Bruxelles

Una guida di Bruxelles con tutte le informazioni utili sulla capitale. Come arrivare, muoversi, cosa visitare, info pratiche e numeri di emergenza.

A Bruxelles si respira un’atmosfera particolare. Crocevia di molteplici culture europee ed extraeuropee, Bruxelles è la città cosmopolita per eccellenza che ha fatto dell’integrazione tra lingue e tradizioni diverse il suo punto di forza. Pulita, ordinata e ben organizzata, le cose più importanti da vedere a Bruxelles si concentrano nel centro storico, quindi per visitarle basta un week end.

Bruxelles: internazionale e familiare

Uno dei tratti caratteristici di Bruxelles è l’internazionalità. Un miscuglio di razze e stili di vita, una lunga storia di felici contaminazioni ma, allo stesso tempo, grande rispetto della forti identità locali (fiamminga e vallone). La fama internazionale di Bruxelles è rafforzata dalla presenza delle sedi delle principali istituzioni europee (Consiglio, Commissione e Parlamento) che ne fanno un importante centro politico-amministrativo tanto che Bruxelles può fregiarsi del titolo di capitale d’Europa.  L’architettura moderna di questo quartiere di Bruxelles contrasta fortemente con quella del centro storico, in particolare dell’Ilot Sacré e del Sablon, i due quartieri eleganti della capitale. Metropoli dinamica e vivace con lo sguardo sempre attento alle tendenze del momento, ma, allo stesso tempo, cittadina tranquilla dall’aspetto familiare ed accogliente, a misura d’uomo con numerosi parchi e giardini.

L'Ilot Sacré di Bruxelles
L’Ilot Sacré di Bruxelles

Bruxelles: tanto verde, bici e architettura

Seconda capitale più verde in Europa (dopo Vienna), Bruxelles invoglia a rilassanti passeggiate a piedi o in bicicletta che qui non è solo un comodo ed ecologico mezzo di trasporto ma una vera e propria filosofia di vita. L’anima verde non è che una delle mille sfaccettature della città, così come potrete notare passeggiando per il Parco Laeken e leggendo la nostra pagina dedicata a Parchi, giardini e zone verdi di Bruxelles.

Così palazzi antichi testimoni di un glorioso passato si alternano agli edifici avanguardisti dell’Unione Europea e delle multinazionali, il rispetto dei bruxelloises nei confronti della tradizione monarchica non offusca il loro spirito bizzarro e gioioso così ben incarnato nel piccolo Manneken Pis, il bambino irriverente che fa la pipì.

Bruxelles
La Grand Place di Bruxelles

Bruxelles: i musei

Un giro nei musei di Bruxelles conosce tre tappe fondamentali: il Museo di Belle Arti, quello dedicato a Magritte e quello dei Fumetti, arte in cui città vanta un’antica tradizione. In questi musei si entra gratis con la Brussells Card, che consigliamo di comprare. Nella Grand Place ci sono quelli dedicati alla birra e al cioccolato, due vanti gastronomici di Bruxelles. Insomma, Bruxelles è una destinazione che affascina il visitatore con la sua storia e le sue meraviglie architettoniche, lo seduce con il suo senso di libertà ed ospitalità, si lascia amare per la sua gioia di vivere. La città è infatti in grado di offrire non solo arte e cultura infatti ma anche buona tavola, relax e svago.

Bruxelles: come arrivare e muoversi

La capitale belga si raggiunge facilmente dall’Italia con voli da molti aeroporti verso i due scali di Zaventem e Bruxelles-Charleroi. Chi non ama l’aereo, arriva a Bruxelles col treno e in auto. Ci si muove in metro, con gli autobus o quasi sempre a piedi. 

Scoprite Bruxelles con la nostra guida!