Berlino

Berlino-La porta di Brandeburgo al tramonto-Foto di Alfonso Para

10 cose da non perdere a Berlino

Dopo aver letto le 10 cose da vedere assolutamente durante una visita a Berlino con tutti i musei, i monumenti e le strade dello shopping, sicuramente avrete capito quanto questa città ha da offrire e quanto può soddisfare la vostra curiosità e la vostra sete di conoscenza. Con questa lista di altre 10 cose vi proponiamo ancora altri percorsi che, se avete ancora un po' di tempo da dedicare a questa città, sarebbe meglio non lasciarsi sfuggire: dal maestoso Reichstag, che un po' intimorisce e molto affascina, alle atmosfere antiche della Nuova Sinagoga e a quelle tenebrose della Bahnhof Zoo, passando per i giardini meravigliosi del Castello di Charlottenburg e di Potsdam. Se vi siete innamorati di Berlino con le 10 cose da vedere assolutamente , preparatevi ad amarla perdutamente con la 10 più.

Se invece state cercando un hotel, vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono circa 900 hotel con prezzi, foto e i commenti di chi ha soggiornato prima di voi. Vai a Booking.com

Berlino-Reichstag-Foto di Lauren

Il Reichstag di Berlino

Per i tedeschi il Reichstag è il simbolo sia di un'epoca buia della Germania, sia di un nuovo volto di Berlino. Nel 1933 fu incendiato e Hitler subito ne approfittò per censurare le libertà parlamentari e colpevolizzare più di 5.000 oppositori, che in seguito vennero anche arrestati: il Reichstag divenne l'emblema della caduta della democrazia. Con un grande salto nel tempo, ci ritroviamo nel 1999, con la ristrutturazione della sede del parlamento tedesco e l'innalzamento della spettacolare cupola di vetro ad opera dell'architetto Sir Norman Foster: il Reichstag stavolta è l'espressione della rinascita di Berlino. E' molto frequentato dai turisti, quindi vi consigliamo di prenotare la vostra visita o di arrivare presto al mattino per evitare code estenuanti.

Quando: tutti i giorni 8:00 – 24:00
Mai: la cupola è chiusa dal 24 al 31 dicembre. Visite dalle 16:00 in poi dal 31 marzo al 4 aprile, dal 7 all'11 luglio, dal 21 al 25 luglio, dal 20 al 24 ottobre.
Come: metropolitana S -Bahn S1, S2 fermata Unter den Linden. Autobus: 100.
Berlino-Nuova Sinagoga-Foto di Bernt Rostad

La Nuova Sinagoga di Berlino

La comunità ebraica berlinese è rappresentata a pieno dalla Nuova Sinagoga, che accoglie una mostra permanente sulla vita degli ebrei e può ospitare fino a 3.000 credenti. Anche la Nuova Sinagoga, come molti dei monumenti e delle chiese di Berlino, ha una storia un po' tormentata: fu colpita nel 1938 durante la Kristallnacht, la Notte dei Cristalli, quando i nazisti infransero tutte le vetrate dei quartieri ebraici, ma non riportò gravi danni. La facciata della Sinagoga rimase intatta, ma ci vollero 50 anni per ricostruire la grande cupola dorata, riconoscibile anche da molto lontano e attualmente visitabile. Le vetrine del santuario sono antifurto e molto resistenti per evitare atti di vandalismo e saccheggi.

Quando: 1 aprile-30 settembre: (lunedì, domenica) 10:00-20:00; martedì, mercoledì e giovedì 10:00-18:00; venerdì 10:00-17:00.
1-31 marzo e 1-31 ottobre: lunedì, domenica 10:00-20:00; martedì, mercoledì, giovedì 10:00-18:00; venerdì 10:00-14:00.
1 novembre-28 febbraio: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, domenica 10:00-18:00; venerdì 10:00-14:00.
Si entra fino a mezz'ora prima della chiusura.
Mai: durante le festività ebraiche.
Quanto: intero € 3, ridotto € 2; cupola € 1,50, ridotto € 1.
Come: metropolitana linea S – Bahn S1, S2 fermata Oranienburger Strasse .
Berlino-Organo del Duomo di Berlino-Foto di Franco

