La Nuova Sinagoga di Berlino

Tutte le informazioni per visitare il più importante luogo di culto ebraico della capitale tedesca.

338
La Nuova Sinagoga di Berlino
La Nuova Sinagoga di Berlino

Un tempo era la sinagoga più grande di tutta la Germania, testimonianza dell’antica presenza di una numerosa comunità ebraica e simbolo dell’orgoglio degli ebrei berlinesi. Oggi la Neue Synagoge (Nuova Sinagoga) sulla Oranienburgerstrassenel distretto di Mitte, è uno dei luoghi di riferimento del mondo ebraico in città, il segno della rinascita della vita ebraica nel quartiere.
Dopo un passato cupo e doloroso, il santuario in cui Einstein era solito suonarvi il violino, è finalmente tornato a risplendere ed ora è uno dei nuovi simboli di Berlino. Il grandioso tempio dall’aspetto moresco (esplicito richiamo al “dorato” medioevo ispanico – ebreo e alla capacità degli ebrei di integrarsi in ogni ambiente sociale), fa presto a catturare lo sguardo. La magnifica cupola verde e oro visibile anche da lontano, le decorazioni orientaleggianti, la stretta facciata fiancheggiata da due torri sormontate da cupole dorate gli conferiscono bellezza e raffinatezza.

La Sinagoga dopo la tragica Notte dei cristalli

Il sacro edificio fu costruito tra il 1859 e il 1866 su progetto dell’architetto berlinese Knoblauch e poteva ospitare fino a 3.200 fedeli. Il 9 novembre 1938 durante la terribile Notte dei cristalli, nonostante l’eroico intervento di un sovrintendente della polizia locale che ne impedì l’incendio da parte delle SS, la sinagoga venne profanata e gravemente danneggiata dai nazisti. Nel 1940 fu requisita e trasformata in magazzino. Il 1943 è l’anno del triste epilogo: le bombe alleate la colpiscono ripetutamente. Della bella costruzione architettonica non rimane che la facciata esterna.

Sul cielo di Berlino torna a splendere la cupola verde della Sinagoga

Dopo la guerra, la sinagoga è stata abbandonata al suo destino di decadenza, mesto e silenzioso monumento alla memoria. Nel 1988, nel 50° anniversario della Notte dei cristalli, è cominciata la lunga ricostruzione terminata nel 1995. Da allora, la casa di Dio ebraica ha riaperto i suoi portoni. I lavori di rifacimento hanno riguardato solo alcune parti dell’edificio (cupola e parte anteriore); una struttura di vetro protegge le rovine dell’antica sinagoga e un tracciato di pietre sul terreno ne tratteggia le dimensioni originali. Durante il restauro sono emersi alcuni oggetti, tra cui un rotolo della Torah e una lampada perpetua, opportunamente esposti.

Dalla riapertura, la Nuova Sinagoga è tornata ad essere un luogo di riunione, studio e preghiera. Al suo interno vi è un locale destinato alla preghiera (senza distinzione tra uomini e donne), uno spazio espositivo dedicato alla storia della sinagoga e del quartiere e un prezioso centro d’incontri – Centrum Judaicum – che attraverso documenti e fotografie racconta la vita degli ebrei berlinesi. Dalla cima della sontuosa cupola si può godere una bella vista sui tetti del quartiere.

Oranienburger Str.

Metro S-Bahn: S1, S2, S25 fermata Oranienburger Str.

 

Da gennaio a marzo: dal lunedì al giovedì 10.00 – 18.00, il venerdì 10.00 – 15.00, domenica 10.00 – 18.00, sabato chiuso.
Da aprile a settembre: dal lunedì al venerdì 10.00 – 18.00, sabato chiuso, domenica 10.00 – 19.00.
Da ottobre a dicembre
: dal lunedì al giovedì 10.00 – 18.00, il venerdì 10.00 – 15.00, domenica 10.00 – 18.00, sabato chiuso.

Intero: 5 €; ridotto: 4 €
Cupola: 3 €; ridotto: 2,50 €