. Al centro di La Gomera spicca il Parque Nacionale de Garajonay, dove potrete esplorare sentieri nascosti e misteriosi avvolti da 400 specie autoctone di flora, scomparse in Europa e in Africa milioni di anni fa. La capitale dell'isola è San Sebastian de la Gomera, la città in cui Cristoforo Colombro fece il suo primo approdo nel 1492. Provate a tracciare il percorso che l'esperto navigatore fece in questo posto, vi offriamo alcuni indizi fondamentali: la chiesa de la Asuncòn è quella dove ascoltò la messa, la prima casa all'angolo è quella dove gli fu offerta l'acqua e la casa bianca a due piani, che si trova in prossimità dell'ufficio postale, è quella dove fu ospitato.
Canarie-Valverde a El Hierro-Foto di Jose Mesa

El Hierro nelle Canarie

Ritenuta per molto tempo il limite del mondo conosciuto e usata come meridiano zero, El Hierro, nonostante sia la più piccola delle Isole Canarie, domina l'Oceano Atlantico con la sua posizione centrale. I visitatori di El Hierro si dirigono principalmente nella sua capitale, Valverde, dove spiagge molto ben organizzate sono bagnate da un mare limpido e cristallino. Anche Tamaduste, caletta avvolta da un banco di sabbia che dà luogo ad una laguna dalle acque tranquille, è molto apprezzata da chi vuole godere della sua privacy e non ama il frastuono delle spiagge più frequentate. Particolarissima la depressione della costa settentrionale di El Golfo che forma una mezza luna, con alle spalle una maestosa parete rocciosa che tocca i 1000 metri di altezza. Le altre zone di El Hierro precipitano velocemente dalla cima di Malpaso fino alla costa che, essendo molto frastagliata e rocciosa, è l'ideale per gli amanti del trekking.
Canarie-Zuppa di Gofio-Foto di barraquito

Cosa mangiare alle Canarie

I piatti tipici delle Canarie sono una mescolanza delle classiche tradizioni spagnole e delle ricette della vicinissima Africa e del Sudamerica. La cucina delle isole Canarie non è per nulla elaborata, ma si basa su ingredienti semplici ed essenziali impreziositi dal gofio, una farina di cereali tostati o di mais. I modi di utilizzo del gofio nelle Isole Canarie supera la vostra immaginazione: sciolto nel latte a colazione, collante per il brodo di pesce, ingrediente per un particolare tipo di pane, il gofio amasado, e per alcuni dolci come il budino di gofio o la mousse. Altro ingrediente ricorrente nella tipica cucina canaria sono le salse piccanti mojos preparate con sale, aglio, aceto, olio ed arbe aromatiche e preparate in diverse varianti: mojo picòn, con pepe, peperoncino e cumino, mojo rojo, piccantissimo e mojo verde, con prezzemolo e coriandolo. Uno dei piatti che non dovete lasciarvi sfuggire sono le papas arrugadas, piccole patate cotte in acqua salata con tutta la buccia, ma anche i piatti di pesce sono imperdibili: sancocho, cernie lesse cucinate con patate dolci e salsa piccante, tollos, piccoli squali asciugati al sole e messi sotto sale, pescado encebollado, pesce con cipolle e salsa di pomodoro, burgados, crostacei tipici del mar Atlantico e il salpicòn de pescado, insalata di pesce misto con verdure. E per finire vi segnaliamo i dolci canari che sono squisiti: potrete scegliere un'ottima bienmesabe, crema di miele e mandorle, gli huevos mole, tuorli d'uovo sbattuti con sciroppo di cannella e zucchero o i quesadillas, piccoli panini al formaggio.
Canarie-Nave Armas-Foto di Mike Lawrence