Duomo di Berlino

I desideri di Guglielmo II e i capricci di sua moglie, che voleva per la confessione luterana una chiesa che fosse una degna espressione della capitale imperiale, diedero luogo al tempio reale degli Hohenzollern. Il Duomo è pieno di statue di famosi protestanti tedeschi e nella cripta custodisce le tombe regali di Federico I, di Sofia Carlotta e di Federico Guglielmo II, nipote di Federico II il Grande. Non mancano neanche le tombe: sono 90 i sarcofagi della dinastia Hohenzollern. Curiosità: se avrete la fortuna di far conciliare la vostra visita con i concerti eseguiti con l'organo antico, rimarrete davvero piacevolmente sorpresi, anche se, a causa dei ricchi interni novecenteschi del Duomo, il suono non si propaga mai in modo del tutto chiaro.

Quando: lun – sab 9:00 – 20:00, domenica e festivi 12:00 – 20:00. Dal 1° ottobre al 31 marzo aperto fino alle 21:00.
Quanto: intero € 8, ridotto € 6.
Come: metropolitana linea S – Bahn S5, S7, S75, S9 e linea U-Bahn U2, U5, U8 fermata Alexanderplatz. Autobus: 100, 148, 200, 248.
Berlino-Collezione egiziana all'Altes Museum-Foto di ho visto nina volare

Altes Museum di Berlino

L'Altes Museum (Museo Vecchio) di Berlino smentirà chi ritiene che l'arte antica sia noiosa e pesante: le sue collezioni di arte romana, greca ed egizia vi stupiranno per il loro fascino. Mosaici, vasi, gioielli e sculture la fanno da padrone e un bellissimo ritratto di Cesare e Cleopatra, vi riporterà indietro nel tempo, verso la storia di un amore difficile e passionale. L'Altes Museum racchiude una collezione molto importante di opere egiziane: mummie, affreschi e sarcofagi accompagneranno la vostra visita e il busto della Regina Nefertiti scruterà ogni vostro passo.

Quando: mar – dom 10:00 – 18:00
Quanto: intero € 8, ridotto € 4. Gratuito la prima domenica del mese
Come: metropolitana S – Bahn S3, S5, S7, S9, S75 fermata "Hackescher Markt". Autobus: 100
Berlino-Castello di Charlottenburg-Foto di Luhai Wong

Castello di Charlottenburg a Berlino

Il Castello di Charlottenburg è una delle poche testimonianze rimaste a Berlino della magnificenza e della fastosità della dinastia Hohenzollern. L'illustre elettrice Sofia Carlotta aveva un piccolo desiderio, voleva una residenza estiva alle porte di Berlino per trascorrere parte del suo tempo libero. Ecco che per accontentarla le fu costruito appena appena un Castello, pieno di sale stupende e circondato da giardini immensi. Ci viene da pensare che se l'elettrice avesse avuto un sogno impossibile, probabilmente le sarebbe stata regalata la luna.

Quando: mar – dom 10:00 – 17:00, 1° nov – 31 mar; mar – dom 10:00 – 18:00, 1° aprl – 31 ott.
Quanto: € 10 per il Palazzo vecchio, € 6 per l'Ala Nuova, ridotto € 7.
Come: metropolitana linea U – Bahn U2 fermata Sophie-Charlotte-Platz. Autobus: 309.
Berlino-Bahnhof Zoo-Foto di Franco

La Bahnhof Zoo di Berlino

Lo sappiamo gli zoo non piacciono a tutti, anzi spesso mettono tristezza perché vedere gli animali in gabbia non è proprio un piacere. Ma non lasciatevi trarre in inganno dal nome, noi non vogliamo consigliarvi di visitare uno zoo, bensì la stazione dello zoo di Berlino. La Bahnhof Zoo è famosa in tutto il mondo grazie al libro Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino di Christiane F. che descrive questa zona come un losco punto d'incontro per prostitute, alcolisti e tossici. Proprio per il suo passato difficile e tormentato, la band irlandese degli U2 ha visitato la zona della stazione nel 1990 e un anno dopo le ha dedicato la canzone "Zoo Station". Attualmente la Bahnhof Zoo ha perso il suo lato più oscuro, ma è ricca di contrasti: da un lato piena di spazzatura e folla, dall'altro di negozi e grandi cinema.
Potsdam-Parco di Sanssouci-Foto di Wolfgang Staudt