Come spostarsi tra le isole Canarie

Spostarsi tra le isole con la nave è semplice e offre numerose possibilità di scelta: le compagnie che navigano fra le acque delle Canarie sono la Trasmediterranea, la Fred Olsen e l'Armas. Vi proponiamo uno schema per mettere facilmente a confronto gli orari, i prezzi e le rotte delle diverse compagnie di navigazione, e scegliere quella che più si adatta alle vostre esigenze. I prezzi sono a persona, con la prenotazione della poltrona.
Santa Cruz de Tenerife a Arrecife, Lanzarote: Trasmed ore 23:30 – 23:00, € 29.00; Armas ore 20:00 – 7:00, € 45.63
Santa Cruz de Tenerife per Las Palmas, Gran Canaria: Trasmed 23:30 – 7:00, € 26.00.
Santa Cruz de Tenerife per Puerto del Rosario, Fuerteventura: Trasmed 23:30 – 20:00, € 41.00.
Santa Cruz de Tenerife per Santa Cruz de la Palma, La Palma: Trasmed 23:30 – 8:00, € 23.00; Armas 23:30 – 13:00, € 23.52.
Las Palmas per Arrecife, Lanzarote: Trasmed 14:00 – 23:00, € 41.00; Armas 23:50 – 07:00, € 43.28.
Las Palmas per Puerto del Rosario, Fuerteventura: Trasmed 14:00 – 20:00, € 41.00; Armas 23:30 – 7:00, € 43.28.
Arrecife per Santa Cruz de La Palma, La Palma: Trasmed 1:30 – 8:00, € 29.00.
Puerto del Rosario per Las Palmas, Gran Canaria: Armas 11:30 – 18:30, € 43.00.
La Gomera per Santa Cruz de La Palma, La Palma: Armas 19:45 – 22:15, € 36.35; Fred Olsen 20:30 – 22:00, € 50.40.
Las Palmas per Valverde, EL Hierro: Armas 16:00 – 07:00, € 29. 41.
Los Cristiano di Tenerife per La Gomera: Armas 8:45 – 9:45, 14:30 – 15:30, 18:15 – 19:15, € 26.61; Fred Olsen 8:30 – 9:14, € 30. 06.
Playa Bianca per Corralejo di Fuerteventura: Armas ogni 35 minuti dalle 7:00 alle 19:00, € 14.74, Fred Olsen ogni 12 minuti € 20.00.
La Gomera per Valverde, EL Hierro: Fred Olsen 13:00 – 14:30, € 50.40.
Anche l'aereo è un comodo mezzo di trasporto per andare da una parte all'altra delle Canarie: la compagnia Binter Canarias collega quotidianamente Tenerife e Gran Canaria con tutte le altre isole. I prezzi cambiano in base alle stagioni ma in generale sono piuttosto contenuti.
Canarie-Il clima delle Canarie-Foto di Aube insanité

Il clima delle Canarie

Nelle Canarie non c'è un clima costante e coerente in ogni singola isola, ma potremmo dire che esistono tanti microclimi diversi e differenti fra loro, determinati dalla vicinanza dell'arcipelago alle coste africane, dalla sua esposizione a venti più o meno forti e alla massiccia presenza sul suo territorio di svariate catene montuose. Quello che è certo è che le sette isole delle Canarie sono celebri e molto ambite per il loro clima mite e temperato, come se fosse primavera tutto l'anno: non a caso infatti sono la terza meta turistica più frequentata del mondo. La fresca brezza degli Alisei e della Corrente delle Canarie mitigano le temperature afose causate dal vicino Tropico del Cancro. Queste caratteristiche climatiche determinano un microclima che mantiene le acqua del mare ad una temperatura costante che si aggira tra i 18° e i 23° tutto l'anno. La temperatura cambia a secondo dell'isola in cui vi trovate ma difficilmente scende sotto i 18° d'inverno o sale sopra i 30° d'estate. Attenti alle piogge, più frequenti nei mesi da novembre a marzo.

Ecco la media delle temperature suddivise per mesi:
Gennaio 14,8 -20,4 gradi°
Febbraio 14,8 -21 gradi°
Marzo 15,4 - 22 gradi°
Aprile 15,9 - 22,6 gradi°
Maggio 16,5 - 24,3 gradi°
Giugno 18,2 - 25,9 gradi°
Luglio 19,8 - 27 gradi°
Agosto 21,5- 27 gradi°
Settembre 21,5 - 26,5 gradi°
Ottobre 21 - 24,8 gradi°
Novembre 19,3 - 23,2 gradi°
Dicembre 17 - 22 gradi°