Potsdam, a pochi passi da Berlino

Potsdam è una seducente cittadina, poco distante da Berlino, situata nella regione di Brandeburgo. Definita la "Versailles prussiana", è una meta molto ambita dai turisti sia per l'architettura barocca che per i laghi, per i fiumi e per il paesaggio dall'andamento sinuoso. Una cittadina piccola ma che racchiude in sé tanta storia e realtà diverse: l'antico centro che ci riporta ai tempi in cui Potsdam era una caserma prussiana; la città olandese costruita nel '700 quando il re Federico Guglielmo ospitò i lavoratori olandesi in città; e Alexandrowka, un piccolo centro russo costruito nell'800 per i cantanti del coro russo. Da non perdere il Parco di Sanssouci, creato da Federico il Grande, i cui castelli, insieme ad altre pittoresche costruzioni, offrono molteplici e piacevoli alternative da visitare.

Come: con le linee della metropolitana S-Bahn 3 o 7 fino alla fermata Potsdam Stadt
Berlino-Kaiser–Wilhelm–Gedachtniskirche-Foto di internets_dairy

Kaiser–Wilhelm–Gedachtniskirche di Berlino

Se arrivate a Berlino con il treno sarà una delle prime cose che vedrete: a pochi passi dalla stazione dello Zoo c'è la chiesa costruita in onore del Kaiser Guglielmo I che vi impressionerà perché riporta in modo evidente le ferite causate dai bombardamenti. C'è chi dice che i danni della guerra hanno solo alleviato la bruttezza originaria della chiesa, ma possiamo dire con certezza che quella che ora le sorge accanto è veramente di dubbio gusto. Vicino alla rovina della torre infatti è stato eretto un suo orribile prolungamento moderno in cemento, salvato solo dal particolare effetto del vetro colorato di blu dall'interno della cappella.
Berlino-Cittadella di Spandau- Foto di Chris Jobling.jpg

Spandau a Berlino

Spandau è una zona che si trova nella parte occidentale di Berlino, dove i fiumi Sprea e Havel si uniscono. Molti dei quartieri di Berlino hanno conservato gelosamente il proprio carattere e una certa individualità e Spandau va fiera della sua personalità. Da non perdere nel cuore della città la Zitadelle, ovvero la Cittadella, una fortezza risalente al XVI secolo utilizzata in passato come carcere e tesoreria e attualmente aperta al pubblico. Anche il centro storico medievale di Spandau è molto particolare, con la sua fitta rete di stradine e vicoletti caratteristici. Se vi trovate da queste parti a Natale, potrete comprare souvenir e oggetti sfiziosi al più grande mercato natalizio d'Europa, che ogni anno si tiene nel centro di Spandau.
Berlino-Ganesha Museo di Dahlem-Foto di dalbera

I Castelli di Dahlem a Berlino

Sebbene molti musei e antiche collezioni si trovino nella Berlino Est, nella parte occidentale della città sorge un ricco complesso museale. Siamo nel quartiere di Dahlem, e qui sorgono i Castelli: un folto gruppo di musei che preservano un ricco patrimonio artistico. Tra questi ricordiamo il Museo Die Brücke nel quale sono contenute le opere di espressionisti tedeschi del XX secolo, la Pinacoteca dedicata all'arte europea dal XIII al XVI secolo, il Museo Bröhan con le collezioni di Art Déco nonché il Museo Egizio nel quale è conservato il celeberrimo busto della Regina Nefertiti. Accanto a questi, tante altre le esposizioni che rendono giustizia alla fama di Berlino come città ricca di eccellenti musei.